National Football League 1982

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stagione NFL 1982
Logo NFL
Stagione regolare
Sport American football pictogram.svg Football americano
Competizione National Football League
Edizione 63ª
Inizio 12 settembre 1982
Fine 3 gennaio 1983
Play-off
Inizio 8 gennaio 1983
Campione AFC Miami Dolphins
Campione NFC Washington Redskins
Super Bowl XVII
Data 30 gennaio 1983
Stadio Rose Bowl
Campione NFL Washington Redskins
Pro Bowl 1983
Data 6 febbraio 1983
Stadio Aloha Stadium
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1981 1983 Right arrow.svg

La stagione NFL 1982 fu la 63ª stagione sportiva della National Football League, la massima lega professionistica statunitense di football americano. La finale del campionato, il Super Bowl XVII, si disputò il 30 gennaio 1983 al Rose Bowl di Pasadena, in California e si concluse con la vittoria dei Washington Redskins sui Miami Dolphins per 27 a 17. La stagione iniziò il 12 settembre 1982 e si concluse con il Pro Bowl 1983 che si tenne il 6 febbraio a Honolulu.

La stagione fu caratterizzata da uno sciopero dei giocatori che durò 57 giorni e che stravolse l'abituale formula del torneo. La stagione regolare venne ridotta a sole 9 giornate dalle 16 previste, vennero ignorate le posizioni all'interno delle Division ed i play-off vennero disputati secondo un classico tabellone a 16 squadre nel quale il seed venne assegnato selezionando le migliori otto squadre in classifica di ogni Conference.

Nella stessa stagione i Raiders vinsero la causa che li vedeva opposti sin dal 1980 alla lega riguardante il loro trasferimento da Oakland a Los Angeles e poterono così cambiare la loro denominazione. Sempre in questa stagione i Minnesota Vikings trasferirono il loro campo di casa dal Metropolitan Stadium di Bloomington al Metrodome di Minneapolis.

Modifiche alle regole[modifica | modifica sorgente]

  • Venne stabilito di modificare la sanzione conseguente a un face mask involontario da parte di un difensore da 5 iarde e primo down a solo 5 iarde.
  • Venne deciso di ridurre la penalità per calcio, o spinta illegale della palla da 15 a 10 iarde.
  • Venne deciso di abbandonare il sistema di numerazione per gli arbitri adottato nel 1979 legato alla posizione sul campo per tornare al sistema originale che prevedeva numeri assegnati individualmente. Inoltre l'indicazione della posizione sulle spalle degli arbitri assunse una forma abbreviata con due lettere invece che per esteso.

Stagione regolare[modifica | modifica sorgente]

La stagione regolare si svolse in 9 giornate invece delle 16 previste a causa di uno sciopero dei giocatori che constrinse la lega a ridurre il calendario, iniziò il 12 settembre 1982 e terminò il 3 gennaio 1983. Venne ignorato il sistema delle Division e le classifiche vennero stilate per Conference.

Risultati della stagione regolare[modifica | modifica sorgente]

  • V = Vittorie, S = Sconfitte, P = Pareggi, PCT = Percentuale di vittorie, PF = Punti Fatti, PS = Punti Subiti
  • La qualificazione ai play-off è indicata in verde (tra parentesi il seed)
AFC
Squadra V S P PCT PF PS
(1) Los Angeles Raiders 8 1 0 889 260 200
(2) Miami Dolphins[1] 7 2 0 778 198 131
(3) Cincinnati Bengals 7 2 0 778 232 177
(4) Pittsburgh Steelers[2] 6 3 0 667 204 146
(5) San Diego Chargers 6 3 0 667 288 221
(6) New York Jets 6 3 0 667 245 166
(7) New England Patriots 5 4 0 556 143 157
(8) Cleveland Browns[3] 4 5 0 444 140 182
Buffalo Bills[4] 4 5 0 444 150 154
Seattle Seahawks 4 5 0 444 127 147
Kansas City Chiefs 3 6 0 333 176 184
Denver Broncos 2 7 0 222 148 226
Houston Oilers 1 8 0 111 136 245
Baltimore Colts 0 8 1 56 113 236
NFC
Squadra V S P PCT PF PS
(1) Washington Redskins 8 1 0 889 190 128
(2) Dallas Cowboys 6 3 0 667 226 145
(3) Green Bay Packers 5 3 1 611 226 169
(4) Minnesota Vikings[5] 5 4 0 556 187 198
(5) Atlanta Falcons[5] 5 4 0 556 183 199
(6) Saint Louis Cardinals[5] 5 4 0 556 135 170
(7) Tampa Bay Buccaneers[5] 5 4 0 556 158 178
(8) Detroit Lions[6] 4 5 0 444 181 176
New Orleans Saints 4 5 0 444 129 160
New York Giants 4 5 0 444 164 160
San Francisco 49ers[7] 3 6 0 333 209 206
Chicago Bears[7] 3 6 0 333 141 174
Philadelphia Eagles[7] 3 6 0 333 191 195
Los Angeles Rams 2 7 0 222 200 250

Play-off[modifica | modifica sorgente]

I play-off si disputarono eccezionalmente, per via dello sciopero durante la stagione regolare, con la formula del tabellone ad eliminazione diretta a 16 squadre. Il primo turno si disputò l'8 e il 9 gennaio 1983, il secondo il 15 e 16 gennaio e le semifinali (i Conference Championship Game) il 22 e il 23 gennaio. Il Super Bowl XVII si disputò il 30 gennaio al Rose Bowl di Pasadena.

Incontri[modifica | modifica sorgente]

  Primo turno Secondo turno Conference Championship Super Bowl XVII
                                     
6  N.Y. Jets 44  
3  Cincinnati 17  
  6  N.Y. Jets 17  
 
  1  L.A. Raiders 14  
8  Cleveland 10
1  L.A. Raiders 27  
  6  N.Y. Jets 0  
  2  Miami 14  
5  San Diego 31  
4  Pittsburgh 28  
  5  San Diego 14
 
  2  Miami 34  
7  New England 13
2  Miami 28  
  A2  Miami 17
  N1  Washington 27
6  Saint Louis 16  
3  Green Bay 41  
  3  Green Bay 26
 
  2  Dallas 37  
7  Tampa Bay 17
2  Dallas 30  
  2  Dallas 17
  1  Washington 31  
5  Atlanta 24  
4  Minnesota 30  
  4  Minnesota 7
 
  1  Washington 21  
8  Detroit 7
1  Washington 31  

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Miami finì davanti a Cincinnati in base ai risultati di Conference (6-1 contro 6-2 dei Bengals).
  2. ^ Pittsburgh finì davanti a San Diego in base ai risultati contro gli avversari comuni (3-1 contro 2-1 dei Chargers) dopo che i N.Y. Jets furono esclusi dallo spareggio a tre in base ai risultati di Conference (Pittsburgh e San Diego 5-3 contro 2-3 dei Jets).
  3. ^ Cleveland finì davanti a Buffalo e Seattle in base ai risultati di Conference (4-3 contro 3-3 dei Bills e 3-5 dei Seahawks).
  4. ^ Buffalo finì davanti a Seattle in base ai risultati di Conference (3-3 contro 3-5 dei Seahawks).
  5. ^ a b c d La classifica di Minnesota (4-1), Atlanta (4-3), Saint Louis (5-4) e Tampa Bay (3-3) fu determinata in base ai risultati di Conference.
  6. ^ Detroit finì davanti a New Orleans e Giants in base ai risultati di Conference (4-4 contro 3-5 di Saints e Giants).
  7. ^ a b c La classifica di San Francisco (2-3), Chicago (2-5) e Philadelphia (1-5) fu determinata in base ai risultati di Conference.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]