Varco Sabino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Varco Sabino
comune
Varco Sabino – Stemma
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneLazio Coat of Arms.svg Lazio
ProvinciaProvincia di Rieti-Stemma.png Rieti
Amministrazione
SindacoGabriele Maglioni (lista civica Per Varco) dal 27-5-2013
Territorio
Coordinate42°14′N 13°01′E / 42.233333°N 13.016667°E42.233333; 13.016667 (Varco Sabino)Coordinate: 42°14′N 13°01′E / 42.233333°N 13.016667°E42.233333; 13.016667 (Varco Sabino)
Altitudine742 m s.l.m.
Superficie24,75 km²
Abitanti187[1] (1-1-2016)
Densità7,56 ab./km²
Comuni confinantiAscrea, Castel di Tora, Concerviano, Marcetelli, Paganico Sabino, Pescorocchiano, Petrella Salto, Rocca Sinibalda
Altre informazioni
Cod. postale02020
Prefisso0765
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT057073
Cod. catastaleL676
TargaRI
Cl. sismicazona 2B (sismicità media)
Nome abitantiVarcolani
Patronosan Michele
Giorno festivo8 maggio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Varco Sabino
Varco Sabino
Varco Sabino – Mappa
Posizione del comune di Varco Sabino nella provincia di Rieti
Sito istituzionale

Varco Sabino è un comune italiano di 187 abitanti della provincia di Rieti nel Lazio.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il lago del Salto visto da Rocca Vittiana, frazione di Varco

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Varco sorge ad un'altitudine di 742 m s.l.m sui monti che dividono la valle del Salto da quella del Turano.

A valle del paese si trova il lago del Salto, del quale una parte delle acque ricade nel territorio comunale.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Classificazione climatica: zona E, 2715 GR/G

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'origine della comunità di Varco è ben circostanziata e certamente precedente al 1450: i primi abitanti furono gli scampati alla distruzione del paese di Mirandella dovuta ad un terrificante terremoto e avvenuta con certezza dopo il 1406, anno in cui il paese risulta ancora in vita.

Nel 1968 vi venne aggregata la frazione di Rigatti, già parte del comune di Ascrea[2].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Aree naturali[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

La frazione di Rocca Vittiana

Nel 1923 passa dalla provincia di Perugia in Umbria, alla provincia di Roma nel Lazio, e nel 1927, a seguito del riordino delle Circoscrizioni Provinciali stabilito dal regio decreto N°1 del 2 gennaio 1927, per volontà del governo fascista, quando venne istituita la provincia di Rieti, Varco Sabino passa a quella di Rieti.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2003 2013 Antonio Ponzani lista civica Sindaco
2013 in carica Gabriele Maglioni lista civica "Per Varco" Sindaco

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 1º gennaio 2016.
  2. ^ Decreto del presidente della Repubblica 21 febbraio 1968, n. 688, in materia di "Distacco della frazione Rigatti dal comune di Ascrea con aggregazione al comune di Varco Sabino (Rieti)."
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN248283903
Lazio Portale Lazio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Lazio