Arsiero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arsiero
comune
Arsiero – Stemma
Dati amministrativi
Stato Italia Italia
Regione Veneto-Stemma.png Veneto
Provincia Provincia di Vicenza-Stemma.png Vicenza
Sindaco Tiziano Busato (centrodestra) dal 14/06/2004
Territorio
Coordinate 45°48′00″N 11°21′00″E / 45.8°N 11.35°E45.8; 11.35 (Arsiero)Coordinate: 45°48′00″N 11°21′00″E / 45.8°N 11.35°E45.8; 11.35 (Arsiero)
Altitudine 356 m s.l.m.
Superficie 41,19 km²
Abitanti 3 323[2] (31-12-2010)
Densità 80,67 ab./km²
Frazioni Castana[1]
Comuni confinanti Cogollo del Cengio, Laghi, Lastebasse, Posina, Tonezza del Cimone, Valdastico, Velo d'Astico
Altre informazioni
Cod. postale 36011
Prefisso 0445
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 024007
Cod. catastale A444
Targa VI
Cl. sismica zona 3 (sismicità bassa)
Cl. climatica zona E, 2 872 GG[3]
Nome abitanti arsieresi
Patrono san Michele Arcangelo
Giorno festivo 29 settembre
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Arsiero
Posizione del comune di Arsiero all'interno della provincia di Vicenza
Posizione del comune di Arsiero all'interno della provincia di Vicenza
Sito istituzionale

Arsiero è un comune italiano di 3.318 abitanti della provincia di Vicenza in Veneto.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Le origini di Arsiero sono incerte. Il primo documento che parla di questo paese risale al 975. L'origine latina di Arsiero può essere testimoniata dal nome, anticamente Arserium. Questo nome si può dividere in due parti: Ars-erium. Ars deriva dal latino arx-arcis cioè luogo fortificato, castello; la ragione di questo nome va ricercata nel fatto che sull'altura dove si innalza la chiesa arcipretale sorgeva in antico un castello; lo conferma un documento datato 15 marzo 1000. Un'altra probabile origine del nome è quella che derivi dalla parola latina Ars-aeris (arte del rame) vista la presenza in loco di due-tre magli di rame.

Giovanni da Schio, nel suo "Saggio del dialetto vicentino" fornisce una interpretazione particolare dell'origine del nome Arsiero. Conosceva la traduzione di una frase etrusca: "arse verse" che significava "guardia al foco". Successivamente notò che la particella "ars" era contenuta in molti toponimi posti ai confini dei territori. Ad es: Arsego tra il padovano ed il trevigiano, Casarsa tra Udine e Pordenone, Arsiè posto in valle ai confini del vicentino come Vallarsa e Arso (vicino a Chiampo). Questa associazione gli fece ipotizzare che, come Arsiero, fossero antichi posti di guardia ai confini. Forse etruschi. Nel 1882-1889 vi fu il movimento franoso del Brustolè, la parte del monte Priaforà che sovrasta il torrente Posina nella strettoia degli stancari; movimento franoso che è ricomparso nell'alluvione del 1966 e che è monitorato mediante paline in cemento poste sopra la frana e la cui distanza è misurata da sopra gli stancari.

Arsiero è sede della Comunità montana Alto Astico Posina.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[4]

Luoghi e monumenti interessanti[modifica | modifica sorgente]

Tutto il territorio arsierese presenta un grande valore paesaggistico e storico; è possibile effettuate numerose camminate ed escursioni sia nel fondovalle sia sulla montagna, dove gli itinerari legati alla prima guerra mondiale sono innumerevoli e, soprattutto, con innumerevoli resti di fortini, ricoveri e cimiteri risalenti al dominio della Serenissima. Tra i luoghi più dal punto di vista turistico-culturale del paese si segnalano i seguenti, suddivisi tra percorsi naturalistico-escursionistici per vedere il panorama e quelli per visitare i monumenti o resti di pregnanza storica presenti sul territorio.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Comune di Arsiero - Statuto.
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  4. ^ Statistiche I.Stat ISTAT  URL consultato in data 28-12-2012.
veneto Portale Veneto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di veneto