National Football League 1997

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stagione NFL 1997
Logo NFL
Stagione regolare
Sport American football pictogram.svg Football americano
Competizione National Football League
Edizione 78ª
Inizio 31 agosto 1997
Fine 22 dicembre 1997
Play-off
Inizio 27 dicembre 1997
Campione AFC Denver Broncos
Campione NFC Green Bay Packers
Super Bowl XXXII
Data 25 gennaio 1998
Stadio Qualcomm Stadium
Campione NFL Denver Broncos
Pro Bowl 1998
Data 1º febbraio 1998
Stadio Aloha Stadium
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1996 1998 Right arrow.svg

La stagione NFL 1997 fu la 78ª stagione sportiva della National Football League, la massima lega professionistica statunitense di football americano. La finale del campionato, il Super Bowl XXXII, si disputò il 25 gennaio 1998 al Qualcomm Stadium di San Diego, in California e si concluse con la vittoria dei Denver Broncos sui Green Bay Packers per 31 a 24. La stagione iniziò il 31 agosto 1997 e si concluse con il Pro Bowl 1998 che si tenne il 1º febbraio 1998 a Honolulu.

In questa stagione gli Houston Oilers vennero trasferiti da Houston, nel Texas a Nashville, in Tennessee e vennero contestualmente ridenominati Tennessee Oilers. Il loro nuovo stadio di casa divenne il Liberty Bowl Memorial Stadium di Memphis, in attesa della costruzione del nuovo stadio a Nashville.

Modifiche alle regole[modifica | modifica wikitesto]

  • Venne dichiarata inapplicabile la penalità di interferenza sul passaggio (pass interference) durante le finte di punt seguite da un lancio sui difensori più esterni, in quanto solitamente essi tentano di bloccare gli avversari che corrono in profondità per la copertura del punt.
  • Venne introdotto il divieto ai giocatori di togliersi il casco sul campo di gioco tranne che durante i time-out o alla fine dei quarti di gioco. Tale regola, chiamata la regola Emmitt Smith, venne introdotta per limitare i festeggiamenti dopo i touchdown in cui appunto il running back dei Dallas Cowboys era solito levarsi il casco.

Stagione regolare[modifica | modifica wikitesto]

La stagione regolare iniziò il 31 agosto e terminò il 22 dicembre 1997, si svolse in 17 giornate durante le quali ogni squadra disputò 16 partite.

Risultati della stagione regolare[modifica | modifica wikitesto]

  • V = Vittorie, S = Sconfitte, P = Pareggi, PCT = Percentuale di vittorie, PF = Punti Fatti, PS = Punti Subiti
  • La qualificazione ai play-off è indicata in verde (tra parentesi il seed)
AFC East
Squadra V S P PCT PF PS
(3) New England Patriots 10 6 0 625 369 289
(6) Miami Dolphins[1] 9 7 0 563 339 327
New York Jets 9 7 0 563 348 287
Buffalo Bills 6 10 0 375 255 367
Indianapolis Colts 3 13 0 188 313 401
NFC East
Squadra V S P PCT PF PS
(3) New York Giants 10 5 1 656 307 265
Washington Redskins 8 7 1 531 327 289
Philadelphia Eagles 6 9 1 406 317 372
Dallas Cowboys 6 10 0 375 304 314
Arizona Cardinals 4 12 0 250 283 379
AFC Central
Squadra V S P PCT PF PS
(2) Pittsburgh Steelers[2] 11 5 0 688 372 307
(5) Jacksonville Jaguars 11 5 0 688 394 318
Tennessee Oilers 8 8 0 500 333 310
Cincinnati Bengals 7 9 0 438 355 405
Baltimore Ravens 6 9 1 406 326 345
NFC Central
Squadra V S P PCT PF PS
(2) Green Bay Packers 13 3 0 813 422 282
(4) Tampa Bay Buccaneers 10 6 0 625 299 263
(5) Detroit Lions[3] 9 7 0 563 379 306
(6) Minnesota Vikings 9 7 0 563 354 359
Chicago Bears 4 12 0 250 263 421
AFC West
Squadra V S P PCT PF PS
(1) Kansas City Chiefs 13 3 0 813 375 232
(4) Denver Broncos 12 4 0 750 472 287
Seattle Seahawks 8 8 0 500 365 362
Oakland Raiders[4] 4 12 0 250 324 419
San Diego Chargers 4 12 0 250 266 425
NFC West
Squadra V S P PCT PF PS
(1) San Francisco 49ers[5] 13 3 0 813 375 265
Carolina Panthers[6] 7 9 0 438 265 314
Atlanta Falcons 7 9 0 438 320 361
New Orleans Saints 6 10 0 375 237 327
Saint Louis Rams 5 11 0 313 299 359

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

I play-off iniziarono con il Wild Card Weekend il 27 e 28 dicembre 1997. I Divisional Playoff si giocarono il 3 e 4 gennaio 1998 e i Conference Championship Game l'11 gennaio. Il Super Bowl XXXII si giocò il 25 gennaio al Qualcomm Stadium di San Diego.

Seeding[modifica | modifica wikitesto]

Seed American Football Conference National Football Conference
1 Kansas City Chiefs (vincitori AFC West) San Francisco 49ers (vincitori NFC West)
2 Pittsburgh Steelers (vincitori AFC Central) Green Bay Packers (vincitori NFC Central)
3 New England Patriots (vincitori AFC East) New York Giants (vincitori NFC East)
4 Denver Broncos Tampa Bay Buccaneers
5 Jacksonville Jaguars Detroit Lions
6 Miami Dolphins Minnesota Vikings

Incontri[modifica | modifica wikitesto]

Wild Card Game Divisional Play-off Conference Championship Super Bowl XXXII
                                   
28 dicembre - Houlihan's Stadium   4 gennaio - Lambeau Field          
 5  Detroit  10
 4  Tampa Bay  7
 4  Tampa Bay  20     11 gennaio - 3Com Park
 2  Green Bay  21  
27 dicembre - Giants Stadium  2  Green Bay  23
3 gennaio - 3Com Park
   1  San Francisco  10  
 6  Minnesota  23
 6  Minnesota  22
 3  N.Y. Giants  22   25 gennaio - Qualcomm Stadium
 1  San Francisco  38  
 
27 dicembre - Mile High Stadium  N2  Green Bay  24
4 gennaio - Arrowhead Stadium
   A4  Denver  31
 5  Jacksonville  17
 4  Denver  14
 4  Denver  42     11 gennaio - Three Rivers Stadium
 1  Kansas City  10  
28 dicembre - Foxboro Stadium  4  Denver  24
3 gennaio - Three Rivers Stadium
   2  Pittsburgh  21  
 6  Miami  3
 3  New England  6
 3  New England  17  
 2  Pittsburgh  7  

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Miami finì davanti ai Jets in base ai risultati degli scontri diretti (2-0).
  2. ^ Pittsburgh finì davanti a Jacksonville in base alla migliore differenza punti nella Division (78 contro 23 dei Jaguars).
  3. ^ Detroit finì davanti a Minnesota in base ai risultati degli scontri diretti (2-0).
  4. ^ Oakland finì davanti a San Diego in base al miglior risultato nella Division (2-6 contro 1-7 dei Chargers).
  5. ^ San Francisco ebbe il seed 1 su Green Bay in base al miglior risultato nella Conference (11-1 contro 10-2 dei Packers).
  6. ^ Carolina finì davanti ad Atlanta in base ai risultati degli scontri diretti (2-0).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]