Sonic the Fighters

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sonic the Fighters
Sviluppo Sega-AM2
Pubblicazione SEGA
Ideazione Hiroshi Kataoka (direttore), Yu Suzuki (produttore)
Serie Sonic the Hedgehog
Data di pubblicazione Sala giochi:
Giappone giugno 1996
Flags of Canada and the United States.svg luglio 1996
Zona PAL agosto 1996

Xbox Live[1]:
Giappone 28 novembre 2012
Flags of Canada and the United States.svg 27 novembre 2012
Zona PAL 5 dicembre 2012
PlayStation Network[2]:
ColoredBlankMap-World-10E.svg 28 novembre 2012

Genere Picchiaduro
Tema Fantascienza, Avventura
Modalità di gioco Giocatore singolo, multigiocatore
Piattaforma Sala giochi
Distribuzione digitale PlayStation Network, Xbox Live
Supporto Cabinato, Download
Fascia di età ESRB: Everyone[1][2]
PEGI: 7+[1][2]
CERO: A[1][2]
OFLC: PG[2]
Periferiche di input Gamepad
Specifiche arcade
CPU Sega Model 2
Periferica di input Joystick

Sonic the Fighters (ソニック・ザ・ファイターズ Sonikku za Faitāzu?) o Sonic Championship in Nord America, è un videogioco picchiaduro della serie Sonic the Hedgehog. Il titolo è stato sviluppato da Sega-AM2 e pubblicato da SEGA in sala giochi nel 1996.

Il titolo ha ricevuto un'importazione su Xbox Live e PlayStation Network corrispettivamente il 28 novembre[1] ed il 5 dicembre 2012[2].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il Dr. Eggman ha creato il Death Egg II ed ora Sonic the Hedgehog e Miles "Tails" Prower devono fermarlo prima che questi possa conquistare la Terra. Tuttavia, la loro navicella spaziale, la Lunar Fox, dispone di un solo posto di pilotaggio e per far sì che questa funzioni, devono essere raccolti gli otto Chaos Emerald. I possessori degli smeraldi, tra cui sono presenti anche Sonic e Tails, prendono parte ad un torneo di combattimento corpo a corpo, dove il vincitore otterrà tutti i Chaos Emerald ed avrà la possibilità di sconfiggere lo scienziato malvagio[3].

Quando il personaggio controllato dal giocatore arriva nel livello corrispondente in cui sarebbe apparso come sfidante, comparirà il Dr. Eggman, il quale creerà una copia in bianco e nero del personaggio

Dopo aver completato tutte ed otto le battaglie, il giocatore arriverà al Death Egg II e dovrà affrontare Metal Sonic in un combattimento a sorpresa. Dopo la sconfitta di quest'ultimo, la nave spaziale comincerà a perdere quota ed il Dr. Eggman comparirà a bordo di un mech per sfidare il vincitore della precedente battaglia nello scontro finale.

Dopo il combattimento, il personaggio fugge dal Death Egg II prima che questo esploda e durante i crediti vengono mostrati Eggman e Metal Sonic sani e salvi mentre si dirigono verso la Terra.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Masahiro Sugiyama, un character design di Sega-AM2, doveva aggiungere Sonic e Tails in un altro titolo videoloudico picchiaduro sempre sviluppato da Sega-AM2, Fighting Vipers per incrementare il numero di personaggi giocabili, ma tale idea venne scartata prima del rilascio in sala giochi. Yu Suzuki penso a tale caratteristica e decise di svilupparla e presentarla come idea di un videogioco picchiaduro 3D della serie a Hiroshi Kataoka. Suzuki presentò in seguito il progetto anche a Yuji Naka[4]. All'inizio, Kataoka si preoccupò che Yuki Naka non approvasse il progetto, in quanto il concetto dei personaggi della serie Sonic che si combattevano l'uno contro l'altro poteva non essere di gradimento di quest'ultimo. Tuttavia, il programmatore di Sonic Team approvò l'idea[5]. Successivamente iniziò lo sviluppo del gioco con il completo supporto da parte di Naka, il titolo avrebbe mostrato il debutto di Sonic the Hedgehog in 3D. Inizialmente gli sviluppatori erano preoccupati sul fattore di rendere in 3D il modello del personaggio di Sonic, così Yuji Naka diede una statuetta raffigurante il personaggio, in modo tale da semplificarne la creazione. Il gioco venne rilasciato nella sale giochi giapponesi nel maggio del 1996 sull'hardware Sega Model 2[6].

Versione Sega Saturn[modifica | modifica wikitesto]

Era stata pianificata anche un'importazione del gioco sulla console Sega Saturn ma venne cancellata per motivi sconosciuti[7][5][8].

Il gioco[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Oltre agli otto personaggi giocabili presenti nel rilascio originale, ne sono presenti altri che sono stati inclusi nell'importazione digitale del 2012[9].

Adattamenti[modifica | modifica wikitesto]

Fumetti[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco ha avuto un adattamento nella serie cartacea Sonic the Hedgehog, edita da Archie Comics, a partire dal numero 268 al numero 271[12][13][14][15]. Questa versione della storia introduce i personaggi Honey e Breezie the Hedgehog nella trasposizione a fumetti, cambiando però il numero degli smeraldi presenti da otto ad uno.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Sonic the Fighters Xbox Live releases, GameFAQs. URL consultato il 24 febbraio 2015.
  2. ^ a b c d e f Sonic the Fighers PlayStation Network releases, GameFAQs. URL consultato il 24 febbraio 2015.
  3. ^ Sonic the Fighters Story, Green Hill Zone. URL consultato il 24 febbraio 2015.
  4. ^ The Last Arcade Crusaders Sega-AM2 Interview from 1UP.com, 1UP.com. URL consultato il 24 febbraio 2015.
  5. ^ a b Sega Saturn Magazine No.04. Febbraio 1996, Pg.06
  6. ^ System 16 - Sega Model 2B CRX Hardware (Sega) - Sonic Championship / Sonic the Fighters, System 16. URL consultato il 24 febbraio 2015.
  7. ^ Sonic Championship details, IGN. URL consultato il 24 febbraio 2015.
  8. ^ Sonic the Fighters Comparison, Green Hill Zone. URL consultato il 24 febbraio 2015.
  9. ^ Sonic the Fighters coming to XBLA PSN with new playable characters and online play, Sonic Retro. URL consultato il 24 febbraio 2015.
  10. ^ Sonic può trasformarsi in Super Sonic nella modalità storia attivando la modalità Hyper nel secondo round contro Metal Sonic e senza che il giocatore non perda mai una vita dal primo incontro in poi.
  11. ^ a b c Giocabile solo nel rilascio del 2012.
  12. ^ Archie Sonic the Hedgehog No.268. 21 Gennaio 2015
  13. ^ Archie Sonic the Hedgehog No.269. 11 Febbraio 2015
  14. ^ Archie Sonic the Hedgehog No.270. 11 Marzo 2015
  15. ^ Archie Sonic the Hedgehog No.271. 8 Aprile 2015

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi