Super Mario Bros. 3

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Super Mario Bros. 3
Super mario bros3.jpg
Copertina del gioco.
Sviluppo Nintendo EAD
Pubblicazione Nintendo
Data di pubblicazione 23 ottobre 1988
Genere Piattaforme
Modalità di gioco Singolo giocatore e Multiplayer (un turno ciascuno)
Piattaforma NES, Game Boy Advance, PlayChoice-10
Distribuzione digitale Virtual Console
Periferiche di input Gamepad
Preceduto da Super Mario Bros. 2
Seguito da Super Mario World

Super Mario Bros. 3 (スーパーマリオブラザーズ3?) è un videogioco per il Nintendo Entertainment System, ideato da Shigeru Miyamoto e pubblicato nell'ottobre 1988 in Giappone, nel febbraio 1990 negli Stati Uniti e nell'agosto 1991 in Europa. È il terzo videogioco della serie principale di Mario ed è stato l'ultimo episodio della saga di Mario uscito per il NES. Super Mario Bros. 3 ha venduto più di 20 milioni di copie in tutto il mondo ed è stato dichiarato uno dei dieci videogiochi più importanti di sempre da Henry Lowood della Stanford University, nel marzo 2007. Gli altri giochi nella lista sono: Spacewar! (1962), Star Raiders (1979), Zork (1980), Tetris (1985), SimCity (1989), Civilization I/II (1991), Doom (1993), Warcraft (1994) e Sensible World of Soccer (1994)[1].

Modalità di gioco[modifica | modifica sorgente]

La principale novità del gioco è la possibilità, attraverso molti più power-up, di cambiare le abilità di Mario (o Luigi). Mario non potrà solo lanciare sfere di fuoco, ma potrà volare, trasformarsi in una statua, lanciare martelli, diventare una rana per nuotare in acqua senza difficoltà.

Oltre a questa aggiunta, i livelli (scelti attraverso una mappa) possono essere giocati sia in orizzontale che in verticale; esistono anche livelli il cui scorrimento, invece che seguire i movimenti del personaggio, è automatico, mettendo alle strette il giocatore che non avrà tregua fino alla fine.

In questo episodio compaiono nuovi personaggi che ritroveremo nelle serie successive come il Categnaccio o i 7 pestiferi figli di Bowser, i Bowserotti.

Super Mario Bros. 3 è uscito in seguito per SNES all'interno della compilation Super Mario All-Stars, e per Game Boy Advance nel remake Super Mario Advance 4, ed è disponibile per Virtual Console.

Potenziamenti e strumenti[modifica | modifica sorgente]

In questo gioco ci sono tantissimi potenziamenti, più di qualsiasi altro gioco della serie. Qui sotto verranno elencati:

  • Super Fungo: Trasforma il personaggio in Super. Ad esempio Mario diventa Super Mario.
  • Fiore di Fuoco: Consente di lanciare palle di fuoco. Nella prima versione del gioco, ovvero quella del NES, Fire Mario (o Luigi) assume un colore nettamente arancione. Nelle versioni successive del gioco, come i remake, l'aura infuocata che rendeva il personaggio arancione è stata rimpiazzata con la maglia bianca, cappello bianco e salopette rossa (per Mario) o verde (per Luigi), allineando la trasformazione a tutte le altre versioni di Fire Mario (o Luigi).
  • Stella: Rende invincibile il giocatore per un breve periodo di tempo. Da questa versione di Super Mario Bros a tutti i giochi successivi, il personaggio, durante tutto il periodo di invincibilitá, effettuerà delle capriole, invece della normale animazione di salto. Tuttavia, questa opzione è stata scartata in Super Mario World, dove Mario (o Luigi), pur essendo invincibili, effettuano le normali animazioni di salto.
  • Super Foglia: Trasforma il personaggio in un procione dando loro la capacità di volare quando la barra P è piena o di girare intorno a se stessi danneggiando alcuni nemici.
  • Abito Martello: Permette al personaggio di lanciare martelli. A differenza delle normali palle di fuoco, i Martelli lanciati da Hammer Mario (o Luigi) possono essere scagliati anche a distanze o traiettorie variabili, a seconda di quanta rincorsa si prende o a quanto si salta. Inoltre, i Martelli riescono a uccidere una più vasta quantità di nemici immuni alle palle di fuoco, come i Twomps o i Watanga Boo. Inoltre, quando si è accovacciati, la conchiglia sulla schiena offre protezione contro le palle di fuoco nemiche.
  • Abito Rana: Trasforma il personaggio in una rana. Grazie a questo costume sarà più facile affrontare i livelli in acqua, difatti basterà premere la croce direzionale per far nuotare il personaggio in quella direzione, con un doppio input del tasto direzionale, Frog Mario (o Luigi) nuoterà ancora più velocemente (invece di premere tante volte il tasto Salto per far nuotare il personaggio verso su, o restare fermi ed attendere che il personaggio proceda lentamente verso il basso).
  • Abito Tanooki: Trasforma Mario (o Luigi) in Tanooki Mario (o Luigi). Questo abito dà le stesse capacità della Super Foglia, con la differenza che ci si può trasformare per pochi secondi in una statua in modo che i nemici possano superare il personaggio senza arrecargli danno.
  • Ala P: Oltre a trasformare Mario (o Luigi) in procione rende la barra P eterna per tutto il livello. Dopo aver finito il livello, il giocatore torna a essere il normale procione.
  • Martello: Consente di frantumare dei mucchi di pietre che ostruiscono il passaggio sulla mappa.
  • Ancora: Consente di bloccare le navi volanti in una posizione fissa (di norma ogni volta che Mario o Luigi muoiono in un quadro nave questa volerà via in un'altra posizione).
  • Nuvola di Lakitu: Consente a Mario (o Luigi) di saltare un quadro senza doverlo superare (da usare con attenzione poiché se nel quadro successivo all'attraversamento Mario o Luigi dovessero morire questi ritornerebbero all'ultimo quadro completato).
  • Flauto: Consente a Mario (o Luigi) di accedere a mondi successivi, saltando così uno o più mondi.
  • Scatola Musicale: Fa addormentare gli Hammer Bros sulla mappa per qualche turno rendendoli inoffensivi.

Nota Bene: da questa versione di Super Mario Bros alle successive, se Mario (o Luigi) sarà in condizioni superiori a Super Mario (per esempio Fire Mario), subire un colpo o un danno non lo farà regredire immediatamente a piccolo Mario (o Luigi), ma tornerà come Super Mario (o Luigi). Quindi, in questo senso, la vitalità dei protagonisti del gioco è di sicuro aumentata, assieme alla rapidità di tornare ad essere più temibili, non appena si potrà trovare un nuovo power up. Inoltre, diversamente da Super Mario Bros 1 per NES (nel quale, trovando un Fire Flower, ma prendendolo quando si è piccoli, si diventa solo Super Mario, e non direttamente Fire Mario), da Super Mario Bros 3 e per le serie successive di Super Mario, assumendo un power-up in condizioni di piccolo Mario (o Luigi), si arriverà subito a quello stadio, senza aver prima bisogno di prendere il Super Fungo.

Tuttavia, nella versione originale (quella giapponese), anche se si è in condizioni superiori a Super Mario, subire un colpo, farà regredire immediatamente il personaggio allo stato piccolo.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Grazie alle eroiche imprese di Mario e Luigi, il Regno dei Funghi, porta d'accesso alle altre terre del Mondo dei Funghi, è stato liberato dal terribile gioco di Bowser e dei suoi Koopa. Giurando vendetta, Bowser ordina ai Bowserotti di portare scompiglio nel Mondo dei Funghi e i sette attaccabrighe obbediscono, rubando gli scettri magici da ciascun regno e usandone il potere per trasformare in animali i poveri sovrani delle diverse regioni. Ora tocca a Mario e Luigi recuperare gli scettri magici e far tornare i re alla loro forma originale. Con l'augurio di buona fortuna della Principessa Peach e di Toad, Mario e Luigi partono per la loro avventura nel cuore del Mondo dei Funghi. Mentre Mario e Luigi recuperano gli scettri, Bowser rapisce la Principessa Peach e la porta nel suo castello. Per salvare la povera principessa, Mario e Luigi dovranno affrontare navi volanti e carri armati, una fortezza difficilissima e due livelli insidiosi, i nemici più fastidiosi e infine Bowser. Quest'ultimo precipiterà in un burrone nella battaglia finale e Mario riuscirà a salvare Peach e il Mondo dei Funghi.

Mario Tanooki salva uno dei 7 re

Multigiocatore[modifica | modifica sorgente]

In Super Mario Bros 3 è possibile giocare in due, ma non nei comuni schemi, bensì in appositi livelli in cui è possibile ingaggiare divertenti duelli tra Mario e Luigi, in stile Mario Bros., che dovranno saltarsi in testa, o tirarsi tartarughe per schiacciare il fratello e fare punto. Nel gioco, la modalità Multiplayer fa fare una partita prima ad uno e poi all'altro, a turno, e c'è anche la possibilità di rubare le carte ottenute dall'altro giocatore alla fine del livello.

Immagine del gioco (circa metà del primo livello del mondo 1).

Super Mario Advance 4: Super Mario Bros. 3[modifica | modifica sorgente]

Super Mario Advance 4: Super Mario Bros. 3 è un remake di Super Mario Bros. 3, con grafica e sonoro simili alla versione All stars, sviluppato e pubblicato da Nintendo nel 2004 per Game Boy Advance. Il gioco presenta diverse modifiche rispetto all'originale: nella grafica, nelle animazioni (ne è stata inserita una all'inizio mentre è stata in parte rinnovata la sigla finale) e nel gameplay, che contempla oltre ad una maggiore differenziazione fra Mario e Luigi la presenza, in diversi livelli, di blocchi e bonus aggiuntivi (o il leggero spostamento di posizione di questi ultimi); anche le caratteristiche delle mosse dei personaggi principali e alcuni particolari dei minigiochi sono stati modificati. Sulla falsa riga degli altri titoli della serie, Super Mario Advance 4 include anche una nuova versione di Mario Bros. per la console.

Il mondo-e

La grande novità di questo gioco è la compatibilità con l'e-Reader e con le relative carte, anche se questa funzione è assente nella versione europea. Le carte utilizzabili sono di tre tipi:

  • Carte Power-Up: Quando vengono digitalizzate, inviano un oggetto (o una serie di oggetti) nell'inventario.
  • Carte Demo: Riproducono filmati di livelli completati nel minor tempo possibile o che svelano i segreti del gioco.
  • Carte Livello: Caricano nuovi livelli nel gioco, che possono essere giocati solo nel mondo-e.

Cartoni Animati[modifica | modifica sorgente]

Come nel caso del primo gioco vennero realizzati due cartoni animati ispirati a questo capitolo. Il primo uscì nel solo Giappone nel 1989, conosciuto anche come Super Mario Amada. Il secondo uscì negli Stati Uniti nel 1990 e si chiamò The Adventures of Super Mario Bros. 3, trasmesso in Italia col titolo Le avventure di Super Mario.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Is That Just Some Game? No, It’s a Cultural Artifact, New York Times, 12 marzo 2007.