Orange Futsal Asti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
A.S.D. Orange Futsal Asti
Calcio a 5 Futsal pictogram.svg
Logo Asti C5.svg
Orange
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali Arancione e Nero.svg Nero-Arancio
Simboli Gallo
Dati societari
Confederazione UEFA
Paese Italia Italia
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Città Asti
Fondazione 2005
Presidente Italia Claudio Giovannone
Allenatore Argentina Hernán Patané
Palmarès
ScudettoCoppa ItaliaCoppa ItaliaWinter CupWinter Cup
Scudetti 1
Trofei nazionali 2 Coppe Italia
2 Winter Cup
Impianto
Pala San Quirico.jpg
Pala San Quirico
1 600 posti
Contatti
Vicolo Bosia 1, Asti
www.orangefutsal.it

L'Associazione Sportiva Dilettantistica Orange Futsal Asti è una società italiana di calcio a 5 con sede ad Asti.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo due anni passati come "reparto" dell'Associazione Calcio Asti, l'Asti Calcio a 5 diventa una società a sé stante nel 2007. In cinque anni (2005-2010) ha conquistato cinque promozioni consecutive, scalando tutte le categorie del calcio a 5 fino a raggiungere la Serie A. Queste le promozioni degli orange: dalla serie D alla C2 nella stagione 2005-2006, la serie C2 nel torneo 2006-07, la serie C1 nel campionato 2007-08 ed infine la serie B conquistata dopo un lungo testa a testa con inseguimento e sorpasso finale, conclusosi positivamente ai danni dell'Aosta, sconfitto il 4 aprile 2009 al Pala San Quirico, nell'ultima gara casalinga e decisiva per la promozione a soli 39 secondi dalla fine.

Tra i calciatori più rappresentativi della squadra spiccano il brasiliano e capitano Ramon, il laterale e play Gabriel Lima, il pivot Alessandro Patias (questi ultimi due, anche giocatori della Nazionale Italiana) ed il difensore Anderson Pellegrini (ritiratosi il 1º ottobre 2012, ma tuttora facente parte della società piemontese come allenatore del settore giovanile degli orange).

Nell'estate 2012 acquisti faraonici per gli orange, che si rivela autentica regina del mercato puntando allo Scudetto grazie all'arrivo dei campioni d'Italia Rodolfo Fortino e Vampeta provenienti dalla Luparense, l'approdo del laterale argentino Hernán Garcias e del portiere Kiko Bernardi. In passato nella rosa dei galletti hanno militato altri giocatori come il nippo-brasiliano Kazuo Fabio Honda, Sinisa Milosevic (unico giocatore in Italia a vantare il record assoluto di aver segnato in tutti i campionati, dalla D alla massima divisione[senza fonte] e attuale allenatore del settore giovanile della società) ed il portiere Danilo Scarparo. L'ingresso alle partite interne è gratuito anche per la stagione 2009-10 con offerte libere a favore della Croce Verde il cui progetto si chiama "Orange Fair" e nella passata stagione è stato dato un contributo a Livio Carmino che opera come volontario a favore dei bambini del Madagascar. Il 7 aprile 2010 l'Asti Garage ha conquistato la serie A con una partita d'anticipo battendo l'Imola e centrando così il 15º risultato utile consecutivo.

Dopo un lungo periodo con lo sponsor tecnico Agla, il 1º agosto 2011, lo sponsor tecnico diventa Joma. Nel marzo 2011 nella fase finale della Coppa Italia alla sua prima partecipazione assoluta, l'Asti viene eliminato ai quarti di finale dal Montesilvano, perdendo ai tempi regolamentari per 4-2. Nel luglio 2011 c'è un cambio di nome per via dello sponsor: da Asti Garage ad Asti Acqua Eva.

Dalla stagione 20112012 il biglietto diventa prima da 2€ (curva) e 5€ (tribuna) poi da 3€ e 5€ che però verranno sempre donati alla Croce Verde[1]. L'11 marzo 2012 conquista per la prima volta il primo storico trofeo: la Coppa Italia, battendo in una finale spettacolare la Luparense per 4-3 con reti di Ramon, Lima, Patias e Bessa[2].

Dopo sette anni conditi da quattro promozioni consecutive (dalla Serie C2 alla Serie A) nonché il primo storico trofeo della società, la stagione 2012-13 segna il termine dell'era Tabbia: l'allenatore lascia la panchina degli orange, passando al ruolo di osservatore[3]. Al suo posto è ingaggiato il portoghese Tiago Polido, ex tecnico di Arzignano e Marca.[4] Nella stagione 2015-2016 viene promosso ad allenatore Cafu, e l'Orange vince il suo primo scudetto in finale contro il Rieti. In polemica con il consiglio direttivo della Divisione Calcio a 5, la stagione seguente il presidente Giovannone annuncia la rinuncia al campionato di Serie A: i campioni d'Italia ripartono dalla Serie D provinciale[5]. Dalla stagione 2017-18 la società assume la denominazione Orange Futsal Asti[6].

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dell'Orange Futsal Asti
  • 2005 · Fondazione dell'Asti C5 come sezione dell'Associazione Calcio Asti.
  • 2005-06 · 1ª in Serie D. Green Arrow Up.svg Promossa in Serie C2.
  • 2006-07 · 1ª in Serie C2. Green Arrow Up.svg Promossa in Serie C1.
  • 2007 · Scissione dall'Associazione Calcio Asti.
  • 2007-08 · 1ª in Serie C1. Green Arrow Up.svg Promossa in Serie B.
  • 2008-09 · 1ª nel girone A di Serie B. Green Arrow Up.svg Promossa in Serie A2.
1ª fase di Coppa Italia di Serie B.
  • 2009-10 · 1ª nel girone A di Serie A2. Green Arrow Up.svg Promossa in Serie A.

Quarti di finale play-off.
Quarti di finale di Coppa Italia.
Quarti di finale play-off.
Coccarda Coppa Italia.svg Vince la Coppa Italia (1º titolo).
Semifinalista play-off.
Quarti di finale di Coppa Italia.
Finalista della Supercoppa italiana.
Semifinalista play-off.
Quarti di finale di Coppa Italia.
Coppa WinterCup.svg Vince la Winter Cup (1º titolo).
Quarti di finale play-off.
Coccarda Coppa Italia.svg Vince la Coppa Italia (2º titolo).
Coppa WinterCup.svg Vince la Winter Cup (2º titolo).
  • 2015 ·Alla denominazione ufficiale viene affiancata quella di Orange Futsal.
  • 2015-16 · 1ª in Serie A, Scudetto.svg Campione d'Italia (1º titolo).
Finalista di Coppa Italia.
Finalista della Supercoppa italiana.
  • 2016 · Rinuncia alla Serie A e iscrizione alla Serie D.
  • 2016-17 · 1ª nel girone B di Serie D. Green Arrow Up.svg Promossa in Serie C2.
  • 2017 · Assume la denominazione Orange Futsal Asti.
  • 2017-18 · 1ª nel girone B di Serie C2. Green Arrow Up.svg Promossa in Serie C1.
Vincitrice della Coppa Italia regionale (1º titolo).
  • 2018-19 · 1ª in Serie C1. Green Arrow Up.svg Promossa in Serie B.
Finalista di Coppa Italia regionale.
  • 2019-20 · Disputa il girone A di Serie B
Turno preliminare della Coppa della Divisione.

Strutture[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Pala San Quirico.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma[modifica | modifica wikitesto]

Staff dell'area amministrativa
  • Italia Claudio Giovannone - Presidente
  • Italia Maria Cristina Truffa - Presidente onorario
  • Italia Lorenzo Lombardi - Vice presidente
  • Italia Marco Caccialupi - Segretario
  • Serbia Sinisa Milosevic - Tesoriere
  • Italia Sergio Lombardi - Consigliere
  • Italia Claudio Giovannone - Consigliere
  • Italia Maurizio Lombardi - Consigliere
  • Italia Riccardo Ruscalla - Consigliere
  • Italia Maurizio Lombardi - Direttore generale
  • Italia Marco Caccialupi - Responsabile settore giovanile
  • Italia Lorenzo Lombardi - Responsabile comunicazione
  • Serbia Sinisa Milosevic - Direttore organizzativo
  • Italia Lorenzo Lombardi - Responsabile marketing
  • Italia Roberto Massimelli - Team manager
  • Romania Costantin Pletosu - Fotografo ufficiale
  • Italia Salvatore Toscano - Addetto agli arbitri
  • Italia Lorenzo Lombardi - Addetto stampa

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia degli allenatori

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

I giocatori dell'Asti festeggiano la vittoria della Coppa Italia 2012

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

2015-16
2011-12, 2014-15
2013-14, 2014-15

Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazione ai campionati[modifica | modifica wikitesto]

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione
Serie A 6 2010-2011 2015-16
Serie A2 1 2009-2010
Serie B 2 2008-2009 2019-2020
Serie C1 2 2007-2008 2018-2019
Serie C2 2 2006-2007 2017-2018
Serie D 2 2005-2006 2016-2017

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 ottobre 2012 per la prima volta l'Asti si ritrova in testa solitaria alla classifica di serie A. Nel corso dell'intero anno solare 2012 non ha mai perso: in 12 incontri disputati tra campionato e play-off, gli orange hanno ottenuto 7 vittorie e 5 pareggi, compreso il 2-2 conquistato contro la Lazio nella Gara 1 dei play-off scudetto. È la prima volta che raggiunge questo primato da quando disputa la serie A.

Il 21 dicembre 2012 superando in casa il Napoli, ha ottenuto il maggior numero di punti conquistati nell'intero anno solare da quando gioca nella massima serie, considerando sia le partite disputate in casa, che quelle giocate in trasferta: 44 punti totali, di cui 18 raccolti nella prima metà dell'anno e 26 nella seconda metà (che diverranno 29). Complessivamente però, sono 47 quelli conquistati dagli orange grazie al successo nell'ultimo incontro di campionato dell'anno, ottenuto a Venezia. Viene così battuto il precedente record stabilito di punti raggiunti: infatti, nel corso del 2011 furono 43, a cavallo dei due campionati (19 tra gennaio ed aprile e 24 tra settembre e dicembre).

Con il successo ottenuto contro il Pescara, il 26 gennaio 2013, ottiene e raggiunge il 16° risultato utile consecutivo, superando la precedente migliore striscia positiva di risultati stabilita nella stagione 2009-2010, anno della promozione in A: è il miglior filotto di risultati in assoluto, conseguito da quando milita nella massima serie.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Calcio a 5: Asti Garage vince contro Imola e conquista la promozione in A Archiviato il 2 febbraio 2014 in Internet Archive.
  2. ^ Final Eight Serie A, la favola dell'Asti Acqua Eva è realtà: 4-3 alla Luparense, la Coppa Italia si tinge di Orange!, su divisionecalcioa5.it. URL consultato il 12 marzo 2012 (archiviato dall'url originale il 14 marzo 2012).
  3. ^ Gianluca Forno, L’Asti Orange riparte per dimenticare il 2013, in La Stampa, 19 agosto 2013. URL consultato il 3 ottobre 2013.
  4. ^ Tiago Polido è il nuovo allenatore degli Orange. Archiviato il 4 ottobre 2013 in Internet Archive. asti-garage.it
  5. ^ L'Orange Futsal riparte dalla Serie D
  6. ^ Comunicato Ufficiale N.6 2017/2018, in FIGC/LND Comitato Regionale Piemonte Valle d'Aosta, 26 luglio 2017. URL consultato il 26 luglio 2017 (archiviato dall'url originale il 3 agosto 2017).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]