Luis Hernández

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luis Hernández
Dati biografici
Nome Luis Arturo Hernández Carreón
Nazionalità Messico Messico
Altezza 175 cm
Peso 69 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Ritirato 2005
Carriera
Squadre di club1
1990-1991 Cruz Azul Cruz Azul 18 (1)
1991-1992 Queretaro Querétaro 28 (11)
1992-1994 Monterrey Monterrey 58 (14)
1994-1997 Necaxa Necaxa 100 (32)
1997 Boca Juniors Boca Juniors 4 (2)
1997-1998 Necaxa Necaxa 12 (9)
1998-2000 Tigres UANL Tigres UANL 64 (38)
2000-2001 L.A. Galaxy L.A. Galaxy 30 (13)
2000-2002 America América 16 (2)
2003 Veracruz Veracruz 18 (5)
2004 Jaguares Jaguares 5 (1)
2004-2005 Lobos BUAP Lobos BUAP 9 (4)
Nazionale
1995-2002 Messico Messico 90 (35)
Palmarès
Coppa America calcio.svg Copa América
Bronzo Bolivia 1997
Bronzo Paraguay 1999
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14:00, 24 ott 2007 (CEST)

Luis Arturo Hernández Carreón (Poza Rica, 22 dicembre 1968) è un ex calciatore messicano nel ruolo di attaccante, terzo miglior realizzatore nella storia della Nazionale messicana.

Conosciuto per i suoi lunghi capelli biondi per il numero 15 di maglia, era soprannominato El Matador.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

In Messico Hernández ha militato nel Queretaro FC, nel Cruz Azul, nel CF Monterrey, Necaxa, nel Club América, nell'UANL Tigres, nel CD Veracruz e nel Jaguares de Chiapas. Ha vinto il titolo di miglior giocatore del Messico nel 1997 e 1998. Ha militato anche nella squadra argentina del Boca Juniors dopo la Copa América 1997, ma non è riuscito ad essere tra i titolari.

Tornato in Messico, ha vestito le maglie del Necaxa prima e nuovamente degli UANL Tigres poi. Con la prima ha messoa a segno 9 gol in 12 partite, mentre con i Tigres il suo bottino è stato di 38 gol in 64 partite. Inoltre è l'unico giocatore ad aver segnato nel derby con entrambe le squadre di Monterrey.

Dopo un paio di stagioni senza qualificazioni ai playoff, Hernández ha provato l'avventura americana e nel 2000 ha firmato con una squadra della Major League Soccer, i Los Angeles Galaxy, che lo hanno pagato 4.000.000 di dollari. Atteso come un giocatore di categoria superiore destinato a segnare molte reti, Hernández ha realizzato 17 gol in 40 presenze. Nel 2002 è tornato in patria per vestire le maglie di Club América, CD Veracruz e Jaguares de Chiapas, prima di dare l'addio al calcio giocato nel 2004.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Si fece notare nella Copa América 1997, dove con sei gol diventò capocannoniere del torneo. Al campionato del mondo 1998 segnò 4 reti, diventando così il primo giocatore messicano a segnare più di 2 reti in un mondiale. I 35 gol (in 90 presenze) lo rendono il terzo miglior realizzatore della storia della sua Nazionale, a pari merito con Carlos Hermosillo e superato solo da Jared Borgetti e Cuauhtémoc Blanco. Hernández ha giocato anche nel campionato del mondo 2002, senza però segnare.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Necaxa: 1994-1995, 1995-1996, Invierno 1998
Necaxa: 1994-1995
Necaxa: 1995
L.A. Galaxy: 2001

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Monterrey: 1993
L.A. Galaxy: 2000

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]