Monti Berici

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Colli Berici)

I Monti Berici sono un gruppo di rilievi collinari, formazione particolare nella pianura alluvionale su cui sorge Vicenza, originatisi sul fondo di un antico mare nell'arco di almeno un centinaio di milioni di anni. Importante cima per il territorio è il Monte Berico.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

I Monti Berici risaltano nettamente, a sud di Vicenza, con una forma di parallelogramma, il cui asse maggiore, orientato in direzione nord-est/sud-ovest, è lungo circa 24 km, e con una superficie complessiva di circa 165 km². Il profilo è omogeneamente arcuato, compatto e non particolarmente elevato sul livello della pianura.

Ai Monti Berici appartengono anche alcune modeste colline come la collina di Altavilla Vicentina a nord, il Monticello di Fara presso Sarego a ovest, le colline di Montegalda a sud. Il Monticello di Barbarano Vicentino e le colline di Albettone appartengono alla formazione collinare dei Monti Berici. Il colle di Lovertino, a sudest, rappresenta il continuamento dei vicini Colli Euganei.

I contorni sono abbastanza frastagliati su ogni lato, con alternanza di rientranze e sinuosità o con semplici incisioni sui fianchi, gli scaranti. I versanti sono ovunque piuttosto dolci e rettilinei, eccetto per il lato sudorientale, che presenta una sequenza pressoché continua di nude e verticali pareti rocciose.

Importante luogo di svago del fine settimana di molti vicentini è il Lago di Fimon, residuo di un più vasto bacino lacustre che si estendeva anticamente fino al paese di Fimon, da cui ha preso il nome, e situato in una vasta rientranza dei monti Berici.

Geologia[modifica | modifica wikitesto]

Le rocce, nella maggioranza carbonatiche, di cui consta l’ossatura dei Monti Berici, inducono ad attribuire un'origine marina al sistema collinare. Si aggiunga il ritrovamento di numerosi organismi, animali e vegetali, allo stato fossile (molluschi, ricci di mare, coralli, alghe, ecc.).

Si ipotizza quindi che la successione degli strati rocciosi sia l'esito di un lento e costante processo di deposizione di sabbie, fanghi e frammenti di gusci di molluschi sul fondo di un mare.

Flora[modifica | modifica wikitesto]

La flora berica è caratterizzata da vegetazione termofila, di ambiente a clima caldo, o microterme, solite a vivere ad altitudini ben superiori. Questa situazione è imputabile alle enorme variazioni climatiche cui è stato sottoposto il luogo nel corso di milioni di anni: nell'Era glaciale si è probabilmente formata una flora microterma, accostata ad una vegetazione termofila nell'era subito successiva con un progressivo riscaldamento del globo.

Piante caratteristiche sono il lino delle fate o la Stipa pennata, inserite in un contesto saturo di flora euroasiatica.

Fauna[modifica | modifica wikitesto]

Comuni dei Monti Berici[modifica | modifica wikitesto]

Uno scorcio dei Berici: la Rocca dei Vescovi a Brendola

Area Berica[modifica | modifica wikitesto]

Sono riuniti nel Patto territoriale dell'Area Berica[1] i seguenti comuni[2]:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Patto territoriale Area Berica. URL consultato il 16 febbraio 2009.
  2. ^ Patto territoriale Area Berica - elenco dei comuni interessati. URL consultato il 16 febbraio 2009.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AA. VV., I Colli Berici, Natura e civiltà, Limena, Signum Edizioni, 1988
  • Giuseppe Baruffato, Silvano Campagmolo, Sentieri dei Colli Berici, Grancona, Libreria Pederiva Ed., 1991

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Vicenza Portale Vicenza: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Vicenza