Shigeru Miyamoto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Shigeru Miyamoto alla Game Developers Conference 2007

Shigeru Miyamoto (宮本 茂 Miyamoto Shigeru?) (Kyoto, 16 novembre 1952) è un autore di videogiochi e designer giapponese.

È noto per aver ideato e spesso supervisionato le serie Mario, Donkey Kong, The Legend of Zelda, Pikmin, Star Fox, F-Zero e molte altre per l'azienda giapponese Nintendo (direttore).

È considerato uno dei padri dei videogiochi e ne è spesso considerato il più grande ideatore al mondo. Le sue opere sono caratterizzate da raffinati meccanismi di controllo e mondi interattivi che incoraggiano il giocatore a scoprire le caratteristiche del gioco e del mondo virtuale in cui è immerso.

Attualmente è amministratore e direttore generale del Nintendo Entertainment Analisys and Development (EAD), il settore corporativo di Nintendo.

Assunto alla Nintendo (a quel tempo una compagnia produttrice di giocattoli) come artista, nel 1980 gli venne affidato il compito di realizzare uno dei loro primi coin-op (macchine da sala-giochi funzionante a gettoni): ne risultò il gioco Donkey Kong, che ebbe un enorme successo, ed uno dei suoi personaggi, Mario (al tempo chiamato "Jumpman"), divenne la mascotte della casa di Kyoto. Miyamoto divenne rapidamente uno dei migliori produttori di videogiochi della Nintendo e da allora ha realizzato per essa una lunga serie di titoli originali, molti dei quali rivestono un ruolo importante nei risultati finanziari e nell'immagine dell'azienda nel mondo.

In contrasto con gli standard nell'industria videoludica, Miyamoto si dimostra riluttante nel riciclare e rimaneggiare titoli esistenti, e spesso si rifiuta di creare un seguito di un videogioco senza apportare significativi miglioramenti o evoluzioni rinfrescando così l'esperienza di gioco. Tutto ciò è espressione della filosofia Nintendo chiamata Nintendo Difference ("la differenza Nintendo").

Con l'aumentare della complessità dei videogiochi e delle attuali filosofie di mercato, tuttavia, questo suo modo di pensare è destinato ad avere sempre meno spazio. Negli ultimi anni Miyamoto ha collaborato in molti dei videogiochi prodotti da Nintendo, o sue sussidiarie, e lasciando in particolare un segno del suo genio innovativo nella serie Pikmin. Attualmente Miyamoto è impegnato nello sviluppo di titoli per le console 3DS e Wii U.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Shigeru Miyamoto è nato a Sonobe-cho, Kyōto, Giappone. Da ragazzo, Miyamoto amava disegnare, dipingere, ed esplorare il paesaggio attorno casa sua. Nel 1970 si iscrisse al Kanazawa Munici College of Industrial Arts and Crafts (collegio industriale di arti e mestieri) e si diplomò 5 anni dopo, benché egli rimarchi che i suoi studi si siano protratti più del dovuto perché seguiva le lezioni solamente per la metà del tempo. Nel 1977 Miyamoto armato del diploma in disegno industriale si incontrò con Hiroshi Yamauchi - un amico di suo padre, a capo della Nintendo Giapponese. Yamauchi assunse Miyamoto come artista, e lo assegnò come apprendista al dipartimento di progettazione.

Nel 1980, il nuovo ramo Americano della Nintendo realizzò il "Radarscope" un gioco arcade che nelle speranze dell'azienda sarebbe dovuto essere il primo di una lunga serie di successi, ma che invece si trasformò in un enorme flop. Per mantenersi a galla, Nintendo America aveva disperatamente bisogno di un gioco di successo. Hiroshi Yamauchi assegnò a Miyamoto - la sola persona disponibile - il compito di creare il gioco che avrebbe affondato o portato agli altari l'azienda.

Dopo essersi consultato con alcuni ingegneri della compagnia (Miyamoto non aveva alcuna esperienza di programmazione), e aver composto da solo la musica con una piccola tastiera elettronica, creò Donkey Kong.

Donkey Kong ebbe un enorme successo. Dei tre personaggi creati per questo gioco da Miyamoto - Donkey Kong, Mario, e Pauline - Mario è quello che ha avuto più successo, e fin dal suo debutto in Donkey Kong è apparso in più di 100 giochi suddivisi in oltre una dozzina di piattaforme di gioco.

Miyamoto è spesso citato come produttore nei titoli di coda nei giochi di Mario. Le poche eccezioni includono la serie Super Mario Land, nella quale egli non ebbe alcun ruolo attivo nello sviluppo. Nei primi titoli, dove la traduzione era carente, è spesso citato come Miyahon.

Altre invenzioni di Miyamoto sono i tasti L/R (tasti Left/Right posti sul retro dei gamepad) e il control stick analogico, che sono attualmente delle dotazioni standard dei gamepad.

Videoludografia[modifica | modifica sorgente]

Titolo del videogioco Pubblicazione Console Ruolo di Miyamoto
Donkey Kong
1981
Arcade
Direttore
Donkey Kong Jr.
1982
Arcade
Direttore
Super Mario Bros.
1985
Famicom/NES
Direttore
The Legend of Zelda
1986/1987
Famicom/NES
Produttore/Direttore
Zelda II: The Adventure of Link
1987/1988
Famicom/NES
Produttore
Super Mario Bros. 2
1988
Famicom/NES
Direttore
Super Mario Bros. 3
1990
Famicom/NES
Direttore
F-Zero
1990/1991
Super Famicom/Super NES
Produttore
Pilotwings
1990/1991
Super Famicom/Super NES
Produttore
Super Mario World
1990/1991
Super Famicom/Super NES
Produttore
The Legend of Zelda: A Link to the Past
1991/1992
Super Famicom/Super NES
Produttore
Super Mario Kart
1992
Super Famicom/Super NES
Produttore
Wave Race
1992
Game Boy
Produttore
The Legend of Zelda: Link's Awakening
1993
Game Boy
Produttore
Starfox
1993
Super Famicom/Super NES
Produttore
Super Mario All Stars
1993
Super Famicom/Super NES
Produttore/Direttore
Yoshi's Safari
1993
Super Famicom/Super NES
Produttore
Donkey Kong
1994
Game Boy
Produttore
EarthBound
1994/1995
Super Famicom/Super NES
Produttore
Super Mario World 2: Yoshi's Island
1995
Super Famicom/Super NES
Produttore
Super Mario RPG
1996/1997
Super Famicom/Super NES
Produttore
Super Mario 64
1996/1997
Nintendo 64
Produttore/Direttore
Wave Race 64
1996/1997
Nintendo 64
Produttore
Mario Kart 64
1996/1997
Nintendo 64
Produttore
Starfox 64
1997
Nintendo 64
Produttore
Yoshi's Story
1997/1998
Nintendo 64
Produttore
1080° Snowboarding
1998
Nintendo 64
Produttore
F-Zero X
1998
Nintendo 64
Produttore
The Legend of Zelda: Ocarina of Time
1998
Nintendo 64
Produttore
F-Zero Expansion Kit
1999
Nintendo 64DD
Produttore
Mario Artist
1999
Nintendo 64DD
Produttore/Direttore
Super Smash Bros.
1999
Nintendo 64
Produttore
The Legend of Zelda: Majora's Mask
2000
Nintendo 64
Produttore
Paper Mario
2001
Nintendo 64
Produttore
Super Mario Advance
2001
Game Boy Advance
Produttore
Wario Land 4
2001
Game Boy Advance
Produttore
Luigi's Mansion
2001
GameCube
Produttore
Mario Kart Super Circuit
2001
Game Boy Advance
Produttore
Pikmin
2001
GameCube
Produttore
Super Smash Bros. Melee
2001
GameCube
Produttore
Wave Race: Blue Storm
2001
GameCube
Produttore
Super Mario World: Super Mario Advance 2
2002
Game Boy Advance
Produttore
Doshin the Giant
2002
GameCube
Produttore
Super Mario Sunshine
2002
GameCube
Produttore
Super Mario Advance 3: Yoshi's Island
2002
Game Boy Advance
Produttore
Metroid Fusion
2002
Game Boy Advance
Produttore
Metroid Prime
2002
GameCube
Produttore
The Legend of Zelda: Four Swords
2002/2003
Game Boy Advance
Produttore
The Legend of Zelda: The Wind Waker
2002/2003
GameCube
Produttore
Mario & Luigi: Superstar Saga
2003
Game Boy Advance
Produttore
Pikmin 2
2004
GameCube
Produttore
Paper Mario: Il portale millenario
2004
GameCube
Produttore
Super Mario 64 DS
2005
DS
Produttore
The Legend of Zelda: Twilight Princess
2006
GameCube/Wii
Produttore
Mario & Sonic ai Giochi Olimpici
2007
Wii/Nintendo DS
Supervisore
Super Mario Galaxy
2007
Wii
Produttore
Wii Fit
2008
Wii
Produttore
Mario & Sonic ai Giochi Olimpici Invernali
2009
Wii/Nintendo DS
Supervisore
Mario & Luigi: Viaggio al centro di Bowser
2009
Nintendo DS
Produttore
Wii Fit Plus
2009
Wii
Produttore
New Super Mario Bros. Wii
2009
Wii
Produttore/Designer
The Legend of Zelda: Spirit Tracks
2009
Nintendo DS
Produttore
Super Mario Galaxy 2
2010
Wii
Produttore
The Legend of Zelda: Skyward Sword
2011
Wii
Produttore
Super Mario 3D Land
2011
3DS
Produttore
Mario Kart 7
2011
3DS
Produttore
Tomodachi Life
2014
3DS
Produttore

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Premio Principe delle Asturie per la comunicazione e l'umanistica (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Premio Principe delle Asturie per la comunicazione e l'umanistica (Spagna)
— 2012

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 78191821 LCCN: n2005078155