Palais Omnisports de Paris-Bercy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Palais omnisports de Paris-Bercy)

Coordinate: 48°50′19.15″N 2°22′42.6″E / 48.838653°N 2.3785°E48.838653; 2.3785

Palais Omnisports de Paris-Bercy
POPB, Bercy
Informazioni
Stato Template:Francia
Ubicazione Blvd. de Bercy 8,
F-75012 Parigi 12e
Inizio lavori
Inaugurazione 1984
Copertura Si
Pista d'atletica Si
Progetto Andrault-Parat, Prouvé, Guvan
Uso e beneficiari
Tennis Paris Masters
Pallacanestro
Atletica leggera
Ciclismo
Capienza
Posti a sedere 17.000 (concerti)
16.000 (boxe)
14.000 (tennis)
13.200 (basket)
8.500 (atletica leggera)
7.000 (ciclismo)
 

Il Palais Omnisports de Paris-Bercy, comunemente abbreviato in POPB o Bercy, è un palazzetto sportivo situato nel XII arrondissement di Parigi.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Inaugurato nel 1984, progettato da un team di architetti composto da Andrault-Parat, Prouvé e Guvan e realizzato dal gruppo Eiffage, è l'impianto dove si disputa il Master Series di Parigi-Bercy, ma in cui trovano spazio anche gare di basket, ciclismo su pista, incontri di boxe ed altri. La capacità massima varia da 7.000 a 17.000 persone a seconda dell'evento previsto.

Il palazzetto, tra gli altri, ha ospitato anche i Campionati europei di ginnastica artistica nel 2000, le Final Four di basket nel 1991, 1996 e nel 2010 e i Campionati europei maschili di pallacanestro del 1999.

Nel 2011 ha ospitato i campionati europei di atletica leggera indoor.

Dal 3 marzo 2014, la struttura verrà chiusa, sino ad ottobre 2015 per permettere l'ampliamento e la ristrutturazione parziale, con un breve periodo di riapertura tra ottobre e novembre 2014 in occasione dei concerti di Elton John e Lenny Kravitz.[1]

Vi si sono esibiti dal vivo artisti musicali quali: Paul McCartney, Iron Maiden, The Cure, Radiohead, Kiss, Bon Jovi, Madonna, Whitney Houston, Shania Twain, Beyonce, Rihanna, Shakira, Dire Straits, Spice Girls, Céline Dion, Depeche Mode, Kylie Minogue, Britney Spears, R.E.M., The Smashing Pumpkins, Marilyn Manson, Bruce Springsteen, Gwen Stefani, Daft Punk, Björk, Mariah Carey, P!nk, Christina Aguilera, Rammstein, Mylène Farmer, Justin Timberlake, Cher, The Rolling Stones, Green Day, Pearl Jam, Deep Purple, Tina Turner, Barbra Streisand, Laura Pausini, Zucchero, Stevie Wonder, Sting, Phil Collins, Guns N' Roses, Fairuz, Red Hot Chili Peppers, Coldplay, Queen + Paul Rodgers, Muse, Lady Gaga, U2, Swedish House Mafia, Nayanka Bell e Koffi Olomide (cantando una cover di Je t'aime... moi non plus davanti ad un pubblico di 17.000 spettatori).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bercy en travaux, Paris pourrait manquer de stars

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]