National Football League 1983

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stagione NFL 1983
Logo NFL
Stagione regolare
Sport American football pictogram.svg Football americano
Competizione National Football League
Edizione 64ª
Inizio 3 settembre 1983
Fine 19 dicembre 1983
Play-off
Inizio 24 dicembre 1983
Campione AFC Los Angeles Raiders
Campione NFC Washington Redskins
Super Bowl XVIII
Data 22 gennaio 1984
Stadio Tampa Stadium
Campione NFL Los Angeles Raiders
Pro Bowl 1984
Data 28 gennaio 1984
Stadio Aloha Stadium
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1982 1984 Right arrow.svg

La stagione NFL 1983 fu la 64ª stagione sportiva della National Football League, la massima lega professionistica statunitense di football americano. La finale del campionato, il Super Bowl XVIII, si disputò il 22 gennaio 1984 al Tampa Stadium di Tampa, in Florida e si concluse con la vittoria dei Los Angeles Raiders sui Washington Redskins per 38 a 9. La stagione iniziò il 3 settembre 1983 e si concluse con il Pro Bowl 1984 che si tenne il 28 gennaio a Honolulu.

Modifiche alle regole[modifica | modifica sorgente]

  • Venne stabilito che, negli ultimi 30 secondi del secondo quarto o della partita con la squadra in quel momento in difesa in svantaggio e senza più time out a disposizione, un fallo difensivo non possa impedire la fine del quarto a meno delle opzioni normalmente a disposizione dell'attacco.
  • Venne deciso di non sanzionare più l'interferenza sul passaggio (pass interference) nel caso di contatti fortuiti o dovuti al tentativo di ricevere, fermare o deviare la palla.
  • Venne vietato ai giocatori di usare i caschi eventualmente persi da altri giocatori per colpire un avversario.

Stagione regolare[modifica | modifica sorgente]

La stagione regolare si svolse in 16 giornate, iniziò il 3 settembre e terminò il 19 dicembre 1983.

Risultati della stagione regolare[modifica | modifica sorgente]

  • V = Vittorie, S = Sconfitte, P = Pareggi, PCT = Percentuale di vittorie, PF = Punti Fatti, PS = Punti Subiti
  • La qualificazione ai play-off è indicata in verde (tra parentesi il seed)
AFC East
Squadra V S P PCT PF PS
(2) Miami Dolphins 12 4 0 750 389 250
New England Patriots[1] 8 8 0 500 274 289
Buffalo Bills 8 8 0 500 283 351
Baltimore Colts[2] 7 9 0 438 264 354
New York Jets 7 9 0 438 313 331
NFC East
Squadra V S P PCT PF PS
(1) Washington Redskins 14 2 0 875 541 332
(4) Dallas Cowboys 12 4 0 750 479 360
Saint Louis Cardinals 8 7 1 531 374 428
Philadelphia Eagles 5 11 0 313 233 322
New York Giants 3 12 1 219 267 347
AFC Central
Squadra V S P PCT PF PS
(3) Pittsburgh Steelers 10 6 0 625 355 303
Cleveland Browns 9 7 0 563 356 342
Cincinnati Bengals 7 9 0 438 346 302
Houston Oilers 2 14 0 125 288 460
NFC Central
Squadra V S P PCT PF PS
(3) Detroit Lions 9 7 0 563 347 286
Green Bay Packers[3] 8 8 0 500 429 439
Chicago Bears[4] 8 8 0 500 311 301
Minnesota Vikings 8 8 0 500 316 348
Tampa Bay Buccaneers 2 14 0 125 241 380
AFC West
Squadra V S P PCT PF PS
(1) Los Angeles Raiders[5] 12 4 0 750 442 338
(4) Seattle Seahawks[6] 9 7 0 563 403 397
(5) Denver Broncos[7] 9 7 0 563 302 327
San Diego Chargers[8] 6 10 0 375 358 462
Kansas City Chiefs 6 10 0 375 386 367
NFC West
Squadra V S P PCT PF PS
(2) San Francisco 49ers 10 6 0 625 432 293
(5) Los Angeles Rams 9 7 0 563 361 344
New Orleans Saints 8 8 0 500 319 337
Atlanta Falcons 7 9 0 438 370 389

Play-off[modifica | modifica sorgente]

I play-off iniziarono con i Wild Card Game il 24 e 26 dicembre 1983. I Divisional Playoff si giocarono il 31 dicembre 1983 e il 1º gennaio 1984 e i Conference Championship Game l'8 gennaio. Il Super Bowl XVIII si disputò il 22 gennaio al Tampa Stadium di Tampa.

Seeding[modifica | modifica sorgente]

Seed American Football Conference National Football Conference
1 Los Angeles Raiders (vincitori AFC West) Washington Redskins (vincitori NFC East)
2 Miami Dolphins (vincitori AFC East) San Francisco 49ers (vincitori NFC West)
3 Pittsburgh Steelers (vincitori AFC Central) Detroit Lions (vincitori NFC Central)
4 Seattle Seahawks Dallas Cowboys
5 Denver Broncos Los Angeles Rams

Incontri[modifica | modifica sorgente]

Wild Card Game Divisional Play-off Conference Championship Super Bowl XVIII
                                   
    31 dicembre - Candlestick Park        
 3  Detroit  23
26 dicembre - Texas Stadium     8 gennaio - RFK Stadium
 2  San Francisco  24  
 5  L.A. Rams  24  2  San Francisco  21
1º gennaio - RFK Stadium
 4  Dallas  17      1  Washington  24  
 5  L.A. Rams  7
    22 gennaio - Tampa Stadium
 1  Washington  51  
 N1  Washington  9
31 dicembre - Miami Orange Bowl
   A1  L.A. Raiders  38
 4  Seattle  27
24 dicembre - Kingdome     8 gennaio - Los Angeles Coliseum
 2  Miami  20  
 5  Denver  7  4  Seattle  14
1º gennaio - Los Angeles Coliseum
 4  Seattle  31      1  L.A. Raiders  30  
 3  Pittsburgh  10
   
 1  L.A. Raiders  38  

Nota: Il regolamento impediva gli accoppiamenti nei Divisional playoff tra squadre della stessa Division

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ New England finì davanti a Buffalo in base ai risultati degli scontri diretti (2-0).
  2. ^ Baltimore finì davanti ai N.Y. Jets in base ai risultati di Conference (5-9 contro 4-8 dei Jets).
  3. ^ Green Bay finì davanti a Chicago in base ai risultati contro gli avversari comuni (5-5 contro 4-6 dei Bears) dopo che Minnesota era stata esclusa dallo spareggio per i risultati degli scontri diretti (7-7 dei Bears contro 6-6 dei Packers e 4-8 dei Vikings).
  4. ^ Chicago finì davanti a Minnesota in base ai risultati degli scontri diretti con Green Bay e Minnesota (7-7 dei Bears contro 6-6 dei Packers e 4-8 dei Vikings).
  5. ^ I Los Angeles Raiders ottennero il seed 1 su Miami in base al risultato dello scontro diretto.
  6. ^ Seattle ottenne il seed 4 su Denver in base ai risultati di Division (5-3 contro 3-5 dei Broncos) dopo che Cleveland era stata esclusa dallo spareggio per i risultati degli scontri diretti (2-1 dei Seahawks e Broncos contro 0-2 dei Browns).
  7. ^ Denver ottenne il seed 5 su Cleveland in base ai risultati degli scontri diretti con Seattle e Cleveland (2-1 contro 0-2 dei Browns).
  8. ^ San Diego finì davanti a Kansas City in base ai risultati degli scontri diretti (2-0).

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]