National Football League 1985

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stagione NFL 1985
Logo NFL
Stagione regolare
Sport American football pictogram.svg Football americano
Competizione National Football League
Edizione 66ª
Inizio 8 settembre 1985
Fine 23 dicembre 1985
Play-off
Inizio 28 dicembre 1985
Campione AFC New England Patriots
Campione NFC Chicago Bears
Super Bowl XX
Data 26 gennaio 1986
Stadio Louisiana Superdome
Campione NFL Chicago Bears
Pro Bowl 1986
Data 2 febbraio 1986
Stadio Aloha Stadium
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1984 1986 Right arrow.svg

La stagione NFL 1985 fu la 66ª stagione sportiva della National Football League, la massima lega professionistica statunitense di football americano. La finale del campionato, il Super Bowl XX, si disputò il 26 gennaio 1986 al Louisiana Superdome di New Orleans, in Louisiana e si concluse con la vittoria dei Chicago Bears sui New England Patriots per 46 a 10. La stagione iniziò l'8 settembre 1985 e si concluse con il Pro Bowl 1986 che si tenne il 2 febbraio a Honolulu.

Modifiche alle regole[modifica | modifica sorgente]

  • Venne stabilito che un time out richiesto da una squadra negli ultimi due minuti del secondo quarto o della partita durasse 60 secondi invece dei consueti 90.
  • Venne deciso che un'azione dovesse essere dichiarata immediatamente conclusa se, negli ultimi due minuti del secondo quarto o della partita, il quarterback, appena ricevuto lo snap, si inginocchia oppure se, in ogni momento della partita, un giocatore in possesso di palla scivola volontariamente sul terreno con i piedi in avanti. In quest'ultimo caso il gioco riprenderà dal punto in cui il giocatore ha toccato terra per primo.
  • Venne deciso di non sanzionare l'interferenza sul passaggio (pass interference) nel caso un passaggio risulti palesemente non ricevibile indipendentemente dall'infrazione.
  • Venne deciso di non sanzionare gli interventi duri sul giocatore che effettua un passaggio o un calcio (roughing the passer e running into the kicker) se tali interventi fossero causati da un blocco o da una spinta.
  • Venne stabilito che fosse illegale deviare volontariamente la palla durante un field goal (goaltending), tranne che per cercare di bloccarlo alla partenza.

Stagione regolare[modifica | modifica sorgente]

La stagione regolare si svolse in 16 giornate, iniziò l'8 settembre e terminò il 23 dicembre 1985.

Risultati della stagione regolare[modifica | modifica sorgente]

  • V = Vittorie, S = Sconfitte, P = Pareggi, PCT = Percentuale di vittorie, PF = Punti Fatti, PS = Punti Subiti
  • La qualificazione ai play-off è indicata in verde (tra parentesi il seed)
AFC East
Squadra V S P PCT PF PS
(2) Miami Dolphins 12 4 0 750 428 320
(4) New York Jets[1] 11 5 0 688 393 264
(5) New England Patriots[2] 11 5 0 688 362 290
Indianapolis Colts 5 11 0 313 320 386
Buffalo Bills 2 14 0 125 200 381
NFC East
Squadra V S P PCT PF PS
(3) Dallas Cowboys[3] 10 6 0 625 357 333
(4) New York Giants[4] 10 6 0 625 399 283
Washington Redskins 10 6 0 625 297 312
Philadelphia Eagles 7 9 0 438 286 310
Saint Louis Cardinals 5 11 0 313 278 414
AFC Central
Squadra V S P PCT PF PS
(3) Cleveland Browns 8 8 0 500 287 294
Cincinnati Bengals[5] 7 9 0 438 441 437
Pittsburgh Steelers 7 9 0 438 379 355
Houston Oilers 5 11 0 313 284 412
NFC Central
Squadra V S P PCT PF PS
(1) Chicago Bears 15 1 0 938 456 198
Green Bay Packers 8 8 0 500 337 355
Minnesota Vikings[6] 7 9 0 438 346 359
Detroit Lions 7 9 0 438 307 366
Tampa Bay Buccaneers 2 14 0 125 294 448
AFC West
Squadra V S P PCT PF PS
(1) Los Angeles Raiders[7] 12 4 0 750 354 308
Denver Broncos 11 5 0 688 380 329
Seattle Seahawks[8] 8 8 0 500 349 303
San Diego Chargers 8 8 0 500 467 435
Kansas City Chiefs 6 10 0 375 317 360
NFC West
Squadra V S P PCT PF PS
(2) Los Angeles Rams 11 5 0 688 340 277
(5) San Francisco 49ers[9] 10 6 0 625 411 263
New Orleans Saints 5 11 0 313 294 401
Atlanta Falcons 4 12 0 250 282 452

Play-off[modifica | modifica sorgente]

I play-off iniziarono con i Wild Card Game il 28 e 29 dicembre 1985. I Divisional Playoff si giocarono il 4 e il 5 gennaio 1986 e i Conference Championship Game il 12 gennaio. Il Super Bowl XX si giocò il 26 gennaio al Louisiana Superdome di New Orleans.

Seeding[modifica | modifica sorgente]

Seed American Football Conference National Football Conference
1 Los Angeles Raiders (vincitori AFC West) Chicago Bears (vincitori NFC Central)
2 Miami Dolphins (vincitori AFC East) Los Angeles Rams (vincitori NFC West)
3 Cleveland Browns (vincitori AFC Central) Dallas Cowboys (vincitori NFC East)
4 New York Jets New York Giants
5 New England Patriots San Francisco 49ers

Incontri[modifica | modifica sorgente]

Wild Card Game Divisional Play-off Conference Championship Super Bowl XX
                                   
    4 gennaio - Anaheim Stadium        
 3  Dallas  0
29 dicembre - Giants Stadium     12 gennaio - Soldier Field
 2  L.A. Rams  20  
 5  San Francisco  3  2  L.A. Rams  0
5 gennaio - Soldier Field
 4  N.Y. Giants  17      1  Chicago  24  
 4  N.Y. Giants  0
    26 gennaio - Louisiana Superdome
 1  Chicago  21  
 N1  Chicago  46
5 gennaio - Los Angeles Coliseum
   A5  New England  10
 5  New England  27
28 dicembre - Giants Stadium     12 gennaio - Miami Orange Bowl
 1  L.A. Raiders  20  
 5  New England  26  5  New England  31
4 gennaio - Miami Orange Bowl
 4  N.Y. Jets  14      2  Miami  14  
 3  Cleveland  21
   
 2  Miami  24  


Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ I N.Y. Jets ottennero il seed 4 su New England e Denver in base ai risultati di Conference (9-3 contro 8-4 dei Patriots e dei Broncos).
  2. ^ New England ottenne il seed 5 su Denver in base ai risultati contro gli avversari comuni (4-2 contro 3-3 dei Broncos).
  3. ^ Dallas finì davanti ai N.Y. Giants e a Washington in base ai risultati degli scontri diretti (4-0 contro 1-3 dei Giants e dei Redskins).
  4. ^ I N.Y. Giants ottennero il seed 4 su San Francisco e Washington in base ai risultati di Conference (8-4 contro 7-5 dei 49ers e 6-6 dei Redskins).
  5. ^ Cincinnati finì davanti a Pittsburgh in base ai risultati degli scontri diretti (2-0).
  6. ^ Minnesota finì davanti a Detroit in base ai risultati di Division (3-5 contro 2-6 dei Lions).
  7. ^ I Los Angeles Raiders ottennero il seed 1 davanti a Miami in base ai migliori risultati contro gli avversari comuni (5-1 contro 4-2 dei Dolphins).
  8. ^ Seattle finì davanti a San Diego in base ai risultati degli scontri diretti (2-0).
  9. ^ San Francisco ottenne il seed 5 su Washington in base al risultato dello scontro diretto.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]