Serie A 2013-2014 (calcio a 5)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Serie A 2013-2014
Logo della competizione
Competizione Serie A
Sport Futsal pictogram.svg Calcio a 5
Edizione 31ª (25ª di Serie A)
Organizzatore Divisione Calcio a 5
Date dal 5 ottobre 2013
all'11 giugno 2014
Luogo Italia Italia
Partecipanti 10
Formula Girone all'italiana,
play-off e play-out
Sito web http://www.divisionecalcioa5.it/
Risultati
Vincitore Luparense
(5º titolo)
Secondo Acqua e Sapone
Semi-finalisti Asti
Lazio
Retrocessioni Marca
Statistiche
Miglior marcatore Brasile Paulinho (29)
Mappa C5 2013-2014.png
Distribuzione geografica delle squadre
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2012-2013 2014-2015 Right arrow.svg

La Serie A 2013-2014 è stato il venticinquesimo campionato di Serie A e la trentunesima manifestazione nazionale che assegnasse il titolo di campione d'Italia. La stagione regolare ha preso avvio il 5 ottobre 2013 e si è concluso il 18 aprile 2014, prolungandosi fino all'11 giugno con la disputa delle partite di spareggio. A causa della mancata iscrizione di Montesilvano, Cogianco Genzano, Zanè Vicenza e Napoli Santa Maria Scafati, l'organico del torneo è stato ridimensionato passando da 14 a 10 squadre. Per compensare il minor numero di gare, la Divisione Calcio a 5 ha istituito una competizione collaterale al campionato, denominata "Winter Cup". Come nelle ultime stagioni, a parità di punteggio fra due o più squadre, la graduatoria finale sarà determinata in base alla classifica avulsa (stesso parametro valevole anche al termine del girone d'andata, per definire le 8 formazioni qualificate alla Coppa Italia). I criteri imposti seguiti sono: punti ottenuti negli scontri diretti, differenza reti negli scontri diretti, differenza reti generale, reti realizzate in generale, sorteggio.

Rimasto invariato il meccanismo dei play-off, con le prime otto classificate che accedono direttamente agli spareggi-scudetto, è cambiato quello dei play-out: la penultima e l'ultima classificata si scontreranno nello spareggio, che decreterà solo per questa stagione una sola retrocessione in Serie A2. Confermata la disputa delle serie delle finali scudetto al meglio delle tre partite (per quarti e semifinali) e delle cinque per la finale. Dopo due anni torna come sponsor tecnico l'Agla che fornirà l'abbigliamento, le calzature, gli accessori e i palloni per i prossimi quattro anni[1]. Il pallone ufficiale sarà il Bola Futsal e verrà utilizzato in tutte le competizioni organizzate dalla Divisione Calcio a 5[2]. Per il terzo anno consecutivo si confermano sette le regioni rappresentate nel torneo (le stesse delle ultime due scorse stagioni) ma per effetto della riduzione d'organico, Abruzzo, Lazio e Veneto avranno il maggior numero di squadre con solo due formazioni a testa mentre Campania, Emilia-Romagna, Piemonte e Puglia hanno ai nastri di partenza una sola squadra ciascuna[3].

AGLA Bola Futsal, pallone ufficiale nella stagione 2013-14

La squadra campione in carica è la Marca Futsal, vincitrice del secondo scudetto della sua storia. A prendere il posto di Venezia, Verona e Sport Five Putignano tutte retrocesse in Serie A2 ma non iscritte al torneo, c'è soltanto la matricola L.C. Five Martina che è al suo esordio nella categoria. Per far fronte alle difficoltà economiche che hanno interessato molte società, in Abruzzo e Campania sono state realizzate delle unione d'intenti per creare un unico polo del futsal: in Abruzzo si registra quella tra l'Acqua&Sapone ed il Montesilvano, con quest'ultimo iscritto alla serie B e divenuto di fatto un team satellite del primo, mentre a Napoli parte della dirigenza del Napoli Santa Maria Scafati, vincitore dei play-off di Serie A2, è confluita nel Napoli, portando con sé diversi giocatori. La frangia "scafatese" della società è ripartita invece dal campionato regionale di serie C1, economicamente meno impegnativo.

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Sorteggio calendari[modifica | modifica wikitesto]

Il sorteggio del campionato di calcio a 5 si è tenuto il 7 agosto. Per la stesura dei calendari sono stati imposti i seguenti criteri:

  • Le prime tre classificate della stagione 2012/13 non si incontrano nelle prime due giornate e all'ultima;
  • I campioni d'Italia della Marca Futsal, posticiperanno l'incontro della prima giornata al 15 ottobre in virtù dell'impegno dei bianconeri, nel girone eliminatorio del main round della Coppa UEFA nella prima settimana di ottobre[4]; verrà disposto inoltre l'eventuale anticipo, in caso di passaggio del turno dei veneti alla fase successiva della competizione, nel mese di novembre.

Soste[modifica | modifica wikitesto]

In questa stagione sono fissate quattro soste: una a dicembre per la disputa della neonata Winter Cup che vedrà sfidarsi le 10 squadre della massima serie, a cui s'aggiunge quella che va dal 28 gennaio all'8 febbraio 2014, periodo in cui la Nazionale italiana disputerà l'Europeo di calcio a 5 in Belgio: in preparazione a tale evento come tappa d'avvicinamento, l'Italia sarà impegnata il 29-30 ottobre e fra il 3 e 4 dicembre in due amichevoli con Ucraina e Romania. Il torneo si fermerà infine anche a marzo (il 15 in occasione dello svolgimento della final Eight di Coppa Italia ed il 29 per la final four della Winter Cup)[3].

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Palazzetto[5] Sponsor tecnico Sponsor ufficiale Risultato Stagione 2012-2013
Acqua e Sapone Montesilvano[6] PalaRoma Joma Acqua & Sapone 6º posto in Serie A, elim. in sem. play-off
Asti Asti Pala San Quirico Joma Istituto Ayrton Senna
Audi Zentrum Alessandria
1º posto in Serie A, elim. in sem. play-off
Kaos Bologna Pala MIT2B (Ferrara) Macron King Kong oversize 7º posto in Serie A, elim. ai quarti play-off
Lazio Roma PalaGems Gems Alpha Formazione 3º posto in Serie A, elim. ai quarti play-off
Luparense San Martino di Lupari Palasport di Piombino Dese Agla Alter Ego
Veneto Banca
2º posto in Serie A, finalista play-off
Marca Castelfranco Veneto Zoppas Arena (girone di andata)
Palasport di Piombino Dese (girone di ritorno)[7]
Joma Pasta Zara 5º posto in Serie A, Campione d'Italia
LCF Martina Martina Franca PalaWojtyla Joma Solito srl 1º posto nel girone B di Serie A2
Napoli Napoli PalaCercola Joma DHS Sicurezza 11º posto in Serie A, vincitore dei play-out
Pescara Pescara PalaRigopiano Gems SGB Humangest 8º posto in Serie A, elim. ai quarti play-off
Real Rieti Rieti PalaMalfatti Legea Cartaria Saponer
Brico Io
10º posto in Serie A

Allenatori e primatisti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore Giocatore più presente Cannoniere
Acqua&Sapone Italia Massimiliano Bellarte Brasile Chaguinha (18+11) Brasile Italia Murilo Ferreira (16+7)
Argentina Leandro Cuzzolino (13+10)
Asti Portogallo Tiago Polido Brasile Italia Júlio De Oliveira (17+4) Brasile Italia Diego Cavinato (13+5)
Kaos Italia Leopoldo Capurso Brasile Italia Kaká (18+2) Brasile Italia Kaká (18+2)
Lazio Italia Daniele D'Orto Spagna Rubén Cornejo (18+5)
Paraguay Adolfo Salas (18+5)
Spagna Héctor Albadalejo (21+3)
Luparense Italia Fulvio Colini Italia Davide Putano (18+9) Brasile Italia Mauro Canal (16+6)
Marca Futsal Spagna Julio Fernández (1ª-9ª)
Italia Leonardo Calmonte (10ª-18ª)
11 giocatori (9+0) Brasile Italia Edgar Bertoni (7+0)[8]
Martina Italia Piero Basile ? Brasile Paulinho (29+1)
Napoli Italia Ivan Oranges ? Brasile Jader Fornari (20+0)
Pescara Italia Mario Patriarca ? Brasile Italia Jonas Pinto (16+0)
Real Rieti Italia Antonio Ricci (1ª-8ª)
Italia Alessio Musti (9ª-18ª)
? Brasile Daví (15+0)

Stagione regolare[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[9][modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Noatunloopsong.png 1. Asti 35 18 9 8 1 80 45 +35
Vincitrice della Coppa Italia Noatunloopsong.png 2. Acqua e Sapone 31 18 8 7 3 88 53 +35
Noatunloopsong.png 3. Kaos[10] 29 18 7 8 3 73 47 +26
Scudetto.svg 4. Luparense 29 18 8 5 5 69 46 +23
Noatunloopsong.png 5. Real Rieti 26 18 8 2 8 62 59 +3
Noatunloopsong.png 6. Lazio 24 18 6 6 6 86 67 +19
Noatunloopsong.png 7. Pescara 21 18 6 3 9 63 60 +3
Noatunloopsong.png 8. LCF Martina 19 18 5 4 9 81 71 +10
Noatunloopsong-2.png 9. Napoli 17 18 5 2 11 65 70 -5
1downarrow red.svg 10. Marca 15 18 4 3 11 37 186 -149

Verdetti[11][modifica | modifica wikitesto]

  • Scudetto5.png Luparense campione d'Italia 2013-2014 e qualificata alla Coppa UEFA 2014-15
  • 1downarrow red.svg Marca Futsal retrocessa in Serie A2.
  • 2rightarrow.png Marca Futsal e LC Five Martina non iscritte al campionato di competenza.

Calendario e risultati[modifica | modifica wikitesto]

andata
1ª giornata
ritorno (10ª)
5 ott. 4-4 Asti-Acqua&Sapone 4-4 11 gen.
4-1 Real Rieti-Lazio 3-4
6 ott. 3-3 Pescara-Kaos 2-3
4-1 Luparense-LC Martina 4-4 12 gen.
16 ott. 5-3 Napoli-Marca Futsal 20-0
andata
2ª giornata
ritorno (11ª)
12 ott. 6-3 Acqua&Sapone-Real Rieti 5-6 16 feb.
2-4 Kaos-Luparense 4-1
4-4 Lazio-Pescara 3-3
13 ott. 1-5 Marca Futsal-Asti 0-12 15 feb.
6-3 LC Martina-Napoli 5-6
andata
3ª giornata
ritorno (12ª)
19 ott. 2-1 Napoli-Acqua&Sapone 1-5 22 feb.
1-1 Lazio-Kaos 4-4
3-1 Asti-Real Rieti 2-2 23 feb.
20 ott. 3-3 Luparense-Marca Futsal 13-0
3-2 Pescara-LC Martina 6-5


andata
4ª giornata
ritorno (13ª)
26 ott. 7-3 Acqua&Sapone-Pescara 4-0 1 mar.
11-3 Asti-Napoli 4-4 2 mar.
3-3 Marca Futsal-Kaos 0-15
27 ott. 4-3 LC Martina-Lazio 5-11
6-5 Real Rieti-Luparense 1-3
andata
5ª giornata
ritorno (14ª)
2 nov. 2-3 Kaos-LC Martina 2-2 8 mar.
6-6 Lazio-Asti 0-3
1-4 Napoli-Real Rieti 3-4
3 nov. 4-5 Pescara-Marca Futsal 15-1
4-4 Luparense-Acqua&Sapone 3-4
andata
6ª giornata
ritorno (15ª)
8 nov. 5-3 Acqua&Sapone-LC Martina 2-4 22 mar.
1-1 Napoli-Luparense 2-6
9 nov. 4-3 Asti-Pescara 1-5
0-7 Real Rieti-Kaos 3-4
10 nov. 8-2 Marca Futsal-Lazio 1-30


andata
7ª giornata
ritorno (16ª)
17 nov. 6-6 Kaos-Acqua&Sapone 4-4 5 apr.
2-3 LC Martina-Marca Futsal 26-2
1-1 Luparense-Asti 2-5
3-2 Pescara-Real Rieti 2-6
16 nov. 3-2 Lazio-Napoli 5-4
andata
8ª giornata
ritorno (17ª)
22 nov. 2-2 Acqua&Sapone-Lazio 4-2 12 apr.
1-4 Napoli-Kaos 3-4
23 nov. 5-1 Asti-LC Martina 3-3
24 nov. 3-2 Luparense-Pescara 3-1
1-5 Real Rieti-Marca Futsal 9-0
andata
9ª giornata
ritorno (18ª)
30 nov. 2-4 Kaos-Asti 3-3 18 apr.
3-3 LC Martina-Real Rieti 2-4
2-2 Marca Futsal-Acqua&Sapone 0-19
2-3 Pescara-Napoli 2-1
2-1 Lazio-Luparense 3-8

Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Giocatore Squadra
29 Brasile Paulinho LCF Martina
21 Spagna Héctor Albadalejo Lazio
20 Brasile Jader Fornari Napoli
18 Italia Kakà Kaos
16 Italia Mauro Canal Luparense
16 Italia Murilo Ferreira Acqua e Sapone
16 Italia Jonas Pescara
15 Italia Fabricio Calderolli Acqua e Sapone
15 Brasile Daví Real Rieti
14 Brasile Chaguinha Acqua e Sapone
13 Italia Vinícius Bacaro Lazio
13 Italia Edgar Bertoni Marca (7)
Luparense (6)
13 Italia Diego Cavinato Asti
Gol Giocatore Squadra
13 Argentina Leandro Cuzzolino Acqua e Sapone
13 Brasile Dimas Lazio
13 Portogallo Fernando Leitão Marca (6)
Acqua e Sapone (7)
13 Italia Alex Merlim Luparense
12 Italia Gabriel Lima Asti
11 Brasile Rogério Real Rieti
10 Brasile Felipe Manfroi LCF Martina
10 Spagna Sergio González Marca (4)
Pescara (6)
9 Italia Marco Ercolessi Marca (5)
Luparense (4)
9 Brasile Alcides Pereira Kaos

Capoliste solitarie[modifica | modifica wikitesto]

  • 2ª giornata: Luparense
  • Dalla 4ª alla 18ª giornata: Asti
Asti Calcio a 5Luparense Calcio a 5

Record[modifica | modifica wikitesto]

  • Maggior numero di vittorie: Asti (9)
  • Minor numero di vittorie: Marca (4)
  • Maggior numero di pareggi: Asti e Kaos (8)
  • Minor numero di pareggi: Napoli e Real Rieti (2)
  • Maggior numero di sconfitte: Marca e Napoli (11)
  • Minor numero di sconfitte: Asti (1)
  • Miglior attacco: Acqua&Sapone (88)
  • Peggior attacco: Marca (37)
  • Miglior difesa: Asti (45)
  • Peggior difesa: Marca (186)
  • Miglior differenza reti: Acqua&Sapone e Asti (+35)
  • Peggior differenza reti: Marca (-149)
  • Miglior serie positiva: Asti (14)
  • Maggior numero di vittorie consecutive: Marca (4)
  • Maggior numero di sconfitte consecutive: Marca (9)
  • Partita con maggiore scarto di gol: Lazio-Marca 30-1 (29)
  • Partita con più reti: Lazio-Marca 30-1 (31)
  • Maggior numero di reti in una giornata: 16ª (60)
  • Minor numero di reti in una giornata: 3ª (20)

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Dopo le vicissitudini societarie e lo smembramento della prima squadra verificatosi nel corso della stagione, quest'anno la Marca Futsal non disputa i play-off, interrompendo una striscia di sette partecipazioni e quattro finali consecutive raggiunte.
  • Per la prima volta nella loro storia Martina e Real Rieti prendono parte ai play-off per l'assegnazione del titolo.
  • Con la vittoria del quinto scudetto, la Luparense eguaglia il record di titoli appartenente alla Roma RCB; identico record per Patrick Nora e Humberto Honorio che entrano di diritto nella ristretta cerchia dei giocatori capaci di vincere per 5 volte lo scudetto. Honorio in particolare è il primo giocatore nella storia del campionato italiano ad averli vinti con un'unica squadra[12].

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Ai play-off valevoli per lo scudetto sono qualificate d'ufficio le società classificatesi ai primi otto posti al termine della stagione regolare. Gli incontri dei quarti di finale e delle semifinali sono a eliminazione diretta con gare di andata e ritorno. Gli incontri di ritorno saranno effettuati in casa delle squadre meglio classificate al termine della "stagione regolare". Al termine degli incontri saranno dichiarate vincenti le squadre, che nelle due partite di andata e di ritorno, avranno ottenuto il maggior punteggio. In caso di parità di punti tra le due squadre al termine delle due gare, indipendentemente dalla differenza reti, si disputerà una terza gara di spareggio da giocarsi sempre sul campo della migliore classificata al termine della stagione regolare. In caso di parità al termine della terza gara si giocheranno due tempi supplementari di 5 minuti ciascuno. Qualora anche al termine di questi le squadre fossero in parità sarà considerata vincente la squadra in migliore posizione di classifica al termine della "stagione regolare". A differenza delle precedenti edizioni, la finale si disputerà al meglio delle cinque gare secondo l'ordine di seguito evidenziato: 1ª gara in casa della squadra meglio classificata al termine della "stagione regolare"; 2ª e 3ª gara in casa della squadra peggio classificata al termine della “stagione regolare”; 4^ (eventuale) e 5ª gara (eventuale) in casa della squadra meglio classificata al termine della "stagione regolare". Al termine degli incontri saranno dichiarate vincenti le squadre, che avranno ottenuto il maggior punteggio. In caso di parità al termine della prima gara, della seconda gara, della terza gara e della eventuale quarta gara, si procederà direttamente all'effettuazione dei tiri di rigore. In caso di parità al termine della (eventuale) quinta gara si giocheranno due tempi supplementari di 5 minuti ciascuno. Qualora anche al termine di questi le squadre fossero in parità si procederà all'effettuazione dei tiri di rigore[13].

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

  Quarti di finale Semifinali Finale
                                           
  1  Asti 4 7 -  
8  LCF Martina 2 2 -  
  1  Asti 2 5 -  
  4  Luparense 4 5 -  
4  Luparense 3 2 -
  5  Real Rieti 1 2 -  
    4  Luparense 2 1 4 2(2) 5
  2  Acqua e Sapone 6 0 3 2(4) 3
  3  Kaos 2 4 -  
6  Lazio 4 4 -  
  6  Lazio 5 3 1
  2  Acqua e Sapone 4 5 10  
2  Acqua e Sapone 3 2 7
  7  Pescara 3 2 2  

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Gara 1[14][modifica | modifica wikitesto]
Pescara
2 maggio 2014, ore 20:30
Pescara3 – 3
(0-0)
referto
Acqua e SaponePalaRigopiano "F. Scorrano"
Arbitri:  Ruggiero Chiariello (Barletta)
Francesco Scarpelli (Padova)
Gianfranco Di Padova (Termoli)
Crono:  Pierluigi Tomassetti (Ascoli Piceno)

Roma
2 maggio 2014, ore 20:00
Lazio4 – 2
(0-1)
referto
KaosPalaGems
Arbitri:  Antonio Gallo (Torre Annunziata)
Francesco Cirillo (Rovereto)
Francesco Bertini (Empoli)
Crono:  Giovanni Nero (Latina)

Martina Franca
3 maggio 2014, ore 19:30
LCF Martina2 – 4
(1-2)
referto
AstiPalaWojtyla
Arbitri:  Francesco Novellino (Potenza)
Giuseppe Parente (Como)
Giuseppe Grillo (Rossano)
Crono:  Donato Lamanuzzi (Molfetta)

Rieti
3 maggio 2014, ore 20:00
Real Rieti1 – 3
(1-0)
referto
LuparensePalaMalfatti
Arbitri:  Andrea Sabatini (Bologna)
Alessandro Maggiore (Bologna)
Lorenzo Di Guilmi (Vasto)
Crono:  Daniele Intoppa (Roma 2)

Gara 2[15][16][modifica | modifica wikitesto]
Montesilvano
7 maggio 2014, ore 20:00
Acqua e Sapone2 – 2
(0-1)
PescaraPalaRoma
Arbitri:  Marco Delpiano (Cagliari)
Gennaro Luca De Falco (Catanzaro)
Antonio Sessa (Foggia)
Crono:  Raffaele Ricci (Foggia)

Ferrara
7 maggio 2014, ore 20:00
Kaos4 – 4
(1-3)
LazioPala MIT2B
Arbitri:  Andrea Giada (Mestre)
Damiano Calaprice (Bari)
Mauro De Coppi (Conegliano)
Crono:  Alberto Vantini (Villafranca)

Asti
8 maggio 2014, ore 20:00
Asti7 – 2
(4-1)
referto
LCF MartinaPala San Quirico
Arbitri:  Francesco Peroni (Città di Castello)
Francesco Nitti (Barletta)
Nicola Zanna (Ferrara)
Crono:  Denis Kodra (Trento)

Bassano del Grappa
8 maggio 2014, ore 21:00
Luparense2 – 2
(0-0)
referto
Real RietiPalaBruel
Arbitri:  Mario Filippini (Roma 1)
Gianmichele Frasconi (Olbia)
Ettore Quarti (Imperia)
Crono:  Claudio Costa (Collegno)

Gara 3[17][modifica | modifica wikitesto]
Montesilvano
9 maggio 2014, ore 20:15
Acqua e Sapone7 – 2
(2-0)
PescaraPalaRoma
Arbitri:  Domenico Daidone (Trapani)
Giuseppe di Gregorio (Enna)
Daniele Ferretti (Roma 1)
Crono:  Daniele Fratangeli (Frosinone)

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Gara 1[18][modifica | modifica wikitesto]
Bassano del Grappa
15 maggio 2014, ore 20:30
Luparense4 – 2
(1-1)
referto
AstiPalaBruel
Arbitri:  Fabio Gelonese (Milano)
Francesca Muccardo (Roma 1)
Stefano Mezzadri (Parma)
Crono:  Natale Mazzone (Imola)

Roma
15 maggio 2014, ore 20:30
Lazio5 – 4
(2-1)
referto
Acqua e SaponePalaGems
Arbitri:  Filippo Ragalà (Bologna)
Mauro Albertini (Ascoli Piceno)
Giovanni Beneduce (Nola)
Crono:  Antonio Marino (Agropoli)

Gara 2[19][modifica | modifica wikitesto]
Asti
20 maggio 2014, ore 20:00
Asti5 – 5
(4-2)
referto
LuparensePala San Quirico
Arbitri:  Nicola Maria Manzione (Salerno)
Leonardo Balli (Prato)
Michele Bensi (Grosseto)
Crono:  Gaspare Maurici (Prato)

Montesilvano
20 maggio 2014, ore 20:30
Acqua e Sapone5 – 3
(2-3)
referto
LazioPalaRoma
Arbitri:  Angelo Galante (Ancona)
Stefano Lena (Treviso)
Luca Vincenzo Caracozzi (Foggia)
Crono:  Giovanni Tessa (Barletta)

Gara 3[20][modifica | modifica wikitesto]
Montesilvano
22 maggio 2014, ore 20:30
Acqua e Sapone10 – 1
(7-1)
referto
LazioPalaRoma
Arbitri:  Alessandro Malfer (Rovereto)
Carmelo Loddo (Reggio Calabria)
Rosario La Cerra (Battipaglia)
Crono:  Nicola Raimondi (Battipaglia)

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Gara 1[21][modifica | modifica wikitesto]
Montesilvano
28 maggio 2014, ore 20:30
Acqua e Sapone6 – 2
(4-0)
referto
LuparensePalaRoma
Arbitri:  Giacomo De Varti (Foggia)
Marco Delpiano (Cagliari)
Andrea Campi (Ciampino)
Crono:  Giancarlo Lombardi (Roma 1)

Gara 2[22][modifica | modifica wikitesto]
Bassano del Grappa
2 giugno 2014, ore 20:30
Luparense1 – 0
(1-0)
referto
Acqua e SaponePalaBruel
Arbitri:  Domenico Daidone (Trapani)
Walter Mameli (Cagliari)
Francesco Cirillo (Rovereto)
Crono:  Denis Kodra (Trento)

Gara 3[23][modifica | modifica wikitesto]
Bassano del Grappa
4 giugno 2014, ore 19:15
Luparense4 – 3
(2-2)
referto
Acqua e SaponePalaBruel
Arbitri:  Angelo Galante (Ancona)
Mauro Albertini (Ascoli Piceno)
Lorenzo Cursi (Jesi)
Crono:  Chiara Perona (Biella)

Gara 4[24][modifica | modifica wikitesto]
Montesilvano
9 giugno 2014, ore 20:30
Acqua e Sapone2 – 2
(2-2)
referto
LuparensePalaRoma
Arbitri:  Nicola Maria Manzione (Salerno)
Ruggiero Chiariello (Barletta)
Salvatore Minichini (Ercolano)
Crono:  Maurizio Rago (Battipaglia)

Gara 5[25][modifica | modifica wikitesto]
Montesilvano
11 giugno 2014, ore 19:15
Acqua e Sapone3 – 5
(0-2)
referto
LuparensePalaRoma
Arbitri:  Alessandro Malfer (Rovereto)
Fabio Gelonese (Milano)
Daniele Fratangeli (Frosinone)
Crono:  Gianfranco Di Padova (Termoli)

Squadra vincitrice[modifica | modifica wikitesto]

La Luparense festeggia lo scudetto

Classifica marcatori play-off[modifica | modifica wikitesto]

Gol Giocatore Squadra
10 Argentina Leandro Cuzzolino Acqua e Sapone
7 Italia Fabricio Calderolli Acqua e Sapone
7 Italia Murilo Ferreira Acqua e Sapone
7 Portogallo Fernando Leitão Acqua e Sapone
6 Brasile Luiz Paulo Caetano Acqua e Sapone
6 Italia Mauro Canal Luparense
5 Italia Edgar Bertoni Luparense
5 Italia Diego Cavinato Asti
5 Italia Humberto Honorio Luparense
4 Brasile Chaguinha Acqua e Sapone
Gol Giocatore Squadra
4 Spagna Rubén Cornejo Lazio
4 Brasile Waltinho Luparense
3 Spagna Héctor Albadalejo Lazio
3 Italia Luca Ippoliti Lazio
3 Italia Gabriel Lima Asti
3 Italia Alex Merlim Luparense
3 Italia Alessandro Patias Asti
3 Brasile Paulinho da Silva Lazio
3 Brasile Coco Schmitt Acqua e Sapone

Play-out[modifica | modifica wikitesto]

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Le squadre che hanno concluso il campionato alla nona e alla decima posizione si affronteranno in un doppio spareggio (andata e ritorno, la prima partita verrà giocata in casa della dodicesima classificata) per determinare, solo per questa stagione, l'unica retrocessa in Serie A2. Al termine degli incontri sarà dichiarata vincente la squadra che nelle due partite (di andata e di ritorno) avrà ottenuto il maggior punteggio ovvero a parità di punteggio la squadra che avrà realizzato il maggior numero di reti. Nel caso di parità gli arbitri della gara di ritorno faranno disputare due tempi supplementari di 5 minuti ciascuno. Qualora anche al termine di questi le squadre fossero in parità sarà considerata vincente la squadra in migliore posizione di classifica al termine della stagione regolare[13].

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Andata[26][modifica | modifica wikitesto]

Piombino Dese
3 maggio 2014, ore 20:00
Marca1 – 7
(0-4)
referto
NapoliPalazzetto dello Sport
Arbitri:  Giancarlo Lombardi (Roma 1)
Daniele Ferretti (Roma 1)
Biagio Carbone (Mestre)
Crono:  Simonetta Romanello (Padova)

Ritorno[27][modifica | modifica wikitesto]

Cercola
10 maggio 2014, ore 20:00
Napoli9 – 0
(8-0)
referto
MarcaCentro FIPAV
Arbitri:  Rocco De Francesco (Bari)
Alessandro Merenda (Reggio Calabria)
Nicola Raimondi (Battipaglia)
Crono:  Enrico Pagano (Torre Annunziata)

Supercoppa italiana[modifica | modifica wikitesto]

La sedicesima edizione, che ha visto riproporsi lo scontro veneto fra i campioni d'Italia della Marca Futsal e i detentori della Coppa Italia della Luparense, si e tenuta il 28 settembre a Conegliano presso la Zoppas Arena[28].

Conegliano
28 settembre 2013, ore 20:45
Supercoppa2013C5.jpg
Marca3 – 7
(1-2)
referto
LuparenseZoppas Arena (1000 spett.)
Arbitri:  Domenico Daidone (Trapani)
Nicola Maria Manzione (Salerno)
Vincenzo Messana (Trapani)
Crono:  Gaudenzio Raffaelli (Terni)

Copertura televisiva[modifica | modifica wikitesto]

Come già avvenuto nelle passate stagioni, Rai Sport trasmetterà le partite di Serie A in diretta ed in esclusiva. La tv di stato, per via della riduzione del numero delle squadre non trasmetterà per quest'anno nessun anticipo serale del venerdì, ma proporrà settimanalmente una partita del sabato (anche in orario serale) e un posticipo della domenica. Inoltre, saranno trasmessi integralmente o in leggera differita come sempre, la finale della Supercoppa italiana, la Final Eight di Coppa Italia e tutte le partite degli incontri dei play-off[29].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ AGLA sponsor tecnico e partner ufficiale per i prossimi 4 anni, su divisionecalcioa5.it. URL consultato il 3 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 13 agosto 2013).
  2. ^ Ecco "Bola Futsal", il nuovo pallone ufficiale del calcio a 5 italiano griffato Agla, su divisionecalcioa5.it. URL consultato l'8 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 17 agosto 2013).
  3. ^ a b Serie A, la Supercoppa torna ad aprire l'annata: ecco date e soste della regular season
  4. ^ Definiti organici campionati e attività della nuova stagione. La Marca posticipa la "prima", su divisionecalcioa5.it. URL consultato il 3 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 7 agosto 2013).
  5. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.22 2013/2014 (PDF), su divisionecalcioa5.it. URL consultato il 1º ottobre 2013 (archiviato dall'url originale il 4 ottobre 2013).
  6. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.19 2013/2014 Archiviato il 14 settembre 2013 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  7. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.342 2013/2014 Archiviato il 2 febbraio 2014 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  8. ^ Trasferitosi alla Luparense nel girone di ritorno
  9. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.747 2013/2014 Archiviato il 1º luglio 2015 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  10. ^ In base alla classifica avulsa
  11. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.918 2013/2014 Archiviato il 26 giugno 2014 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  12. ^ Play-off, Acqua&Sapone KO in gara-5: Luparense campioni d'Italia! Archiviato il 23 settembre 2015 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  13. ^ a b Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.70 2013/2014 Archiviato il 23 settembre 2015 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  14. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.785 2013/2014 Archiviato il 23 settembre 2015 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  15. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.800 2013/2014 Archiviato il 23 settembre 2015 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  16. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.805 2013/2014 Archiviato il 23 settembre 2015 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  17. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.806 2013/2014 Archiviato il 23 settembre 2015 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  18. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.834 2013/2014 Archiviato il 23 settembre 2015 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  19. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.851 2013/2014 Archiviato il 23 settembre 2015 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  20. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.855 2013/2014 Archiviato il 23 settembre 2015 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  21. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.873 2013/2014 Archiviato il 23 settembre 2015 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  22. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.883 2013/2014 Archiviato il 23 settembre 2015 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  23. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.894 2013/2014 Archiviato il 23 settembre 2015 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  24. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.902 2013/2014 Archiviato il 23 settembre 2015 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  25. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.908 2013/2014 Archiviato il 23 settembre 2015 in Internet Archive. divisionecalcioa5-it
  26. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.784 2013/2014 Archiviato il 5 marzo 2016 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  27. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.807 2013/2014 Archiviato il 5 marzo 2016 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  28. ^ Sabato 28 a Conegliano (ore 20.45) la Supercoppa di Serie A: Marca-Luparense, su divisionecalcioa5.it. URL consultato il 12 settembre 2013 (archiviato dall'url originale il 30 settembre 2013).
  29. ^ Programmazione gare play-off scudetto su RaiSport (PDF), su divisionecalcioa5.it. URL consultato il 31 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 23 settembre 2015).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio