Lago del Turano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lago del Turano
Lago del Turano panorama 01.jpg
Il panorama offerto dal Lago del Turano con i piccoli borghi di Castel di Tora, Colle di Tora e Antuni
Stato Italia Italia
Regione Lazio Lazio
Provincia Rieti Rieti
Coordinate 42°12′40″N 12°57′24″E / 42.211111°N 12.956667°E42.211111; 12.956667Coordinate: 42°12′40″N 12°57′24″E / 42.211111°N 12.956667°E42.211111; 12.956667
Altitudine 536 m s.l.m.
Dimensioni
Superficie 5,58 km²
Profondità massima 68 m
Volume 0,163 km³
Idrografia
Bacino idrografico 475 km²
Immissari principali Turano
Emissari principali Turano
Mappa di localizzazione: Italia
Lago del Turano
Lago del Turano
23 Lago di Turano.jpg

Il lago del Turano è un lago artificiale situato in provincia di Rieti, nel Lazio, ai margini della riserva naturale Monte Navegna e Monte Cervia.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il piccolo borgo di Colle di Tora

Posto a 536 m sul livello del mare lungo il corso del fiume Turano, il lago è lungo una decina di chilometri e ha un perimetro di circa 36 km.

Il bacino è di origine artificiale: fu realizzato nel 1939, con la costruzione della diga del Turano nei pressi dell'abitato di Posticciola e di Stipes, allo scopo di produrre energia idroelettrica e di evitare che le piene del fiume inondassero la Piana di Rieti. Il vicino lago del Salto, anch'esso artificiale, fu realizzato contemporaneamente; i due laghi sono collegati da una galleria sotterranea lunga 9 km e insieme alimentano la centrale idroelettrica di Cotilia (situata a Cittaducale), parte del nucleo idroelettrico di Terni di Erg, che rilascia poi le acque nel Velino a monte della città di Rieti.

Il lago si distende ai piedi del monte Navegna (1506 m), una riserva naturale coperta di boschi, ed è caratterizzato dalla presenza sulle sue rive di antichi paesi e castelli che si specchiano nelle limpide acque.

A metà del lago si fronteggiano, il primo su una penisola e l'altro su un cocuzzolo roccioso, i due centri abitati di Colle di Tora e di Castel di Tora, i cui nomi furono cambiati nel 1864 a ricordo dell'antica città sabina di Tora. Gli altri paesi che si affacciano sul lago sono Ascrea e Paganico Sabino.

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Al lago del Turano sono state girate alcune scene dei film Il vegetale (2018)[1] diretto da Gennaro Nunziante, Un fiore perEnne (2017) di Tonino Abballe ed Erika Marconi, Questione di cuore (2009) di Francesca Archibugi, Il viaggio della sposa (1997) di Sergio Rubini e La collina degli stivali (1969) di Giuseppe Colizzi.

Il lago è stato inoltre protagonista del film Il santo patrono (1972) di Bitto Albertini, girato per la maggior parte a Colle di Tora, di cui si vedono alcuni scorci. Nel film recita Lucio Dalla nella parte del parroco Don Arcadio.

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Al lago del Turano sono state girate diverse scene di sceneggiati televisivi, tra cui Al di là del lago (2010) diretto da Raffaele Mertes e il secondo episodio della seconda stagione di Non lasciamoci più (2001) con Fabrizio Frizzi e Debora Caprioglio, nonché diversi spot pubblicitari[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rovazzi, “Il vegetale” esce al cinema il 18 gennaio | Molte scene girate nel Reatino, in RietiLife, 20 dicembre 2017. URL consultato il 13 gennaio 2018.
  2. ^ La Tim gira il nuovo spot sul lago del Turano. URL consultato il 06 aprile 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Lazio Portale Lazio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Lazio