Fusajiro Yamauchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Fusajiro Yamauchi (山内 房治郎 Yamauchi Fusajirō; 22 novembre 1859gennaio 1940) è stato un imprenditore giapponese, fondatore della compagnia attualmente nota come Nintendo. Yamauchi ha vissuto a Kyōto, in Giappone, ed ha avuto una figlia, Tei Yamauchi, sposata con Sekiryo Kaneda. Fusajiro è stato più o meno legato ad ogni presidente di Nintendo, eccetto l'attuale, Satoru Iwata.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Fusajiro Yamauchi iniziò la sua carriera fondando la Nintendo Koppai, nel 1889; la compagnia fabbricava carte da gioco. Le carte, conosciute come hanafuda o daitoryo, furono prodotte in mazzi da 48 carte, ed ogni carta era prodotta utilizzando la corteccia di alberi di gelso (o mitsu-mata). Fusajiro vendeva le carte in due negozi, uno a Kyoto, l'altro a Osaka. La Nintendo crebbe rapidamente, e Fusajiro fu costretto ad assumere degli assistenti per non ridurre la produzione di carte.

Fusajiro si è ritirato dagli affari nel 1929. Suo figlio acquisito, Sekiryo Yamauchi, ha rilevato la compagnia. È morto nel 1940, durante la seconda guerra mondiale; anche se la sua morte non è direttamente legata alla guerra, è morto d'infarto.

Discendenti[modifica | modifica wikitesto]

Fusajiro è il bisnonno dell'ultimo presidente storico di Nintendo, Hiroshi Yamauchi.