Landon Donovan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Landon Donovan
WikiLando.jpg
Dati biografici
Nome Landon Timothy Donovan
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 173 cm
Peso 70 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista, attaccante
Squadra L.A. Galaxy L.A. Galaxy
Carriera
Giovanili
1998-1999
1999-2001
IMG Soccer Academy IMG Soccer Academy
Bayer Leverkusen Bayer Leverkusen
Squadre di club1
2001-2004 S.J. Earthquakes S.J. Earthquakes 87 (32)
2004-2005 Bayer Leverkusen Bayer Leverkusen 7 (0)
2005-2008 L.A. Galaxy L.A. Galaxy 96 (52)
2008-2009 Bayern Monaco Bayern Monaco 6 (0)
2009 L.A. Galaxy L.A. Galaxy 25 (12)
2009-2010 Everton Everton 17 (2)
2010-2012 L.A. Galaxy L.A. Galaxy 47 (19)
2012 Everton Everton 7 (0)
2012- L.A. Galaxy L.A. Galaxy 46 (19)
Nazionale
1998-1999
2001
2000-2004
2000-
Stati Uniti Stati Uniti U-17
Stati Uniti Stati Uniti U-20
Stati Uniti Stati Uniti U-23
Stati Uniti Stati Uniti
41 (35)
4 (0)
15 (9)
156 (57)
Palmarès
CONCACAF - Gold Cup.svg  Gold Cup
Oro USA 2002
Bronzo USA-Messico 2003
Oro USA 2005
Oro USA 2007
Argento USA 2011
Oro USA 2013
 Confederations Cup
Argento Sudafrica 2009
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al giugno 2014

Landon Timothy Donovan (Ontario, 4 marzo 1982) è un calciatore statunitense, centrocampista o attaccante dei Los Angeles Galaxy e della Nazionale statunitense.

Con 57 reti detiene il record come miglior realizzatore di tutti i tempi con la maglia della Nazionale statunitense. È attualmente il miglior marcatore della Major League Soccer con 136 gol all'attivo, superando così l'attaccante giamaicano Jeff Cunningham che era a 134.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Nel 2001 è stato inserito nella lista dei migliori calciatori stilata da Don Balón.[1]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Bayer Leverkusen[modifica | modifica sorgente]

Nel 1999 raggiunge notorietà internazionale dopo aver giocato nella nazionale statunitense under-17 ai campionati mondiali. Firma un contratto con il Bayer Leverkusen che lo vincola con il club europeo per sei anni. Tra il 2001 e il 2005 viene girato in prestito al San Jose Earthquakes con cui realizza 32 reti in campionato. Qua viene inoltre nominato per due volte calciatore americano dell'anno nel 2003 e nel 2004.

Los Angeles Galaxy[modifica | modifica sorgente]

Dal 2005 gioca nella squadra nord-americana dei Los Angeles Galaxy, che grazie anche al suo contributo si laureranno per la seconda volta campioni della lega americana. Della squadra diventa subito un titolare inamovibile grazie al suo alto rendimento coronato da numerosi gol e assist. Nella stagione 2008 realizza il suo record di gol e si laurea per la prima volta capocannoniere con 20 marcature oltre ai quali aggiungerà 9 assist ma la sua squadra farà il peggior campionato della propria storia non riuscendo a qualificarsi ai playoff come nelle precedenti due stagioni. In questa stagione otterrà anche la fascia di capitano ai danni di David Beckham accusato di scarso impegno dalla società e anche dallo stesso Donovan.

Il 2009 è l'anno della svolta per la squadra di Los Angeles dopo stagioni negativa, infatti si qualificherà ai playoff come prima del proprio girone e arriverà alla finale di campionato dove verrà sconfitta ai rigori dal Real Salt Lake. Donovan in questa stagione verrà premiato con il titolo di "calciatore americano dell'anno".

Nel 2010 i Galaxy concludono al primo posto con il record di punti la regular season ma verranno clamorosamente eliminati in semifinale in casa dall'Fc Dallas con un secco 3-0. Ma Donovan dovrà aspettare solo un anno per riscattarsi, infatti grazie al suo gol in finale contro Houston Dynamo nella finale Mls 2011 vince il suo personale secondo titolo, il terzo per il club californiano, venendo anche eletto mvp dei playoff.

Il 14 agosto 2009 viene diffusa la notizia che Donovan è stato contaminato dalla influenza A/H1N1 2009 (influenza suina).[2]. Tra il 2009 e il 2010 viene girato in prestito in Europa, ma nonostante la volontà di esser trattenuto fa ritorno ai Galaxy per l'inizio della MLS 2010.

Bayern Monaco e Everton[modifica | modifica sorgente]

All'inizio del 2009 gioca brevemente in prestito presso il Bayern Monaco, club con il quale scenderà in campo solo in sei occasioni. Il 18 dicembre 2009 viene invece ufficializzato il suo passaggio in prestito all'Everton, a partire dal mese di gennaio.[3] Questa esperienza viene affrontata da Donovan con la particolare motivazione di doversi preparare al meglio per i mondiali del 2010, oltre che per dimostrare il suo valore in Europa (fin lì minato dalle negative esperienze in Bundesliga). In Premier League Donovan, impiegato nel ruolo di esterno destro di centrocampo, gioca 10 partite collezionando 2 gol[4] e quattro assist, venendo inserito nella formazione del mese e ribaltando la stagione fin lì negativa dell'Everton; visti i risultati, la società di Liverpool prova a prolungare il prestito, ma, nonostante gli sforzi della società inglese, i Los Angeles Galaxy si oppongono a un prolungamento, costringendo il giocatore a tornare negli Stati Uniti per l'inizio della MLS 2010.[5] Il 16 dicembre 2011 si accorda con l'Everton per giocare ancora una volta in prestito durante la pausa della MLS. Al termine del prestito, dopo 9 partite (di cui 7 in campionato) senza nemmeno un gol segnato ma con 7 assist siglati, fa ritorno ai Galaxy.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Donovan contro l'Algeria ai Mondiali 2010

Donovan è il miglior marcatore della Nazionale statunitense, con 46 reti realizzate (al 26 giugno 2011). Ha fatto parte della spedizione della sua Nazionale per sei edizioni della CONCACAF Gold Cup (2002, 2003, 2005, 2007, 2011 e 2013) vincendola in quattro occasioni e arrivando sul podio nelle altre due.

Ha partecipato a due edizioni di FIFA Confederations Cup (2003 e 2009). Nell'ultima edizione gli Stati Uniti hanno raggiunto la finale perdendola però per 2 a 3 contro il Brasile; in questa occasione Donovan ha realizzato una rete in contropiede marcando il momentaneo 2 a 0 nel corso del primo tempo.

Nella sua carriera Nazionale vanta inoltre la presenza a tre spedizioni ai campionati mondiali di calcio (2002, 2006 e 2010). Durante il mondiale di Sudafrica 2010 ha messo a segno tre reti: due durante la fase a gironi, quella dell'1-2 nel secondo match (finito 2-2) contro la Slovenia e quella, al 92' di gioco, contro l'Algeria decisiva per il passaggio della squadra agli ottavi di finale, e una su rigore proprio nella sfida degli ottavi contro il Ghana, persa ai tempi supplementari per 2-1.

Il 23 maggio 2014 il ct Klinsmann lo esclude dalla lista definitiva dei calciatori che parteciperanno ai campionati mondiali di calcio di Brasile 2014, dichiarando che il giocatore fosse indietro con la preparazione atletica.[6]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

San Jose Earthquakes: 2001, 2003
Los Angeles Galaxy: 2005, 2011
Los Angeles Galaxy: 2005

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

2002, 2005, 2007, 2013

Individuale[modifica | modifica sorgente]

1999
2002, 2003, 2005
2003 (4 gol, a pari merito con Centeno), 2013 (3 gol, a pari merito con Beasley, Ruiz, Tejada e Velásquez), 2013 (5 gol, a pari merito con Torres e Wondolowski)
Miglior giovane: 2000
Atleta dell'anno: 2003, 2004, 2009, 2010
2003, 2008, 2009
2008 (20 gol)
2009

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Don Balon’s 2001 list, thespoiler.co.uk, 2 novembre 2010. URL consultato il 22 novembre 2011.
  2. ^ Calcio, Donovan rivela: "Ho la febbre suina ma ho giocato 90 minuti", 14 agosto 2009. URL consultato il 20 maggio 2010.
  3. ^ UFFICIALE: Donovan in prestito all'Everton, 18 dicembre 2009. URL consultato il 20 maggio 2010.
  4. ^ Landon Timothy Donovan. URL consultato il 20 maggio 2010.
  5. ^ UFFICIALE: Donovan torna ai Galaxy, 14 marzo 2010. URL consultato il 20 maggio 2010.
  6. ^ Klinsmann: "Donovan? La scelta più difficile della mia carriera" Bundesligapremier.it

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 51088926