Arcidiocesi di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arcidiocesi di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo
Archidioecesis Sipontina-Vestana-Sancti Ioannis Rotundi
Chiesa latina
Cattedrale di Manfredonia.jpg
Suffraganea dell' arcidiocesi di Foggia-Bovino
Regione ecclesiastica Puglia
  ARCIDIOCESI.GIF
Collocazione geografica
Collocazione geografica della diocesi
Arcivescovo Michele Castoro
Vicario generale Stefano Mazzone
Sacerdoti 126 di cui 72 secolari e 54 regolari
1.212 battezzati per sacerdote
Religiosi 61 uomini, 199 donne
Diaconi 2 permanenti
Abitanti 154.906
Battezzati 152.800 (98,6% del totale)
Superficie 1.665 km² in Italia
Parrocchie 49
Erezione III secolo
Rito romano
Cattedrale San Lorenzo Maiorano
Concattedrali Santa Maria Assunta
Santi patroni San Lorenzo Maiorano
(7 febbraio)
San Pio da Pietrelcina
(23 settembre)
San Michele Arcangelo
(29 settembre)
Indirizzo Via Campanile 66, 71043 Manfredonia [Foggia], Italia
Sito web www.manfredonia.chiesacattolica.it
Dati dall'Annuario Pontificio 2005 * *
Chiesa cattolica in Italia
Cattedrale di Manfredonia e Campanile dell'Orsini, anni '30
Concattedrale di Vieste
Mons. Cesarano dona la sua collana in oro per la realizzazione della corona per la Madonna di Siponto (1954)
Mons. Cesarano con il cardinale Roncalli. Manfredonia 28 agosto 1955
L'attuale arcivescovo Michele Castoro

L'arcidiocesi di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo (in latino: Archidioecesis Sipontina-Vestana-Sancti Ioannis Rotundi) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Foggia-Bovino appartenente alla regione ecclesiastica Puglia. Nel 2004 contava 152.800 battezzati su 154.906 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo Michele Castoro.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

L'arcidiocesi comprende le città di Manfredonia, Vieste e San Giovanni Rotondo, nonché i comuni di Cagnano Varano, Carpino, Ischitella, Isole Tremiti, Mattinata, Monte Sant'Angelo, Peschici, Rodi Garganico, Vico del Gargano e Zapponeta. I comuni di San Marco in Lamis e Rignano Garganico sono passati nel 1986 all'arcidiocesi di Foggia-Bovino e alla diocesi di San Severo.

Sede arcivescovile è la città di Manfredonia, dove si trovano la cattedrale di San Lorenzo Maiorano e l'ex cattedrale di Santa Maria Maggiore di Siponto. A Vieste sorge la concattedrale di Santa Maria Assunta.

Il territorio è suddiviso in 51 [1] parrocchie, raggruppate in 5 vicarie: Manfredonia, Vieste, San Giovanni Rotondo, Gargano Nord, Monte Sant'Angelo.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Siponto/Manfredonia[modifica | modifica sorgente]

La diocesi di Siponto fu eretta nel III secolo. Secondo la tradizione, fu lo stesso apostolo san Pietro a fondare la comunità cristiana di Siponto e a consacrare il suo primo vescovo san Giustino di Siponto. La medesima tradizione riporta un lungo elenco di presunti vescovi sipontini tra II e IV secolo. Tuttavia il primo vescovo storicamente documentato è Felice I, presente nel 465 ad un sinodo romano indetto da papa Ilario.

Nel 663 Siponto fu distrutta una prima volta dalle incursioni degli slavi. In seguito a questa distruzione la città fu quasi abbandonata e papa Vitaliano ne affidò la cura pastorale agli arcivescovi di Benevento. Tuttavia la presunta bolla di unione riportata dall'Ughelli è considerata oggi dagli storici un falso.

Nel 1034 la sede di Siponto fu ristabilita e nel 1066 fu elevata al rango di arcidiocesi. Nel 1099 circa divenne sede metropolitana con suffraganea certa Vieste.

Nel 1233 Siponto fu definitivamente distrutta da un terremoto. Nel 1256 Manfredi, re di Sicilia, fondò a poca distanza dall'antica Siponto la città di Manfredonia, che da lui prese nome. L'arcivescovo Ruggero si trasferì nella nuova città, che divenne la sede dei successivi prelati sipontini.

Dal 1513 al 1544 l'arcidiocesi di Manfredonia fu retta da Giovanni Maria Ciocchi del Monte, che diventerà papa Giulio III. Dal 1675 al 1680 sedette sulla cattedra di Manfredonia Vincenzo Maria Orsini de Gravina, un altro futuro papa, Benedetto XIII.

Il rito bizantino doveva essere ampiamente diffuso nell'antica diocesi di Siponto. Si mantenne l'uso del rito bizantino all'altare maggiore della cattedrale fino ai tempi del vescovo Domenico Ginnasi alla fine del XVI secolo.

Nel 1620 la cattedrale di Manfredonia fu distrutta dai turchi e successivamente ricostruita durante l'episcopato di Antonio Marullo, che istituì anche il seminario diocesano.

Vieste[modifica | modifica sorgente]

Non si conosce la data esatta dell'erezione di Vieste a sede vescovile, ma è noto che il primo vescovo di Vieste, di cui non conosce il nome, fu consacrato dall'arcivescovo Alberto di Siponto durante il pontificato di papa Pasquale II. Nel 1099 è menzionata come suffraganea dell'arcidiocesi di Manfredonia.

Dal 1558 al 1565 la diocesi di Vieste fu retta da Ugo Boncompagni, futuro papa Gregorio XIII, che governò la diocesi per sette anni e presenziò al concilio di Trento.

In seguito al concordato del 1818 tra la Santa Sede e il Regno delle Due Sicilie, la diocesi di Vieste fu data in amministrazione perpetua agli arcivescovi di Manfredonia in forza della bolla De utiliori di papa Pio VII del 27 giugno 1818. Ai canonici della cattedrale di Vieste fu concesso di eleggere un proprio vicario capitolare ad ogni nuovo vescovo amministratore.

Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo[modifica | modifica sorgente]

Il 29 settembre 1933 l'arcidiocesi di Manfredonia e la diocesi di Vieste entrarono a far parte della regione ecclesiastica beneventana in forza del decreto Iam pridem della Congregazione Concistoriale.

Il 30 aprile 1979 l'arcidiocesi di Manfredonia perse la dignità di sede metropolitana, pur mantenendo il titolo arcivescovile, ed entrò a far parte, insieme con la diocesi di Vieste, della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Foggia.

Il 30 settembre 1986, con il decreto Instantibus votis della Congregazione per i Vescovi, le due diocesi furono unite plena unione e la nuova circoscrizione ecclesiastica ha assunto il nome di arcidiocesi di Manfredona-Vieste.

Il 6 dicembre 2002 in forza del decreto Sanctum Pium della Congregazione per i Vescovi la denominazione dell'arcidiocesi è stata modificata con l'aggiunta del titolo di San Giovanni Rotondo.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica sorgente]

Sede di Siponto[modifica | modifica sorgente]

  • San Giustino ? † (circa 44)
  • Anonimo † (circa 132)
  • Anonimo † (circa 138)
  • Anonimo † (? - circa 194 deceduto)
  • San Marcellino ? †
  • San Giuliano ? †
  • San Leone I † (circa 256 - circa 293 deceduto)
  • Sant'Eusanio † (circa 296 - 9 luglio 300 deceduto)
  • Anonimo † (301)
  • Anonimo † (circa 333)
  • Anonimo † (circa 385)
  • Aurelio ? †
  • Simplicio ? †
  • San Teodoro ? †
  • San Felice I † (menzionato nel 465)
  • San Lorenzo Maiorano † (tra V e VI secolo)
  • Felice II † (prima del 591 - dopo il 593)
  • Vitaliano I † (prima del 597 - dopo il 599)
  • Vitaliano II ? †
  • Rufino † (menzionato nel 649)
    • Sede unita a Benevento (668-1034)
  • Leone II † (1034 - ?)
  • Ulderico ? †
  • San Milone ? †[2]
  • Buono † (prima del 1049 - dopo il 1059)
  • Gerardo I † (1066 - 1074)
  • Giovanni I †
  • Omobono † (prima del 1087 - circa 1097)
  • Alberto I, O.S.B. † (circa 1097 - 12 gennaio 1116 deceduto)
  • Gregorio I, O.S.B. † (1116 - 21 settembre 1117 deceduto)
  • Leone III † (1118 - 1130 deceduto)
  • Sergio Freccia † (circa 1130 - circa 1140)
  • Guglielmo † (circa 1140 - circa 1155)
  • Sigifredo † (1155 - 1166 deceduto)
  • Gerardo II † (1173 - 1175 deceduto)
  • Gerardo III † (1175 - dopo il 1179)
  • Giovanni II † (1184 - 1195 deceduto)
  • Ugone † (1195 - ?)
  • Alberto II † (menzionato nel 1219 circa)

Sede di Manfredonia[modifica | modifica sorgente]

Sede di Vieste[modifica | modifica sorgente]

  • Anonimo † (al tempo di papa Pasquale II)
  • Marasdo † (al tempo di papa Alessandro III)
  • Anonimo † (? - 1168 deposto)
  • Simone † (menzionato nel 1179)
  • Anonimo † (? - 1191/1198 deposto)
  • Angelo † (prima del 1291 - 1302 deceduto)
    • Gabriele, O.S.B. † (1303 - 1303 deceduto o dimesso) (vescovo eletto)
  • Giovanni, O.E.S.A. † (prima del 1304 - ?)
  • Elia Seguini, O.P. † (27 ottobre 1343 - 1349 deceduto)
  • Nicola, O.F.M. † (17 giugno 1349 - ? deceduto)
  • Cristoforo † (17 novembre 1361 - ? deceduto)
  • Rainaldo di Monte Sant'Angelo, O.F.M. † (9 giugno 1371 - ? deceduto)
  • Zamparino † (circa 1385 - 1387 dimesso)
    • Guglielmo Simonelli † (17 agosto 1387 - 12 febbraio 1420 nominato vescovo di Orange) (antivescovo)
  • Antonio † (13 luglio 1387 - 24 marzo 1390 nominato vescovo di Ruvo)
  • Zamparino † (13 aprile 1390 - 1403 deceduto) (per la seconda volta)
  • Lorenzo de Gilotto † (30 luglio 1403 - 29 settembre 1405 nominato vescovo di Pozzuoli)
  • Francesco † (29 settembre 1405 - ?)
  • Giovanni de Ruvo † (12 febbraio 1420 - ? deceduto)
  • Benedetto Bernardo, O.P. † (18 settembre 1477 - 1495 deceduto)
  • Carlo Bocconi † (23 ottobre 1495 - 1505 deceduto)
  • Latino Pio † (5 dicembre 1505 - 1514 deceduto)
  • Giovanni Francesco Salvino † (4 agosto 1514 - febbraio 1516 deceduto)
  • Girolamo Magnani, O.F.M. † (26 febbraio 1518 - 1527 deceduto)
  • Ludovico Buono † (18 febbraio 1527 - 1528 deceduto)
  • Leonardo Bonafide, O.S.B. † (24 gennaio 1528 - 24 maggio 1529 nominato vescovo di Cortona)
  • Alfonso Carilli † (3 agosto 1530 - 1547 deceduto)
  • Pellegrino Fabi † (1º luglio 1547 - 14 settembre 1551 deceduto)
  • Giulio Pavesi, O.P. † (2 ottobre 1555 - 20 luglio 1558 nominato arcivescovo di Sorrento)
  • Ugo Boncompagni † (20 luglio 1558 - 1565 dimesso, poi eletto papa con il nome di Gregorio XIII)
  • Antonio Ganguzia † (20 ottobre 1565 - 8 marzo 1574 deceduto)
  • Anselmo Olivieri, O.F.M. † (20 marzo 1574 - ?)
  • José Esteve Juan † (17 marzo 1586 - 1589 dimesso[3])
  • Tommaso Malatesta, O.P. † (17 luglio 1589 - 1589 deceduto)
  • Maschio Ferracuti † (25 ottobre 1589 - 14 luglio 1613 deceduto)
  • Muzio Vitali † (13 novembre 1613 - 1615 deceduto)
  • Paolo Palumbo, C.R. † (18 maggio 1615 - 17 aprile 1617 nominato vescovo di Cassano)
  • Ambrogio Palumbo, O.P. † (12 febbraio 1618 - 1641 deceduto)
  • Paolo Ciera, O.S.A. † (13 gennaio 1642 - 27 maggio 1644 dimesso)
  • Giacomo Accarisi † (17 ottobre 1644 - 1654 deceduto)
  • Giovanni Mastelloni † (19 ottobre 1654 - 28 luglio 1668 deceduto)
  • Raimondo de Pozzo † (10 novembre 1668 - 30 ottobre 1694 deceduto)
  • Andrea Tontoli † (7 febbraio 1695 - 21 ottobre 1696 deceduto)
  • Francesco Antonio Volturale † (14 gennaio 1697 - 18 ottobre 1697 deceduto)
  • Lorenzo Kreutter de Corvinis, O.S.B.Silv. † (20 novembre 1697 - 14 luglio 1701 deceduto)
  • Giovanni Antonio Ruggeri † (14 maggio 1703 - 8 ottobre 1704 deceduto)
  • Camillo Caravita † (15 dicembre 1704 - 24 settembre 1713 deceduto)
  • Giuseppe Grisconi, Sch.P. † (24 gennaio 1718 - 16 settembre 1719 deceduto)
  • Marcantonio de Marco † (15 aprile 1720 - 21 marzo 1725 nominato arcivescovo di Manfredonia)
  • Nicola Preti Castriota † (18 aprile 1725 - 1º dicembre 1748 dimesso)
  • Nicola Cimaglia, O.S.B.Coel. † (16 dicembre 1748 - 27 maggio 1764 deceduto)
  • Giuseppe Maruca † (20 agosto 1764 - 27 dicembre 1784 deceduto)
    • Sede vacante (1784-1792)
  • Domenico Arcaroli † (26 marzo 1792 - 10 novembre 1817 dimesso)
    • Sede amministrata dai vescovi di Manfredonia (1818-1986)

Sede di Manfredonia-Vieste[modifica | modifica sorgente]

Sede di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo[modifica | modifica sorgente]

Vescovi oriundi dell'arcidiocesi[modifica | modifica sorgente]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2004 su una popolazione di 154.906 persone contava 152.800 battezzati, corrispondenti al 98,6% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 111.903 112.040 99,9 93 76 17 1.203 24 56 16
1970 142.000 143.000 99,3 123 77 46 1.154 56 205 44
1980 148.000 152.000 97,4 122 74 48 1.213 55 168 49
1990 148.750 157.700 94,3 129 79 50 1.153 57 193 46
1999 153.700 156.788 98,0 129 70 59 1.191 69 209 47
2000 153.600 156.642 98,1 122 71 51 1.259 62 224 48
2001 153.300 156.450 98,0 122 72 50 1.256 58 206 48
2002 152.400 154.413 98,7 131 74 57 1.163 2 63 215 49
2003 153.200 155.216 98,7 133 72 61 1.151 2 65 206 49
2004 152.800 154.906 98,6 126 72 54 1.212 2 61 199 49

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Annuario diocesano 2013-2014
  2. ^ Ulderico e Milone sono arcivescovi beneventani, che forse, per un certo periodo, ebbero anche la sede di Siponto. Incerta la datazione.
  3. ^ Il 12 gennaio 1594 fu nominato vescovo di Orihuela

Fonti[modifica | modifica sorgente]

Per Manfredonia[modifica | modifica sorgente]

Per Vieste[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi