National Football League 1987

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stagione NFL 1987
Logo NFL
Stagione regolare
Sport American football pictogram.svg Football americano
Competizione National Football League
Edizione 68ª
Inizio 13 settembre 1987
Fine 28 dicembre 1987
Play-off
Inizio 3 gennaio 1988
Campione AFC Denver Broncos
Campione NFC Washington Redskins
Super Bowl XXII
Data 31 gennaio 1988
Stadio Jack Murphy Stadium
Campione NFL Washington Redskins
Pro Bowl 1988
Data 7 febbraio 1988
Stadio Aloha Stadium
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1986 1988 Right arrow.svg

La stagione NFL 1987 fu la 68ª stagione sportiva della National Football League, la massima lega professionistica statunitense di football americano. La finale del campionato, il Super Bowl XXII, si disputò il 31 gennaio 1988 al Jack Murphy Stadium di San Diego, in California e si concluse con la vittoria dei Washington Redskins sui Denver Broncos per 42 a 12. La stagione iniziò il 4 settembre 1987 e si concluse con il Pro Bowl 1988 che si tenne il 7 febbraio a Honolulu.

La stagione fu caratterizzata da uno sciopero dei giocatori che durò 24 giorni e che comportò la cancellazione degli incontri previsti nella terza giornata della stagione regolare, mentre quelli programmati per le giornate dalla quarta alla sesta vennero disputati da sostituti. L'adesione allo sciopero fu dell'85% dei giocatori.

Durante lo sciopero alle squadre di sostituti vennero attribuiti nomignoli quali "Chicago Spare Bear" (Chicago Bear di scorta), "San Francisco Phoney Niners" (San Francisco Finti Niners), "New Orleans Saint Elsewheres" (New Orleans Saint sono da un'altra parte) e "Seattle Sea-scabs" (Seattle Crumiri Marini)[1]. Gli introiti televisivi subirono una flessione del 20% circa, meno di quanto le reti televisive coinvolte avevano previsto[2].

A causa della concomitanza con gara 7 delle World Series della Major League Baseball, l'incontro Denver Broncos - Minnesota Vikings giocato al Metrodome venne anticipato di un giorno al 26 ottobre.

La stagione fu l'ultima di attività di Walter Payton che si ritirò da primatista di ogni tempo della NFL per iarde conquistate su corsa.

Modifiche alle regole[modifica | modifica wikitesto]

  • Venne stabilito che se un difensore commette una interferenza sul passaggio nella propria end zone, il drive prosegua con la palla posizionata sulla linea di una iarda. Se l'azione era iniziata da una dista di meno di 2 iarde dalla linea di touchdown, la penalità sarà la metà di tale distanza.
  • Venne stabilito che, con esclusione degli onside kick, se un kickoff esce lateralmente dal campo, la squadra ricevente riprenderà il gioco dalle proprie 30 iarde o dal punto in cui la palla è uscita.
  • Venne deciso di consentire al quarterback di poter fermare il cronometro effettuando un lancio volontario fuori dal campo o a terra, purché fatto immediatamente dopo aver ricevuto lo snap.
  • Venne stabilito che, durante le azioni di passaggio, un giocatore dell'attacco, non possa effettuare un chop block.
  • Venne deciso che il contatto illegale al di fuori delle 5 iarde dalla linea di scrimmage non fosse punibile durante le azioni di punt.
  • Venne stabilito che, durante le azioni di field goal o punt, i giocatori della squadra ricevente non potessero bloccare sotto la vita. Rimase consentito il blocco sotto la vita ai giocatori della squadra che calcia, ma solo prima dell'effettuazione del calcio stesso. Durante tutte le altre azioni di cambio di possesso qualsiasi blocco sotto la vita venne vietato.

Stagione regolare[modifica | modifica wikitesto]

La stagione regolare si svolse in 15 giornate, invece delle 16 previste, a causa di uno sciopero dei giocatori, iniziò il 13 settembre e terminò il 28 dicembre 1987.

Risultati della stagione regolare[modifica | modifica wikitesto]

  • V = Vittorie, S = Sconfitte, P = Pareggi, PCT = Percentuale di vittorie, PF = Punti Fatti, PS = Punti Subiti
  • La qualificazione ai play-off è indicata in verde (tra parentesi il seed)
AFC East
Squadra V S P PCT PF PS
(3) Indianapolis Colts 9 6 0 600 300 238
New England Patriots[3] 8 7 0 533 320 293
Miami Dolphins 8 7 0 533 362 335
Buffalo Bills 7 8 0 467 270 305
New York Jets 6 9 0 400 334 360
NFC East
Squadra V S P PCT PF PS
(3) Washington Redskins 11 4 0 733 379 285
Dallas Cowboys[4] 7 8 0 467 340 348
Saint Louis Cardinals[5] 7 8 0 467 362 368
Philadelphia Eagles 7 8 0 467 337 380
New York Giants 6 9 0 400 280 312
AFC Central
Squadra V S P PCT PF PS
(2) Cleveland Browns 10 5 0 667 390 239
(4) Houston Oilers[6] 9 6 0 600 345 349
Pittsburgh Steelers 8 7 0 533 285 299
Cincinnati Bengals 4 11 0 267 285 370
NFC Central
Squadra V S P PCT PF PS
(2) Chicago Bears[7] 11 4 0 733 356 282
(5) Minnesota Vikings 8 7 0 533 336 335
Green Bay Packers 5 9 1 367 255 300
Tampa Bay Buccaneers[8] 4 11 0 267 286 360
Detroit Lions 4 11 0 267 269 384
AFC West
Squadra V S P PCT PF PS
(1) Denver Broncos 10 4 1 700 379 288
(5) Seattle Seahawks 9 6 0 600 371 314
San Diego Chargers 8 7 0 533 253 317
Los Angeles Raiders 5 10 0 333 301 289
Kansas City Chiefs 4 11 0 267 273 388
NFC West
Squadra V S P PCT PF PS
(1) San Francisco 49ers 13 2 0 867 459 253
(4) New Orleans Saints 12 3 0 800 422 283
Los Angeles Rams 6 9 0 400 317 361
Atlanta Falcons 3 12 0 200 205 436

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

I play-off iniziarono con i Wild Card Game il 3 gennaio 1988. I Divisional Playoff si giocarono il 9 e il 10 gennaio e i Conference Championship Game il 17 gennaio. Il Super Bowl XXII si giocò il 31 gennaio al Jack Murphy Stadium di San Diego.

Seeding[modifica | modifica wikitesto]

Seed American Football Conference National Football Conference
1 Denver Broncos (vincitori AFC West) San Francisco 49ers (vincitori NFC West)
2 Cleveland Browns (vincitori AFC Central) Chicago Bears (vincitori NFC Central)
3 Indianapolis Colts (vincitori AFC East) Washington Redskins (vincitori NFC East)
4 Houston Oilers New Orleans Saints
5 Seattle Seahawks Minnesota Vikings

Incontri[modifica | modifica wikitesto]

Wild Card Game Divisional Play-off Conference Championship Super Bowl XXII
                                   
    9 gennaio - Candlestick Park        
 5  Minnesota  36
3 gennaio - Louisiana Superdome     17 gennaio - RFK Stadium
 1  San Francisco  24  
 5  Minnesota  44  5  Minnesota  10
10 gennaio - Soldier Field
 4  New Orleans  10      3  Washington  17  
 3  Washington  21
    31 gennaio - Jack Murphy Stadium
 2  Chicago  17  
 N3  Washington  42
9 gennaio - Cleveland Stadium
   A1  Denver  10
 3  Indianapolis  21
3 gennaio - Astrodome     17 gennaio - Mile High Stadium
 2  Cleveland  38  
 5  Seattle  20  2  Cleveland  33
10 gennaio - Mile High Stadium
 4  Houston  23[9]      1  Denver  38  
 4  Houston  10
   
 1  Denver  34  

Nota: Il regolamento impediva gli accoppiamenti nei Divisional playoff tra squadre della stessa Division

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ NFL crossed the line on Replacement Sunday, Clare Farnsworth, Seattle Post-Intelligencer Reporter
  2. ^ N.F.L. TV Ratings Drop, New York Times, 6 ottobre 1987. URL consultato il 15 settembre 2009.
  3. ^ New England finì davanti a Miami in base ai risultati degli scontri diretti (2-0).
  4. ^ Dallas finì davanti a Saint Louis e Philadelphia in base ai risultati di Division (4-4 contro 3-5 dei Cardinals e 3-5 degli Eagles)
  5. ^ Saint Louis finì davanti a Philadelphia in base ai risultati di Conference (7-7 contro 4-7 degli Eagles).
  6. ^ Houston ottenne il seed 4 su Seattle in base ai risultati di Conference (7-4 contro 5-6 dei Seahawks).
  7. ^ Chicago ottenne il seed 2 su Washington in base ai risultati di Conference (9-2 contro 9-3 Redskins).
  8. ^ Tampa Bay finì davanti a Detroit in base ai risultati di Division (3-4 contro 2-5 dei Lions).
  9. ^ ai tempi supplementari

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]