Super Mario Galaxy 2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Super Mario Galaxy 2
SuperMarioGalaxy2.jpg
Copertina americana del videogioco
Sviluppo Nintendo EAD Tokyo
Pubblicazione Nintendo
Ideazione Shigeru Miyamoto
Data di pubblicazione Nord America 23 maggio 2010[1]
Giappone 27 maggio 2010
Europa 11 giugno 2010
Australia 1 luglio 2010
Genere Piattaforme
Modalità di gioco Giocatore singolo, Multiplayer
Piattaforma Wii
Supporto Disco ottico Wii
Fascia di età PEGI 3+
Periferiche di input Wiimote e Nunchuk
Preceduto da New Super Mario Bros. Wii
Seguito da Super Mario 3D Land

Super Mario Galaxy 2 è un videogioco per Nintendo Wii sviluppato da Nintendo. È il decimo videogioco della serie di Super Mario ed è stato pubblicato il 23 maggio 2010[1] in America, il 27 maggio in Giappone, l'11 giugno in Europa[2] e il 1º luglio in Australia. Fu annunciato all'E3 del 2009. Si tratta del quarto gioco in grafica tridimensionale della serie di Mario dopo Super Mario 64, Super Mario Sunshine e Super Mario Galaxy.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Una mattina, la principessa Peach invita Mario al Festival delle Stelle. Durante il viaggio verso il castello di Peach, Mario trova uno Sfavillotto svenuto tra i cespugli, il quale, una volta sveglio, decide di viaggiare con Mario sotto il suo cappello (donandogli così il potere magico della "Piroetta"), poiché smarrito. Da lì in poi, sul cammino verso il castello, Mario si imbatte in mucchi di Astroschegge, Toad e in Sfavillotti cristallizzati. Quando il nostro eroe arriva al castello, si imbatte in Bowser, diventato gigantesco grazie al potere delle Megastelle, che, tenendo la principessa Peach nel palmo della mano, si dirige al centro dell'universo, dove vuole fondare, di nuovo, un regno galattico. Mario usa una Stella Lancio per inseguirlo, finché non atterra nella Galassia Isola Sospesa, dove sconfigge Discolone e ottiene la sua prima Superstella. Subito dopo, Mario atterra su un'astronave, dove incontra Sfavillotto Lume, capo degli Sfavillotti, il quale gli dice che Bowser ha rubato tutte le Superstelle e le Megastelle; detto questo, Sfavillotto Lume usa la Superstella per creare un'astronave somigliante a Mario, che viene proprio chiamata Astronave Mario. Da lì, Mario potrà viaggiare nelle galassie e recuperare le Superstelle e le Megastelle che serviranno come carburante per poter raggiungere il centro dell'universo, dove si nasconde Bowser. Dopo aver affrontato mille pericolose Galassie e aver recuperato l'energia necessaria, Mario riesce raggiungere il centro dell'universo, dove lo aspetta Bowser, pronto a sfidarlo.

Alla fine, al termine di uno scontro galattico durante il quale sia lui che il suo nemico fluttuano senza controllo all'interno di un flusso gravitazionale, Mario riesce a sconfiggere Bowser, che come mostrato nei titoli di coda diventa di dimensioni minori dello stesso eroe, e a salvare Peach. Insieme tornano all'astronave Mario e vengono raggiunti dall'Osservatorio Cometa, l'astronave del primo Mario Galaxy, dove Rosalinda ritrova il suo piccolo Sfavillotto smarrito e insieme ritornano a casa. Prima però, lo Sfavillotto ruba il cappello a Mario e lo porta via come ricordo. Infine Mario riporta Peach sulla Terra. A questo punto, viene sbloccato il Mondo Segreto, o Mondo S; qui ci saranno altre Superstelle da conquistare. Dopo aver conquistato tutte le 120 Superstelle e aver sconfitto nuovamente Bowser vi sarà una pioggia di Comete Burlone Verdi che faranno apparire sui ogni galassia delle Superstelle Verdi, Superstelle nascoste in ogni livello e che tintinnano quando Mario vi si avvicina, i "miraggi dello spazio".

Conquistate tutte e 120 Mario sarà in grado di sbloccare l'ultima galassia del Mondo S, la Galassia Leggendaria, dove affronterà diverse prove che rimandano ai livelli precedenti. Dopo aver ottenuto la Medaglia Cometa del livello e depositato 9999 Astroschegge alla Banca Toad l'eroe sarà in grado di ripetere l'intera sfida, ma questa volta il livello sarà molto più difficile senza bandiere di metà-livello e con una sola vita a disposizione, oltre che con alcuni cambi di nemici e con colonne sonore modificate, provenienti da Super Mario Galaxy. Terminando la galassia Mario incontrerà nuovamente Rosalinda che gli conferirà l'ultima Superstella ponendo fine alla sua avventura. Infine, come ultimo premio, nella bacheca wii comparirà un'immagine che raffigura tutte le Superstelle, Megastelle e Stelle Verdi, in tutto sono 242.

Galassie[modifica | modifica sorgente]

In Super Mario Galaxy 2 sono presenti 49 galassie. Di queste, sette sono sbloccabili unicamente sfamando gli Sfavillotti Ghiotti con un numero variabile di Astroschegge e sei sono dominate da Bowser o Bowser Jr. Le galassie, tra le quali vi sono anche riferimenti ai giochi di Mario precedenti, si articolano su sette mondi.

Mondo 1: Il Grande Viaggio nello Spazio

  • Galassia Isola Sospesa
  • Galassia Isola Yoshi
  • Galassia Trottolina
  • Galassia Nuvola Batuffolo
  • Galassia Saltascambia
  • Galassia Attrazione
  • Torrione di Bowser Jr.

Mondo 2: Alla Ricerca delle Stelle

  • Galassia Incastro
  • Galassia Rapide Sospese
  • Galassia Bocce di Rocce
  • Galassia Baia Stellare
  • Galassia Volo nella Giungla
  • Galassia Eden Alveare
  • Regno di Lava di Bowser

Mondo 3: Ai Confini dell'Universo

  • Galassia Sequoia
  • Galassia del Mulino
  • Galassia Corsie Spettrali
  • Galassia delle Nevi
  • Galassia Bellatonda
  • Galassia Blocchi Ritmici
  • Flotta Navale di Bowser Jr.

Mondo 4: Gli Infiniti Misteri del Cosmo

  • Galassia Colossale
  • Galassia Sottosopra
  • Galassia Spiaggia Stellata
  • Galassia Categnamontaggio
  • Galassia Dolce Mistero
  • Galassia Dolce Miele
  • Regno Gravitazionale di Bowser

Mondo 5: La Sfida all'Infinito

  • Galassia Bufera Spaziale
  • Galassia Rena Sdrucciola
  • Galassia Brivido Bollente
  • Galassia Spettri Vaganti
  • Galassia Calamita
  • Galassia Sfida di Volo
  • Bunker di Bowser Jr.

Mondo 6: Sulle Tracce di Bowser

  • Galassia Lava Mostruosa
  • Galassia Vecchio Ingranaggio
  • Galassia Fortezza Nostalgia
  • Galassia Sfida Meteoritica
  • Galassia Bagliore Improvviso
  • Galassia Cava Sotterranea
  • Generatore Galattico di Bowser

Mondo S (o Mondo 7): Un Mondo Speciale da Scoprire

  • Galassia Mario su Mario[3]
  • Galassia Montagne Russe
  • Galassia Vecchio Stile
  • Galassia Ciclone di Rocce
  • Galassia dei Boss
  • Galassia Blocchi Blurossi
  • Galassia Leggendaria (sbloccabile ottenendo tutte le 240 Superstelle delle galassie precedenti)

Meccaniche di gioco[modifica | modifica sorgente]

Le meccaniche di gioco sono simili a quelle del primo episodio, in cui la classica formula dei platform è stata arricchita dall'introduzione di una fisica che è influenzata dalla forza di gravità; sono infatti presenti, accanto ai classici livelli a scorrimento su piattaforma, livelli a gravità variabile, che talvolta può cambiare istantaneamente, e con pianeti sferici; se inoltre la maggior parte dei livelli è in 3D, alcuni livelli o parti di livello recuperano il tradizionale 2D degli albori della serie Mario. Il gameplay è stato ulteriormente ampliato grazie all'introduzione di diversi power-up quali Mario Nuvola e Mario Roccia, nonché di una trivella che consentirà a Mario di attraversare anche interi pianeti. Il sistema di navigazione nei livelli è quello classico presente nei primi capitoli Mario e recentemente reintrodotto in New Super Mario Bros. Wii: ad esso tuttavia si accede mediante un hub world simile a quelli visti nei precedenti giochi 3D nella serie, in questo caso l'Astronave Mario.

Novità rispetto al predecessore[modifica | modifica sorgente]

Nave Spaziale di Mario
  • Luigi appare in alcune galassie casuali durante lo svolgimento del gioco. Dopo aver sconfitto Bowser nel Mondo 6 Luigi diverrà totalmente intercambiabile con il fratello.
  • Ritorna Yoshi, assente in un gioco Mario 3D dai tempi di Super Mario Sunshine, con una gamma di nuovi potenziamenti.
  • Mario viaggia con l'aiuto dell'Astronave Mario, che sostituisce l'Osservatorio di Rosalinda di Super Mario Galaxy.
  • Sono presenti le bandiere (tali bandierine riprese da New Super Mario Bros. Wii) che appaiono piantate nel terreno a vari punti del livello: una volta toccata, eseguito una piroetta (che si compie scuotendo il telecomando Wii vicino a essa) o mossa con la lingua di Yoshi, il logo nero di Bowser si trasformerà nel logo rosso con la "M" di Mario (se, appunto si usa Mario), o nel logo verde con la "L" di Luigi (se si usa Luigi), permettendo, in caso di vite perse, di riprendere il gioco da quel punto. Tali bandiere non saranno tuttavia presenti in ogni livello.
  • La modalità multiplayer è stata ampliata: il secondo giocatore, che in Super Mario Galaxy aveva solo la possibilità di lanciare Astroschegge e bloccare nemici, assume la forma di uno Sfavillotto arancione che ha la possibilità di combattere gli avversari, raccogliere funghi 1-up e monete (incluse quelle viola).
  • È presente, ripresa dalla Superguida di New Super Mario Bros. Wii, lo Spirito Cosmico, che consente al giocatore di lasciare il completamento del livello alla CPU. Ma in tal caso la Superstella si trasformerà in una Stella Bronzo.
  • È presente una TV che fornisce consigli a Mario, disposto nei livelli iniziali soprattutto per aiutare i novizi. In certi casi apparirà dopo ripetuti fallimenti nel compiere una certa azione.
  • È presente la Scimmia Bighellona, con cui Mario si troverà a confrontarsi in vari minigiochi.
  • Nel gioco saranno presenti i Lolloriti con i quali si dovrà gareggiare con Alapinta: ciò rappresenta un gioco simile al Mantasurfing del primo capitolo.
  • È stata introdotta una nuova tipologia di clone di Mario,che in questo gioco si chiamano "Ombre scure", una versione simile a Mario Cosmico (presente in Super Mario Galaxy, contro cui Mario doveva gareggiare). La particolarità di tali Mario è che imitano i movimenti del giocatore, che per evitarli è costretto a muoversi secondo una logica che ricorda quella del videogioco Snake.
  • Le stelle sono 242 (come nel primo capitolo): 120 stelle normali e 120 stelle verdi che saranno ottenibili solo al passaggio delle Comete Burlone Verdi; queste inizieranno ad apparire solo in seguito all'ottenimento delle prime 120 stelle e la sconfitta di Bowser nel Generatore Galattico. Le ultime due Superstelle si troveranno nella Galassia Leggendaria, che si potrà sbloccare dopo aver preso tutte le 240 stelle.
  • Non ci sono più Mario Ghiaccio e Mario Plano, sostituiti da due power-up in più (Mario Roccia e Mario Nuvola).
  • Ci sono nuove varietà di nemici, come i Martelkoopa.

Potenziamenti[modifica | modifica sorgente]

In Super Mario Galaxy 2 il giocatore può usufruire di vari potenziamenti, di cui alcuni provenienti direttamente dal primo capitolo.

Yoshi avrà a disposizione poteri limitati che otterrà ingerendo diversi frutti:

  • Mangiando un Frutto Bolla Diventerà Yoshi Bolla: sarà azzurro e si gonfierà come una mongolfiera, salendo di quota mentre soffia l'aria dalla bocca verso terra. L'utilizzo di questo potenziamento è simile a quello di Mario Ape: una volta terminata la riserva d'aria Yoshi atterrerà e avrà bisogno di un nuovo Frutto Bolla per proseguire la salita. Premendo A Yoshi si ferma in aria e userà meno aria e scuotendo il telecomando torna normale istantaneamente.
  • Mangiando un Frutto Peperino Diventerà Yoshi Scatto: assumerà un colorito rosso/arancione e avrà la possibilità di portare la sua velocità al massimo, potendo correre su pareti e perfino su corsi d'acqua.
  • Mangiando un Frutto Lampadino Diventerà Yoshi Luce: sarà giallo e acquisirà il potere di far vedere dei pavimenti, normalmente invisibili e di poterci camminare (perché normalmente non si può nemmeno camminarci sopra) : la quantità di spazio che subirà gli effetti di questo potenziamento diminuirà gradualmente fino a svanire del tutto e si rinnoverà in caso venga ingerito un nuovo Frutto Lampadino.

Mario ha invece a disposizione 7 power-ups, come nel primo capitolo, a cominciare da cinque già presenti in Super Mario Galaxy:

Tenendo premuto il pulsante "A" Mario potrà volare finché l'indicatore "Vola" non sarà esaurito (si può ricaricare prendendo delle monete o atterrando), inoltre mario potrà arrampicarsi sulle pareti a forma di nido d'ape e ricoperte di miele.

Mario avrà l'aspetto di un Boo e potrà fluttuare in aria premendo ripetutamente "A", potrà diventare invisibile e passare attraverso gli ostacoli scuotendo il telecomando Wii, inoltre Mario sarà talmente leggero che andrà nella direzione della corrente d'aria, se ce n'è una.

Comparso in molti giochi della serie permette di lanciare palle di fuoco scuotendo il telecomando Wii, l'unica differenza rispetto altri videogiochi e che dura per 30 secondi, e non finché non si è attaccati da un nemico.

È come la stellina (detta Starman) presente in molti giochi della serie di Mario, ma a parte l'invincibilità la stella iride fa anche diventare più veloci, oltre che far spiccare salti più alti.

Mario verrà avvolto da una molla, non potrà smettere di saltare, premendo il pulsante A nel momento in cui Mario tocca terra farà un salto altissimo, inoltre quando tocca una parete farà automaticamente il salto a parete.

Le nuove trasformazioni invece sono:

  • Mario Roccia, che scuotendo il Wiimote consentirà al personaggio di chiudersi in una roccia e rotolare, forma durante la quale risulterà immune dagli attacchi nemici. In alcune galassie sarà possibile un'emulazione del gioco del bowling applicato ai nemici, tanto che la scimmia bighellona chiederà di fare 5000 punti per una superstella (ogni "nemico-birillo" abbattuto vale 100 punti).
  • Mario Nuvola, che sarà seguito da tre nuvolette. Il giocatore avrà la possibilità di usarne un'alla volta per creare una piattaforma sotto i suoi piedi scuotendo il telecomando Wii.

Mario ha infine a disposizione un nuovo strumento: il Trottolapano, una trivella con la quale può attraversare anche interi pianeti e che viene trasportata sopra la sua testa.

Difficoltà[modifica | modifica sorgente]

Super Mario Galaxy 2 viene considerato uno dei giochi della Serie Super Mario più difficili, insieme al predecessore Super Mario Galaxy, Super Mario Bros. 2, Super Mario Bros.: The Lost Levels, Super Mario 64 e Super Mario Sunshine.

Recensioni[modifica | modifica sorgente]

Recensioni
Rivista o Sito Punteggio
IGN 10/10[4]
Famitsu 37/40
GameSpot 10/10[5]
Gamesurf 9.5/10
Official Nintendo Magazine 97%[6]
GamePro 4.5/5[7]
1UP A[8]
Eurogamer 10/10
CoPlaNet 9.9/10
GameSpy 4.5/5[9]
X-Play 5/5[10]
Edge 10/10
NRU 10/10
Multiplayer.it 9,8/10
Punteggio totale
Metacritic 97%[11]
GameRankings 97.12%[12]

Super Mario Galaxy 2, sulla scia del suo predecessore, è stato un successo di critica. GameRankings ha stimato un voto medio del 97,12%[12], terzo gioco migliore del sito dopo Super Mario Galaxy e The Legend of Zelda: Ocarina of Time, mentre Metacritic riferisce un 97 su 100[11]. Anche la rivista Nintendo la Rivista Ufficiale (NRU) ha lodato molto il gioco conferendogli un voto di 10/10 definendolo "l'equivalente elettronico di un parco giochi galattico".

Il gioco ha in generale ricevuto numerosi voti perfetti, tra i quali sono da citare voci autorevoli quali IGN[4], Edge e GameSpot[5], ed è stato generalmente acclamato proprio per la somiglianza con il predecessore: molte reviews asseriscono che una formula come quella del predecessore non doveva essere cambiata.

Una nota di merito l'ha avuta la colonna sonora: se infatti già quella del capitolo predecessore aveva ricevuto unanimi complimenti, questa è stata considerata anche migliore. IGN ha specificato che “vi sono molte più sonorità da big band”.

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Il titolo ha ottenuto il riconoscimento di Game of the Year 2010 dalla rivista EDGE.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Super Mario Galaxy 2 flies into retail space May 23, Joystiq.
  2. ^ Mario Galaxy 2 gets European date, Eurogamer.
  3. ^ Se in questa galassia si utilizza Luigi, la galassia si chiamerà Luigi su Mario e invece di esserci Duplimario, ci sarà Dupliluigi.
  4. ^ a b Matt Wales, Super Mario Galaxy 2 Review: Mario's star turn, IGN, 10 giugno 2010. URL consultato il 10 giugno 2010.
  5. ^ a b Tom Mc Shea, Super Mario Galaxy 2 Review, GameSpot, 21 maggio 2010. URL consultato il 21 maggio 2010.
  6. ^ Super Mario Galaxy 2 Review: Can Nintendo top perfection?, Official Nintendo Magazine, 9 giugno 2010.
  7. ^ Ben PerLee, Super Mario Galaxy 2 Reviw, GamePro, 21 maggio 2010.
  8. ^ Justin Haywald, Super Mario Galaxy 2: Nintendo shows that “more of the same” doesn't have to be a bad thing., 1UP, = 2010-05-21. URL consultato il 21 maggio 2010.
  9. ^ Ryan Scott, Super Mario Galaxy 2 Review, GameSpy, 26 maggio 2010.
  10. ^ Adam Sessler, Review: Super Mario Galaxy (Adobe Flash video), G4tv.com.
  11. ^ a b Super Mario Galaxy 2, Metacritic.
  12. ^ a b Super Mario Galaxy 2 Reviews, Game Rankings.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]