Nintendo Power

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nintendo Power
Logo di Nintendo Power
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Canada Canada
Lingua inglese
Periodicità mensile
Genere videogiochi
Fondazione luglio/agosto 1988
Editore Future US
Diffusione cartacea 475.000[1]
Direttore Steve Thomason
Redattore capo Chris Slate
ISSN 1041-9551
Sito web http://www.nintendopower.com/
 

Nintendo Power è stata una rivista USA mensile sul mondo dei videogiochi Nintendo, prima pubblicata direttamente dalla stessa Nintendo (in particolare da Nintendo of America) ed successivamente dalla Future US, la sussidiaria statunitense dell'editore britannico Future[2].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il primo numero venne pubblicato a luglio/agosto del 1988 in occasione dell'uscita di Super Mario Bros. 2. È stata una delle riviste di videogiochi più longeve negli Stati Uniti e in Canada, dove rappresenta la rivista ufficiale della Nintendo.

A partire dal numero 222 (dicembre 2007), la casa nipponica ha concesso in licenza i diritti di pubblicazione alla Future US, la filiale americana della casa editrice britannica Future plc.

Il 21 agosto 2012, Nintendo annunciò che non avrebbero rinnovato l'accordo per la licenza alla Future Publishing e Nintendo Power cesserà le sue pubblicazioni nel dicembre 2012, dopo ben 24 anni. Nel loro ultimo numero, lo staff della rivista stilò una classifica dei 285 migliori videogiochi di tutti i tempi; The Legend of Zelda: Ocarina of Time raggiunse la prima posizione, preceduto da The Legend of Zelda: A Link to the Past, Super Mario Galaxy, Final Fantasy VI e Super Mario World.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nintendo Power << Future US, Inc., Future US. URL consultato il 2 settembre 2010.
  2. ^ Customer Service | Nintendo Power Magazine & Player's Guides, Nintendo. URL consultato il 10 agosto 2010.
  3. ^ (EN) Nintendo Power ranks the top 285 Nintendo games of all time in Nintendo Power. URL consultato il 5 agosto 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]