Arcidiocesi di Patrasso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Patrasso
Sede arcivescovile titolare
Archidioecesis Patracensis o Patrensis
Chiesa latina
Arcivescovo titolare sede vacante
Istituita XV secolo
Stato Grecia
Regione Peloponneso
Diocesi soppressa di Patrasso
Eretta IV secolo
Soppressa  ?
Dati dall'annuario pontificio
Lista delle sedi titolari della Chiesa cattolica

L’arcidiocesi di Patrasso (in latino: Archidioecesis Patracensis o Patrensis) è una sede soppressa e sede titolare della Chiesa cattolica.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La diocesi di Patrasso fu eretta nel 350 come suffraganea dell'arcidiocesi di Corinto. Ciò nonostante, la tradizione annovera come primo vescovo Statocle, che sarebbe stato battezzato da sant'Andrea apostolo, martire in Patrasso.

Nel VI secolo la diocesi di Patrasso fu elevata al rango di arcidiocesi. Agli inizi del IX secolo (tra l'802 e l'806) l'imperatore Niceforo I il Logoteta la elevò al rango di sede metropolitana con tre suffraganee: Lacemedonia, Methone e Corone. Nei due secoli successivi le furono assegnate anche le suffraganee di Elo, Oleno, Amicle, Morea e Cernizza.[1] Nel XIII secolo fu elevata ad esarcato dell'Acaia.

Patrasso, già colonia veneziana dal 1408, fu conquistata dai turchi nel 1458. Nell'ultimo quarto del XV secolo Patrasso divenne una sede titolare.

Cronotassi dei vescovi greci[modifica | modifica sorgente]

  • Stratocle † (I secolo)
  • Plutarco † (menzionato nel 347)
  • Perigene † (menzionato nel 415 circa)
  • Alessandro † (menzionato nel 458)
  • Atanasio † (menzionato nel 790 circa)
  • Giorgio † (circa 820-831)
  • Teodoro † (menzionato nell'867 o 868)
  • Saba † (menzionato nell'879)
  • Andrea † (menzionato nel 900 circa)
  • Gabriele † (menzionato nel 990 circa)
  • Costantino † (menzionato nel 1028)

Cronotassi degli arcivescovi latini[modifica | modifica sorgente]

  • N. † (? - 1205 deceduto)
  • Antelmo de Cluny † (1205 - dopo il 1221)
  • Bernardo † (8 ottobre 1243 - ?)
  • Anonimo † (prima del 1246 - dopo il 1252)
  • Goffredo † (9 dicembre 1253 - dopo il 1255)
  • J. † (27 novembre 1263 - ?)
  • Benedetto d'Alatri † (2 giugno 1273 - ? deceduto)
  • Giovanni † (7 ottobre 1295 - ?)
    • Giovanni Colonna † (8 gennaio 1306 - ?) (amministratore apostolico)
  • Giacomo † (28 aprile 1307 - ? deceduto)
  • Ranieri † (30 luglio 1308 - ? deceduto)
  • Guglielmo, O.F.M. † (3 gennaio 1317 - ? deceduto)
  • Ruggero † (20 ottobre 1337 - ? deceduto)
  • Nicola Canal † (23 maggio 1347 - ? deceduto)
  • Reginaldo † (4 gennaio 1351 - ? deceduto)
  • Raimondo de Cluny , O.S.B. † (20 dicembre 1357 - ? deceduto)
  • Giovanni Acciaiuoli † (20 maggio 1360 - ? deceduto)
  • Bongiovanni † (5 aprile 1363 - ? deceduto)
  • Bartolomeo Papazzurri, O.P. † (21 luglio 1363 - ? deceduto)
  • Angelo da Reggio † (12 dicembre 1365 - ? deceduto)
    • Paolo di Tebe † (20 ottobre 1367 - 1370) (amministratore apostolico)
  • Giovanni Piacentini † (28 aprile 1371 - 27 novembre 1375 nominato vescovo di Castello)
  • Paolo Foscari † (27 novembre 1375 - circa 1384)
    • Pietro Corner, O.F.M. † (14 settembre 1386 - ?) (antivescovo)
  • Angelo Acciaiuoli † (circa 1395 - ?) (amministratore apostolico)
  • Stefano Zaccaria † (20 aprile 1405 - ? deceduto)
  • Pandolfo Malatesta † (10 maggio 1424 - 1441 deceduto)

Cronotassi degli arcivescovi titolari[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Vitalien Laurent, L'évêché de Morée (Moréas) au Péloponnèse, in: Revue des études byzantines, tome 20 (1962), pp. 181-189.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi