Xtour2008

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
KylieX2008
KylieX2008 July Berlin (16).jpg
Minogue durante un'esibizione al KylieX2008
Tour di Kylie Minogue
Album X
Inizio 6 maggio 2008
Fine 6 agosto 2009
Tappe 4
Spettacoli 53 in Europa
6 in Sud America
6 in Asia
7 in Australia
72 in Totale
6 in Totale X2009
Cronologia dei tour di Kylie Minogue
Showgirl Homecoming Tour
(2006)
For You, For Me Tour
(2009)

KylieX2008 è il tour che Kylie Minogue ha realizzato per supportare l'album X del 2007. Il tour comprende Europa, Asia, Oceania, America e dura in tutto 15 mesi. Tale tour ha visto una ripresa nel corso del 2009, sotto forma di mini-tour, con tappe uniche, come quelle in Portogallo e con tappe che si ripiegano su festival e manifestazioni nazionali. Quest'ultimo ha avuto inizio il 3 maggio 2009 in occasione del concerto per la fine della stagione invernale ad Ischgl, Austria. Il tour complessivamente ha avuto vendite dei biglietti pari a 70 milioni di dollari americani, divenendo uno dei tour più visti degli ultimi anni.[1]

Informazioni Tour[modifica | modifica sorgente]

La dinamicità dell'album X viene grandiosamente rispecchiata in questo tour che appare totalmente camaleontico. Il sito ufficiale della cantante riporta, a inizio 2008, la notizia dell'imminente Tour nel corso del 2008, con partenza da Parigi e destinazione tutto il mondo. La stessa cantante rivela ai fans:[2]

Sto mettendo a punto uno show del tutto nuovo che sarà una fantastica esperienza per me e per il mio pubblico. Le miscele elettroniche del sound dell'album X mi stanno offrendo la possibilità di esplorare e mettere insieme un nuovo concerto dal vivo che sarà fresco, esilarante e innovativo. Dopo due tour celebrativi, questo sarà uno sguardo al futuro ma che sicuramente includerà i pezzi storici insieme ai nuovi. Non vedo l'ora di condividere tutto questo con voi il prossimo anno.

Inizialmente le date riportate sul sito ufficiale davano spettacoli solo in Europa, includendo tutti gli Stati dell'unione europea tranne Portogallo e Italia. Successivamente le date sono state ampliate a Oceania, Asia e America Del Sud. Molto popolare è stato il concerto del X2008 a Dubai dove la cantante ha anche tenuto un concerto privato per l'inaugurazione del Palm Hotel di Dubai, costato miliardi di Dollari e posto su un'isola artificiale in mezzo al mare.[3]

Il tour è in stile New Wave, stile reso celebre negli anni 80. Il set è essenzialmente minimalista. Consiste in tre Hi-Tech Wall Screen luminosi (pareti luminose), con un palco principale con pavimento a led luminosi che vanno a tempo di musica, mentre i Wall Screen posteriori si muovono a seconda della scena. Altri due piccoli palchetti sono stati posti ai lati del palco principale, e servono la band di musicisti e il coro. In alcune tappe, eseguite all'aperto per mancanza di una venue adeguata, il palco è stato ristretto e molti effetti scenici ridotti o tolti. Minogue ha dichiarato di essersi ispirata a Freddie Mercury, frontman dei Queen, per l'atteggiamento scenico assunto durante lo show: secondo la cantante il culmine dell'influenza del gruppo arriva nella performance di Your Disco Needs You, in cui la cantante indossa un Frak, indicandolo come un Freddie Moment.[4]

Nel corso dello svolgimento ci sono stati vari cambiamenti sia dal punto di vista scenico, sia dal punto di vista musicale, ed addirittura dal punto di vista fisico della cantante. La cantante ha dichiarato infatti come le date del tour australiano siano state in ritardo per il frequente cambiamento del tour, dichiarando che ad un certo punto non sapevano più come fosse l'originale aspetto del tour e su cosa stavano andando incontro.[5]

Organizzazione dello show[modifica | modifica sorgente]

Kylie Minogue canta Speakerphone

È diviso in otto atti, ognuno coadiuvato da un'entrata di alto livello scenico, in cui le scene, gli abiti e gli arrangiamenti cambiano.

Xlectro Static Un atto futuristico in cui Kylie appare una Spiderwoman vestita in un abito viola scuro da cui partono innumerevoli neon-tentacoli che formano un cerchio da cui scende sul palco la cantante. Apre lo show il brano di pop-elettronica Speakerphone, per poi passare al successo Can't Get You out of My Head mixato con la base dell'inedito Boombox, per finire con Ruffle My Feathers e In Your Eyes.

Cheer Squad Il palco si apre con un gruppo di cheerleader e acrobati che cantano e ballano a ritmo di trombe. Kylie, vestita da capo-cheerleader canta Heart Beat Rock mixata con la hit Mickey di Toni Basil, miscelata poi con il successo Wow e Shocked. L'atto è un tributo ai college americani degli anni novanta.

Beach Party L'atto è un tributo alla famosa nave Loveboat, infatti Kylie entra su una base mobile che indica una nave su cui canta il suo brano Loveboat. Dal palco le piattaforme sollevano uno scenario tropicale in cui la cantante interpreta la cover Copacabana con un mix di canti e balli in tema anni cinquanta e la rielaborazione scenica della trama della canzone. L'atto finisce con la performance del brano Spinning Around mixata con il classico Got To Be Real.

Xposed Vestita in un abito rosso fuoco, Kylie entra su un enorme teschio sospeso a mezz'aria da cui canta il brano Like a Drug mentre scorrono sugli schermi immagini del DNA stilizzato ad indicare lo scontro tra la vita (il DNA) e la morte (il teschio). A seguire, un riarrangiamento del suo successo Slow in chiave rock e del primo singolo da X, 2 Hearts chiudono l'atto.

Naughty Manga Girl Dedicato al Giappone, ai Manga Giapponesi e al teatro kabuki, in questo atto, Kylie entra dal pavimento in una piramide luminosa con un vestito stravagante rappresentante una manga-geisha maliziosa in mezzo a mille fiori di pesco. Le ballerine vengono calate dall'alto mentre i ballerini-acrobati eseguono esibizioni da perfetti samurai. I brani eseguiti sono il Fisherspooner Remix di Come into My World, Nu-di-ty e il brano Sensitized, in cui i ballerini restano sospesi in maniera orizzontale a mezz'aria trattenuti solo dalla forza delle loro mani su una sbarra verticale. L'atto è introdotto dal video interlude di Sometime Samurai.

Starry Nights Minogue entra in un vestito blu con cui interpreta Flower, brano inedito che parla del suo desiderio di maternità, segue I Believe in You e in alcune date il brano Cosmic. È l'atto più intimo e romantico del tour, in cui il palco viene spogliato di ogni luce ed effetto per far posto solo alla voce della cantante.

Black Versus White L'atto si apre con un valzer ad opera del corpo di ballo su un palco piastrellato bianco e nero. La cantante entra in scena con un frack del XIX secolo, con una scena ambientata nei saloni d'epoca con un pianoforte al centro in cui canta On A Night like This e Your Disco Needs You. La scena cambia e i colori si fanno più forti, Kylie toglie il frac e si mostra con un pantalone a vita alta del XIX secolo, con cui intona Kids aiutato dalle coriste che fanno le veci di Robbie Williams e In My Arms in cui la scena diventa di mille colori. L'atto, infatti, comincia in bianco e nero e finisce a colori.

Encore Kylie entra in scena con un vestito brillantinato con cui canta con i fans No More Rain, un remix di The One, I Should Be So Lucky e Love at First Sight. Lo show finisce con una pioggia di palloncini a forma di cuore, lustrini e luci colorate.

Note[modifica | modifica sorgente]

  • Esistono 3 versioni della scaletta del tour: una per la première avvenuta a Parigi, un'altra ufficiale (e riportata su), un'altra per i concerti avvenuti in Open Air, cioè all'aperto, in cui si omettono alcuni effetti scenici e qualche canzone.
  • Nella tappa di apertura del tour a Parigi, viene eseguita anche la canzone That's Why They Write Love Songs e il singolo All I See dall'album X.
  • Nella tappa di Stoccarda viene eseguito il pezzo Cosmic dell'album X.
  • Nella tappa di Bucarest il singolo I Should Be So Lucky viene aggiunto alla scaletta ufficiale.
  • Nelle tappe di Oslo e Stoccolma viene eseguita una versione acustica del singolo The One dell'album X.
  • Per le tappee SudAmericane del tour è previsto l'allestimento in Open Air, con alcuni cambiamenti nei costumi.
  • Nella tappa di Bogotà, è stata eseguita una reinterpretazione del successo Camisa Negra del cantante Juanes.
  • Nella tappa di San Paolo (Brasile) è stata eseguita una versione acustica di Come into My World mentre nella tappa cilena è stato eseguito il brano Locomotion.

Responsi della critica[modifica | modifica sorgente]

La critica sia inglese che europea è stata molto positiva riguardo a tale spettacolo, acclamandolo come uno dei migliori tour tenuti dalla cantante, e migliore anche di altri tenuti dalle altre cantanti straniere.[6] Il tour è andato "tutto esaurito" in Europa ed è stato un notevole successo, accompagnato da una ragguardevole richiesta: in Inghilterra i biglietti di 8 date sono andati esauriti in soli 30 minuti. Proprio per questo la cantante ha dovuto aggiungere ulteriori date inglesi, anch'esse con il "tutto esaurito".[7][8] La cantante è stata proclamata come colei che ha avuto più successo nelle arene londinesi.[7] Solo le tappe inglesi hanno procurato un ricavo più di 14.000.000 di Sterline (GBP) con più di 300.000 spettatori.[9]

Scaletta Ufficiale[modifica | modifica sorgente]

Act 1: Xlectro Static

Act 2: Cheer Squad

  • Heart Beat Rock
  • Wow
  • Shocked (DNA Mix)

Act 3: Beach Party

Act 4: Xposed

Act 5: Naughty Manga Girl

  • Sometime Samurai (Video Projection)
  • Come into My World (Fischerspooner Mix)
  • Nu-di-ty
  • Sensitized

Act 6: Starry Nights

Act 7: Black Versus White

Encore

Xlectro Static
Cheer Squad
Xposed
Naughty Manga Girl
Starry Nights
Black Versus White
Encore

Date del Tour[modifica | modifica sorgente]

Data Città Stato Luogo
Europa
6 maggio 2008 Parigi Francia Francia Bercy
7 maggio 2008 Anversa Belgio Belgio Sportpaleis
9 maggio 2008 Stoccarda Germania Germania Schleyerhalle
10 maggio 2008 Francoforte Festhalle
12 maggio 2008 Praga Rep. Ceca Rep. Ceca O2 Arena
14 maggio 2008 Vienna Austria Austria Wiener Stadthalle
15 maggio 2008 Budapest Ungheria Ungheria Budapest Sports Arena
17 maggio 2008 Bucarest Romania Romania Cotroceni Stadium
18 maggio 2008 Sofia Bulgaria Bulgaria Stadio Lokomotiv
20 maggio 2008 Istanbul Turchia Turchia Turkcell Kuruçeşme Arena
22 maggio 2008 Atene Grecia Grecia Terra Vibe Park
25 maggio 2008 Zurigo Svizzera Svizzera Hallenstadion
27 maggio 2008 Colonia Germania Germania Kölnarena
29 maggio 2008 Monaco Olympiahalle
30 maggio 2008 Ginevra Svizzera Svizzera SEG Geneva Arena
1º giugno 2008 Lione Francia Francia Halle Tony Garnier
3 giugno 2008 Madrid Spagna Spagna Palacio de Deportes
5 giugno 2008 Esch-sur-Alzette Lussemburgo Lussemburgo Rockhal
7 giugno 2008 Amburgo Germania Germania Color Line Arena
8 giugno 2008 Copenaghen Danimarca Danimarca Forum Copenhagen
10 giugno 2008 Oslo Norvegia Norvegia Oslo Spektrum
11 giugno 2008 Stoccolma Svezia Svezia Stockholm Globe Arena
13 giugno 2008 Helsinki Finlandia Finlandia Hartwall Arena
16 giugno 2008 Mosca Russia Russia Olimpijskij
18 giugno 2008 San Pietroburgo Ice Palace
20 giugno 2008 Riga Lettonia Lettonia Arena Riga
22 giugno 2008 Berlino Germania Germania Velodrom
23 giugno 2008 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi Ahoy Rotterdam
26 giugno 2008 Belfast Irlanda Irlanda Odyssey Arena
27 giugno 2008
29 giugno 2008
30 giugno 2008
5 luglio 2008 Glasgow Regno Unito Regno Unito SECC Arena
6 luglio 2008
8 luglio 2008
9 luglio 2008
11 luglio 2008 Manchester Manchester Evening News Arena
12 luglio 2008
14 luglio 2008
15 luglio 2008
17 luglio 2008
18 luglio 2008
20 luglio 2008 Newcastle Metro Radio Arena
21 luglio 2008
23 luglio 2008
24 luglio 2008
26 luglio 2008 Londra The O2 Arena
27 luglio 2008
29 luglio 2008
30 luglio 2008
1º agosto 2008
2 agosto 2008
4 agosto 2008
Sud America
1º novembre 2008 Bogotá Colombia Colombia Parque Jaime Duque[10]
4 novembre 2008 Caracas Venezuela Venezuela Poliedro de Caracas[10]
6 novembre 2008 Lima Perù Perù Explanada Del Monumental[11]
8 novembre 2008 San Paolo Brasile Brasile Credicard Hall[12]
13 novembre 2008 Santiago Cile Cile Pista Atlética del Estadio Nacional[11]
15 novembre 2008 Buenos Aires Argentina Argentina GEBA[11]
Asia
21 novembre 2008 Dubai Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti Dubai Festival City
23 novembre 2008 Bangkok Thailandia Thailandia Impact Arena[13]
25 novembre 2008 Singapore Singapore Singapore Singapore Indoor Stadium[14]
27 novembre 2008 Chek Lap Kok Hong Kong Hong Kong AsiaWorld-Arena[12]
29 novembre 2008 Shanghai Cina Cina Hongkou Stadium[15]
1º dicembre 2008 Pechino Stadio dei Lavoratori di Pechino[16]
4 dicembre 2008 Taipei Taiwan Taiwan Taipei Soccer Stadium[17]
Oceania
8 dicembre 2008 Auckland Nuova Zelanda Nuova Zelanda Vector Arena[18][19]
9 dicembre 2008
14 dicembre 2008 Sydney Australia Australia Acer Arena[18][20]
16 dicembre 2008
17 dicembre 2008
19 dicembre 2008 Melbourne Rod Laver Arena[18][20]
20 dicembre 2008
22 dicembre 2008
Seconda leg
Europa
3 maggio 2009 Ischgl Austria Austria Concerto ISCGHL
Africa
15 maggio 2009 Rabat Marocco Marocco Mawazine Festival
Europa
4 giugno 2009 Danzica Polonia Polonia Zaczelo Sie w Polsce Festival
2 luglio 2009 Madrid Spagna Spagna Mtv Festival Day
4 luglio 2009 Lisbona Portogallo Portogallo Pavilhão Atlântico
6 agosto 2009 Skanderborg Danimarca Danimarca Smukkeste Festival

Box-office[modifica | modifica sorgente]

Qui di seguito sono riportati i resoconti al Box Office per solo 36tappe del Tour, cioè solo di quelli pervenuti. Si stima che il tour in totale abbia avuto un resoconto di circa il doppio di quello riportato.

Luogo Città Biglietti venduti / disponibili Incasso
Sportpaleis Anversa 15,613 / 15,719 (100%) $996.383[21]
Odyssey Arena Belfast 37,536 / 37,536 (100%) $3,549,422[22]
Scottish Exhibition and Conference Centre Glasgow 31,080 / 31,080 (100%) $2,980,262[23]
Manchester Evening News Arena Manchester 75,972 / 75,972 (100%) $7,268,153[23]
Metro Radio Arena Newcastle 35,812 / 35,812 (100%) $3,116,320[23]
The O2 Londra 116,375 / 116,375 (100%) $9,881,561[23]
Parque Jaime Duque Bogotá 6,023 / 7,870 (79%) $416,544[24]
Poliedro de Caracas Caracas 2,113 / 3,500 (68%) $407,456[24]
Credicard Hall San Paolo 5,082 / 6,938 (75%) $258,062[25]
Vector Arena Auckland 19,800 / 19,800 (100%) $1,187,399[26]
Acer Arena Sydney 34,308 / 34,308 (100%) $2,796,301[26]
Rod Laver Arena Melbourne 24,000 / 24,000 (100%) $1,759,886[25]
TOTALE 403,714 / 408,910 (99%) $34,617,759

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ News | Kylie Minogue
  2. ^ Veronica Schmidt, Kylie Minogue announces European tour, Times Online, 28 novembre 2007. URL consultato il 6 maggio 2008.
  3. ^ Kylie Minogue pagata oro nel Dubai
  4. ^ Curly Watts' 'Coronation Street' Return?
  5. ^ Cookies must be enabled | Herald Sun
  6. ^ Kylie Minogue, SECC, Glasgow - Reviews - Music - The Independent
  7. ^ a b Kylie Minogue's speedy sell out
  8. ^ http://www.themarketingblog.co.uk/e_article001120194.cfm?x=b11,0,w
  9. ^ Music Charts, Most Popular Music, Music by Genre & Top Music Charts | Billboard.com
  10. ^ a b More Dates for KylieX2008 South America! in Minogue's Official Website. URL consultato il 2 settembre 2008.
  11. ^ a b c Kylie to tour South America in Minogue's Official Website. URL consultato il 28 agosto 2008.
  12. ^ a b KylieX2008 Live in Hong Kong! in Minogue's Official Website. URL consultato il 19 settembre 2008.
  13. ^ KylieX2008 Live in Bangkok in BEC-Tero Entertainment Pcl.. URL consultato il 4 ottobre 2008.
  14. ^ Kylie Live in Singapore in Minogue's Official Website. URL consultato il 4 ottobre 2008.
  15. ^ Kylie to play in Shanghai! in Minogue's Official Website. URL consultato il 6 ottobre 2008.
  16. ^ KylieX2008 Live in Beijing! in Minogue's Official Website. URL consultato il 12 novembre 2008.
  17. ^ TAPEI TO PLAY HOST TO KYLIEX2008! in Minogue's Official Website. URL consultato il 6 ottobre 2008.
  18. ^ a b c Kylie confirmed to tour Australia in Minogue's Official Website. URL consultato il 28 agosto 2008.
  19. ^ Kylie X 2008 in Ticketmaster New Zealand. URL consultato il 9 settembre 2008.
  20. ^ a b New Australian shows announced in Ticketek Australia. URL consultato l'8 settembre 2008.
  21. ^ Billboard Boxscore in Billboard Magazine, New York City, Nielsen Business Media, Inc.. URL consultato il 22 dicembre 2008.
  22. ^ Billboard Boxscore in Billboard Magazine, New York City, Nielsen Business Media, Inc.. URL consultato il 22 dicembre 2008.
  23. ^ a b c d Billboard Boxscore in Billboard Magazine, New York City, Nielsen Business Media, Inc.. URL consultato il 22 dicembre 2008.
  24. ^ a b Billboard Boxscore in Billboard Magazine, New York City, Nielsen Business Media, Inc.. URL consultato il 22 dicembre 2008.
  25. ^ a b Billboard Boxscore in Billboard Magazine, New York City, Nielsen Business Media, Inc.. URL consultato il 7 gennaio 2009.
  26. ^ a b Billboard Boxscore in Billboard Magazine, New York City, Nielsen Business Media, Inc.. URL consultato il 31 dicembre 2008.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica