Albettone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Albettone
comune
Albettone – Stemma Albettone – Bandiera
Albettone – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Veneto-Stemma.png Veneto
Provincia Provincia di Vicenza-Stemma.png Vicenza
Amministrazione
Sindaco Joe Formaggio (lista civica) dall'08/06/2009
Territorio
Coordinate 45°22′00″N 11°35′00″E / 45.366667°N 11.583333°E45.366667; 11.583333 (Albettone)Coordinate: 45°22′00″N 11°35′00″E / 45.366667°N 11.583333°E45.366667; 11.583333 (Albettone)
Altitudine 19 m s.l.m.
Superficie 19 km²
Abitanti 2 066[2] (31.12.2011)
Densità 108,74 ab./km²
Frazioni Lovertino

Località: Lovolo[1]

Comuni confinanti Agugliaro, Barbarano Vicentino, Campiglia dei Berici, Rovolon (PD), Sossano, Villaga, Vo' (PD)
Altre informazioni
Cod. postale 36020
Prefisso 0444
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 024002
Cod. catastale A154
Targa VI
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climatica zona E, 2 269 GG[3]
Nome abitanti albettonesi
Patrono Natività della Beata Vergine Maria
Giorno festivo 8 settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Albettone
Posizione del comune di Albettone all'interno della provincia di Vicenza
Posizione del comune di Albettone all'interno della provincia di Vicenza
Sito istituzionale

Albettone (Albetón in dialetto vicentino) è un comune di 2.124 abitanti[4] della provincia di Vicenza.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il paese di Albettone è situato in una zona collinare fra i Colli Berici e i Colli Euganei. Albettone è attraversato dal canale Bisatto, antica via di comunicazione, scavato intorno al sec. XII dai vicentini per incanalare le acque del Bacchiglione a danno dei padovani. Albettone è arricchito da ville di notevole interesse storico ed artistico: villa Negri De Salvi, ex sede municipale, assunse l'attuale fisionomia nel XIX secolo, quando l'architetto Antonio Caregaro Negrin si rese responsabile di un inconsulto smantellamento delle originarie strutture quattrocentesche.

Persone legate ad Albettone[modifica | modifica sorgente]

Ville[modifica | modifica sorgente]

  • Villa Negri De Salvi o Villa Campiglia, ex sede Municipale
  • Villa Ricci Manfredini, ubicata a Lovolo di Albettone, risalente al XV secolo e probabilmente costruita per volere di una nobile famiglia veneziana. Nel corso dei secoli, fu di proprietà degli Erizzo, dei Manfredini, dei Ricci, venendo sempre utilizzata in rapporto allo sfruttamento dei fondi agricoli

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[5]


Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica sorgente]

Albettone è attraversata dalla ex strada statale Riviera dei colli Berici; sulla rete stradale il trasporto pubblico è garantito da autocorse svolte dalla società Ferrovie e Tramvie Vicentine (FTV).

Fra il 1887 e il 1979 la località fu servita dalla fermata Ponte Botti-Albettone della tranvia Vicenza-Noventa-Montagnana, gestita anch'essa dalle FTV.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Comune di Albettone - Statuto.
  2. ^ ISTAT data warehouse
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  4. ^ Fonte: ISTAT - Bilancio demografico al 28/02/2007 [1].
  5. ^ Statistiche I.Stat ISTAT  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

veneto Portale Veneto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di veneto