Riccardo Gaucci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Riccardo Gaucci
Nazionalità Italia Italia
Altezza 174 cm
Peso 75 kg
Calcio a 5 Futsal pictogram.svg
Carriera
Squadre di club
1997-2005Perugia
2005-2006Lazio
2006Arzignano
2006-2007Montesilvano
2007-2008Lazio Colleferro
2008-2009600px White centre HEX-09872C bordered.svg Salaria Sport Village
2009-2010Real Rieti
Nazionale
2004Italia Italia1 (0)
Statistiche aggiornate al 10 aprile 2013

Riccardo Gaucci (Roma, 4 dicembre 1976) è un ex giocatore di calcio a 5 italiano, proprietario del Floriana.

È stato imprenditore nel settore delle pulizie, presidente del Catania; dirigente del Perugia; proprietario, giocatore e dirigente della squadra di calcio a 5 di Perugia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Luciano, giovanissimo gli viene dato un incarico di prestigio nell'amministrazione de La Milanese, la società di pulizie gestita dalla famiglia Gaucci. Contemporaneamente comincia a muovere i suoi primi passi come dirigente sportivo vicino al padre. Ricoprira' diversi ruoli dirigenziali di massima importanza all'interno di tutte le societa' del gruppo di famiglia.

Nel novembre 2011 è stato assolto dall'accusa di appropriazione indebita. Nei sei anni di processo, infatti, i dirigenti del Catania non si sono mai presentati alle udienze e hanno rinunciato a perseguire Gaucci, che ha anche annunciato di volerli denunciare a sua volta[1].

Carriera sportiva[modifica | modifica wikitesto]

Nel calcio a 11[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1995 diventa giocatore-responsabile della Primavera del Perugia, che conduce alla conquista di due scudetti come capitano, nel 1996 e nel 1997. Successivamente il padre lo nomina vicepresidente dei grifoni.

Nel 2000-01 viene scelto come presidente del Catania, squadra appena comprata dal padre[2]. Ha ottenuto una promozione in Serie B nel 2001-02 e una salvezza grazie al Caso Catania nell'estate 2003. Ha assunto dodici allenatori (di cui cinque nel 2002-03, tra cui John Toshack) e impiegato un centinaio di calciatori (36 solo nel 2000-01), tra cui Luís Oliveira, Michele Fini, Eddy Baggio, Guglielmo Stendardo e Giuseppe Mascara.

Il 26 maggio 2004 ha lasciato la società etnea nelle mani di Antonino Pulvirenti[3]. È quindi ritornato a fare il vicepresidente del Perugia. Dopo lo spareggio promozione contro il Torino sono iniziati i suoi problemi giudiziari.

Nel novembre 2008 il presidente del Pescara Gerardo Soglia gli ha offerto il 50% delle azioni della sua società, ottenendo un rifiuto[4].

Nel mese di febbraio del 2014 acquista il Floriana Football Club, squadra militante nel campionato maltese.[5]

Riesce a salvare il club dalla retrocessione e nel Campionato successivo 2014/2015 sfiora l'accesso ai preliminari di Europa League arrivando quinto con l'ex Perugia Giovanni Tedesco allenatore, stesso risultato anche nel 2015/2016. Il 20 maggio 2017 conquista, con allenatore sempre Giovanni Tedesco, la Coppa di Malta (FA trophy) contro lo Sliema FC portando così il Floriana FC ai preliminari di Europa League. Unico Dirigente sportivo italiano a vincere un premio così prestigioso a Malta.

Purtroppo al primo turno preliminare di Europa League il Floriana FC incontra gli ex Campioni d'Europa della Stella Rossa di Belgrado e viene eliminato pur disputando una grande partita al ritorno finita 3 a 3.

Il 13 dicembre 2017 il Floriana vince la sua seconda Supercoppa della storia battendo uno a zero gli avversari dell'Hibernians.

Nel calcio a 5[modifica | modifica wikitesto]

Parallelamente nel 1997 costruisce da zero la squadra del Perugia Calcio a 5 che nel giro di pochi anni, partendo dalla Serie C2 regionale, raggiunge la Serie A. Nelle vesti di presidente-giocatore con il Perugia vince i campionati regionali di Serie C2 e di Serie C1, nonché i campionati nazionali di Serie B ed i Serie A2 e le relative coppa Italia di categoria.

L'apice della carriera lo raggiunge nella finale della stagione 2004-05 che vede il Perugia opposto alla favorita Lottomatica Roma. Dopo le prime due gare conclusesi con una vittoria a testa, Gara3 disputata nella capitale è parsa segnata dopo la fine del primo tempo, con il risultato di 3-0 per la Roma. Negli spogliatoi, Gaucci e l'allenatore Massimo Ronconi hanno posizioni inconciliabili sulla tenuta di gara, il primo risolve la questione in maniera spettacolare esonerando il mister che ad inizio ripresa si va a posizionare in tribuna. In campo il Perugia compie un'impresa inaspettata: recupera le tre segnature di svantaggio e vince il suo primo tricolore dopo i calci di rigore.

Il fallimento del Perugia Calcio lo ha costretto a lasciare il Perugia Calcio a 5 trasferendosi dapprima alla Lazio e successivamente all'Arzignano Grifo, con cui ha vinto nuovamente lo scudetto. Nel 2006 è stato acquistato dal Montesilvano con cui ha vinto la Coppa Italia. Nella stagione 2007-08 è tornato alla Lazio Colleferro. Nella stagione 2008-09 ha militato nelle file del Salaria Sport Village (Serie C1 Lazio) che ha condotto alla conquista della promozione in serie B, tramite play-off nazionali. Nel 2009-10 ha giocato con continuità nel Real Rieti in Serie B contribuendo alla promozione in Serie A2 ottenuta con la vittoria dei Play-Off.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Calcio a 5[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Perugia: 2004-2005
Arzignano: 2005-2006
Montesilvano: 2006-2007
Perugia: 1999-2000
  • Serie B: 1
Perugia: 1999-2000
Perugia: 2001-2002
Perugia: 2001-2002

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

  • Coppa Italia regionale: 1
Perugia: 1997-1998

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Riccardo Gaucci assolto, in calciocatania.com, 16 novembre 2011. URL consultato il 10 aprile 2013.
  2. ^ AA. VV., Tutto il Catania minuto per minuto, Empoli, Geo Edizioni, 2010, p. 403.
  3. ^ AA. VV., Tutto il Catania minuto per minuto, Empoli, Geo Edizioni, 2010, p. 424.
  4. ^ Pescara, gli ultras al premier "Soglia ti farà perdere le elezioni", in la Repubblica, 27 novembre 2008. URL consultato il 10 aprile 2013.
  5. ^ I Gaucci tornano in 'sella' a Malta: Riccardo acquista il Floriana, su goal.com, 17 febbraio 2014.