Nove (Italia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nove
comune
Nove – Stemma
Dati amministrativi
Stato Italia Italia
Regione Veneto-Stemma.png Veneto
Provincia Provincia di Vicenza-Stemma.png Vicenza
Sindaco Manuele Bozzetto (Lega Nord) dal 07/06/2009 (già dal 12/06/2004)
Territorio
Coordinate 45°44′00″N 11°41′00″E / 45.733333°N 11.683333°E45.733333; 11.683333 (Nove)Coordinate: 45°44′00″N 11°41′00″E / 45.733333°N 11.683333°E45.733333; 11.683333 (Nove)
Altitudine 84 m s.l.m.
Superficie 8,06 km²
Abitanti 5 090[1] (31-12-2010)
Densità 631,51 ab./km²
Frazioni Crosara
Comuni confinanti Bassano del Grappa, Cartigliano, Marostica, Pozzoleone, Schiavon
Altre informazioni
Cod. postale 36055
Prefisso 0424
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 024073
Cod. catastale F957
Targa VI
Cl. sismica zona 3 (sismicità bassa)
Nome abitanti novesi
Patrono San Pietro e san Paolo
Giorno festivo 29 giugno
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Nove
Posizione del comune di Nove all'interno della provincia di Vicenza
Posizione del comune di Nove all'interno della provincia di Vicenza
Sito istituzionale

Nove (łe Nóve /e'nove, le'nove/ in veneto[2]) è un comune di 5.070 abitanti della provincia di Vicenza, noto per la produzione della ceramica.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

L'abitato è situato sulle sponde del fiume Brenta, a pochi chilometri sia da Marostica che da Bassano del Grappa.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Nove è stata fondata nel 1457 ed è impegnata nella produzione della ceramica dal 1600

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[3]

Qualità della vita e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

  • Comune Riciclone 2011 - Premio imballaggi in plastica: un importante riconoscimento di Legambiente che premia Nove come primo comune del nord Italia per la raccolta pro-capite degli imballaggi in plastica[4].

Cultura[modifica | modifica sorgente]

È presente un museo della ceramica dedicato all'arte radicata da secoli in questo centro. È presente un mulino spaccasassi con il quale si preparava la polvere per la fabbricazione della ceramica,nel mondo ne esistono 5 entrambi in Europa.

Ricorrenze e festività[modifica | modifica sorgente]

I Santi Patroni San Pietro e San Paolo si festeggiano il 29 giugno e in occasione della ricorrenza si tiene la sagra paesana, con la presenza di giostre, che rimangono per più settimane.

Persone legate a Nove[modifica | modifica sorgente]

Eventi e manifestazioni[modifica | modifica sorgente]

La Pissota[modifica | modifica sorgente]

Rappresentazione popolare svolta negli anni dispari (scelti per non avere concorrenza dalla partita a scacchi di marostica ). Inscena una tombola a personaggi viventi. I numeri sono accompagnati da simboli della realtà contadina e territoriale novese. Una specie di smorfia ma in lingua veneta. Nata con l'aiuto di una forte partecipazione volontaria degli abitanti, si è ora trasformata in una macchina per turisti stranieri. In molti infatti si sono lamentati dell'alto costo del biglietto d'ingresso.

Portoni Aperti[modifica | modifica sorgente]

Potrebbe essere definita quasi una fiera territoriale. Le numerosissime ditte di produzione di Nove e anche di Bassano del Grappa aprono i portoni delle proprie aziende facendo conoscere i processi produttivi che portano alla realizzazione di un manufatto artistico. Dalla realizzazione del manufatto al tornio, alla cottura preliminare per ottenere il biscotto, alla sua decorazione fino alla cottura con vernice per la vetrificazione.

Santo Patrono[modifica | modifica sorgente]

Il santo patrono si festeggia il 29 giugno e sono i Santi Pietro e Paolo

Giugno Novese[modifica | modifica sorgente]

Tutti gli anni, dalla metà del mese di Maggio e per tutto il mese di Giugno, ha luogo eventi e manifestazioni che coinvolgono molte delle oltre 75 associazioni presenti nel comune di Nove.

Festa in frazione - Crosara di Nove[modifica | modifica sorgente]

Negli anni 50, alcuni devoti decisero di costruire il Capitello della Madonna Addolorata e per far fronte alle spese decisero di organizzare una festa locale, che si svolse per diversi anni. Nell'anno 1974, complice la grande armonia nella piccola contrada, riprese la festa con Giochi, Cuccagna, Stand Gastronomico, Musica Folcloristica e tanto divertimento. Ancora oggi, il 2º e 3º fine settimana di Settembre, continua la tradizionale festa con uno Stand Gastronomico e un menù di prima classe, orchestre di musica da ballo di fama extraregionale, la pesca di beneficenza (con molti pezzi in Ceramica artistica di Nove) e tanto divertimento.

Economia[modifica | modifica sorgente]

Tazzina in porcellana di Le Nove, 1770 circa, Museo delle porcellane, Firenze

Principalmente formata da aziende operanti nel settore della produzione, decorazione e vendita di manufatti artistici in ceramica artistica, terracotta. Non mancano tuttavia altre attività principalmente di tipo artigianale.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Gemellaggi[modifica | modifica sorgente]

Nove è gemellata con

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 446.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ Dossier comuni ricicloni 2011

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]