Serie A 1991-1992 (calcio a 5)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Serie A 1991-1992
Competizione Serie A
Sport Futsal pictogram.svg Calcio a 5
Edizione 9ª (3ª di Serie A)
Organizzatore Divisione Calcio a 5
Date dal 1991
al 21 giugno 1992
Luogo Italia Italia
Partecipanti 18
Risultati
Vincitore BNL Roma
(1º titolo)
Secondo Ericsson Sielte
Terzo Torrino
Quarto Geas Meda
Retrocessioni Amatori Civitavecchia
Lions Chioggia
Roma Calcetto
San Michele
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1990-1991 1992-1993 Right arrow.svg

La Serie A 1991-1992 è stata il terzo campionato di Serie A e la nona manifestazione nazionale che assegnasse il titolo di campione d'Italia. La corrente edizione introduce alcune novità che saranno confermate nelle stagioni successive. L'organico del girone unico fu ridotto da 20 a 18 squadre, mentre la formula della seconda fase fu completamente modificata: alla poule scudetto si qualificano le squadre di Serie A classificatesi tra il primo e il quarto posto al termine della stagione regolare nonché due tra le squadre vincitrici dei cinque gironi di Serie B. Le sei formazioni sono distribuite in due triangolari i quali determinano le due finaliste. Roma continua a rappresentare il fulcro del calcio a 5 italiano: il tasso tecnico delle squadre della capitale si riflette nella clamorosa esclusione della Roma RCB dalle quattro squadre qualificate ai play-off, tutte e quattro provenienti dalla capitale. La classifica finale conferma Verona come prima pretendente non romana, ma comunque fuori dai play-off a cui accedono anche il Fiumicino ed il Pescara Gems come rappresentanti della Serie B. Dalla poule finale giocata di nuovo al Foro Italico di Roma dal 14 giugno al 21 giugno 1992, escono vincitori per la prima volta nella loro storia i bancari della BNL Calcetto di Piero Gialli dopo una tiratissima finale sulle tre gare con la Ericsson Sielte Roma, allenata da Maurizio Salustri[1], di cui due finite ai calci di rigore ed una ai tempi supplementari.

Stagione regolare[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt
1. BNL Calcetto 55
2. Ericsson Sielte Roma 49
3. Geas Meda Roma 49
4. Torrino 48
5. Roma RCB 48
6. Tecnocop Verona 47
7. Ladispoli 44
8. Harvey Club Bologna 39
9. Delfino Cagliari 37
10. Pro Ficuzza 35
11. Marino Calcetto 31
12. Camel Vigna Stelluti 29
13. Pro Calcetto Avezzano 28
14. Cesana Torino 27
15. Roma Barilla 26
16. San Michele 11
17. Lions Chioggia 7
18. Amatori Civitavecchia 1

Poule finale[modifica | modifica wikitesto]

Girone A[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti V P S GF GS DR
BNL Roma 4 1 1 0 4 2 +2
Torrino 1 0 1 1 2 3 -1
Pescara 1 0 1 1 2 3 -1
  • Torrino SC - Pescara Gems 1-1
  • BNL Calcetto - Torrino SC 2-1
  • Pescara Gems - BNL Calcetto 1-2

Girone B[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti V P S GF GS DR
non conosciuta Ericsson Sielte 3 1 1 0 11 9 +2
non conosciuta GEAS Meda 3 1 1 0 7 6 +1
Fiumicino 0 0 0 2 5 8 -3
  • Geas Meda Roma - Fiumicino 2-1 Arbitro Roberto Monti Forli
  • Fiumicino - Ericsson Sielte Roma 4-6
  • Ericsson Sielte Roma - Geas Meda Roma 5-5
  • Spareggio: Ericsson Sielte Roma - Geas Meda Roma 5-4

Finale[modifica | modifica wikitesto]

  • BNL Calcetto - Ericsson Sielte Roma 7-8 (DCR)
  • Ericsson Sielte Roma - BNL Calcetto 4-7 (DCR)
  • BNL Calcetto - Ericsson Sielte Roma 2-1 (DTS)

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]