Humberto Honorio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Humberto Honorio
Humberto Honorio 2017.png
Honorio nella stagione 2016-17
Nazionalità Brasile Brasile
Italia Italia
Altezza 174 cm
Peso 80 kg
Calcio a 5 Futsal pictogram.svg
Ruolo Universale
Squadra Italservice
Carriera
Squadre di club
2003-2004San Lazzaro
2004-2006Prato
2006-2018Luparense
2018-Italservice
Nazionale
2005-2018Italia Italia 72 (23)
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Bronzo Thailandia 2012
Wikiproject Europe (small).svg Europei
Bronzo Croazia 2012
Oro Belgio 2014
Statistiche aggiornate al 19 gennaio 2018

Humberto Honorio (San Paolo, 21 luglio 1983) è un giocatore di calcio a 5 brasiliano naturalizzato italiano, universale dell'Italservice.

Campione europeo nel 2014, detiene il record di scudetti vinti, essendosi laureato campione d'Italia per ben 7 volte.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli esordi[modifica | modifica wikitesto]

Arriva in Italia nel 2003, firmando con il San Lazzaro, in Serie A2.

La stagione successiva passa al plurititolato Prato, dove avviene il suo esordio in massima serie. La prima stagione vede i lanieri chiudere al secondo posto, salvo poi essere eliminati ai quarti play-off. L'anno successivo la squadra, molto ridimensionata, non riesce ad evitare la retrocessione.

Luparense[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate 2006 passa alla Luparense assieme al compagno Rafael Salomão. Qui ritrova Jesús Velasco, suo allenatore al primo anno in Toscana.

La prima stagione, dopo le sconfitte in finale di Supercoppa e Coppa Italia, si chiude con la vittoria dello scudetto, il primo sia per i biancazzurri sia per Honorio, autore della prima rete nella finale di ritorno.

Negli anni successivi è tra i protagonisti di due stagione perfette dei padovani, dove aggiunge al palmarès 2 scudetti, una Coppa Italia (vinta con una sua rete a pochi secondi dal termine) e 2 supercoppe.

Ad aprile 2010 gioca a Lisbona la final four di Coppa UEFA per la prima volta in carriera, andando in gol su entrambe le gare.

Dopo un periodo di digiuno, nel 2012 torna alla vittoria, mettendo in bacheca il quarto scudetto. Nell'estate a venire, con la cessione di Vampeta all'Asti, riceve la fascia di capitano dei lupi.

Affermatosi sempre di più tra i migliori giocatori in Italia, tra il 2012 e il 2014 è tra i protagonisti di un nuovo ciclo vincente dei biancazzurri, aggiungendo al palmarès un'altra Coppa Italia ed altre due supercoppe (andando a segno in tutte e tre le finali).

Durante l'ultimo turno della stagione regolare 2014-2015, ad Asti, subisce la rottura del legamento crociato, che lo tiene fuori dal campo per diversi mesi.[1] Torna a giocare il 7 novembre successivo, nella trasferta di Ferrara, andando subito a segno.

Nel 2017 ad Ancona conquista il sesto scudetto personale, raggiungendo Nora in vetta alla classifica dei giocatori più volte campioni d'Italia. Qualche mese dopo, grazie alla doppietta messa a segno il 21 ottobre contro Pesaro, Honorio raggiunge quota 228 reti con la maglia della Luparense, eguagliando il record di miglior marcatore nella storia della società, finora appartenuto a Vampeta.[2] A dicembre conquista la sesta supercoppa personale (siglando una doppietta), quello che sarà il suo ultimo titolo vinto in maglia lupi. Il 2018 viene votato come ottavo miglior giocatore al mondo ai Futsal Awards.

Italservice Pesaro[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate 2018, con la chiusura della compagine patavina, Honorio si trasferisce, insieme ai compagni Michele Miarelli e Pablo Taborda, all'ambiziosa Italservice. Qui, alla prima stagione, dopo le sconfitte in finale di Coppa della Divisione e Coppa Italia, vince il suo settimo scudetto personale, diventando così il giocatore laureatosi più volte campione d'Italia.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

In possesso del doppio passaporto, il 26 ottobre 2005 esordisce a Benevento con la Nazionale italiana durante l'amichevole contro il Paraguay vinta dagli azzurri per 7-3; durante l'incontro mette a segno la prima marcatura in azzurro, realizzando la rete del momentaneo 2-0[3].

Nel 2014 è tra i protagonisti della vittoria azzurra agli Europei di Anversa.

Partecipa, inoltre, ai Mondiali 2016 in Colombia ed agli Europei 2018 a Lubiana, dove mette a segno la rete del momentaneo vantaggio contro i padroni di casa.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Italia: 2014

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rottura del legamento crociato per Humberto Honorio[collegamento interrotto] luparensecalcioa5.wordpress.com
  2. ^ Honorio come Vampeta: più in alto di tutti con 228 gol. [collegamento interrotto], su futsal.luparensefc.com.
  3. ^ Netta vittoria degli Azzurri nella seconda amichevole con il Paraguay calcioa5point.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]