Cottanello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cottanello
comune
Cottanello – Stemma Cottanello – Bandiera
Cottanello – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Lazio Coat of Arms.svg Lazio
Provincia Provincia di Rieti-Stemma.png Rieti
Amministrazione
Sindaco Franco Piersanti (lista civica) dall'08/06/2009
Territorio
Coordinate 42°24′21″N 12°41′10″E / 42.405833°N 12.686111°E42.405833; 12.686111 (Cottanello)Coordinate: 42°24′21″N 12°41′10″E / 42.405833°N 12.686111°E42.405833; 12.686111 (Cottanello)
Altitudine 551 m s.l.m.
Superficie 36,7 km²
Abitanti 563[1] (01-01-2016)
Densità 15,34 ab./km²
Frazioni Castiglione, Colle della Fonte, Le Piane, Collelungo, Livertini, Castagneto, Ferrari, Fontemonaci, San Biagio, Acquaviva
Comuni confinanti Configni, Contigliano, Greccio, Montasola, Stroncone (TR), Vacone
Altre informazioni
Cod. postale 02040
Prefisso 0746
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 057026
Cod. catastale D124
Targa RI
Cl. sismica zona 2B (sismicità media)
Nome abitanti cottanellesi
Patrono sant'Andrea Apostolo, ma si festeggia anche San Cataldo
Giorno festivo 30 novembre e 10 maggio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Cottanello
Cottanello
Cottanello – Mappa
Posizione del comune di Cottanello nella provincia di Rieti
Sito istituzionale

Cottanello è un comune italiano di 563 abitanti della provincia di Rieti, nel Lazio.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Il torrente L'Aia scorre nel territorio comunale.

Dalle cave nei pressi del paese viene estratto il Marmo rosso di Cottanello.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Classificazione climatica: zona E, 2368 GR/G

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio di Cottanello è stato abitato sin dall'epoca romana, ciò è testimoniato dal ritrovamento di una grande villa rustica nella tipologia ad atrio e peristilio in località Collesecco.

La villa è composta da un atrio con impluvium centrale; i caratteristici quattro cubicoli disposti ai lati; un'area termale con frigidario, tepidario e calidario; triclinio e altre stanze, tra cui anche il prima citato Peristilio. Questa grande struttura faceva parte dell'agro foronovanus e apparteneva agli Aurelii Cottae, un ramo separato della gens Aurelia, da cui prese poi il nome il paese.

Luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

L'Eremo di San Cataldo, nei pressi di Cottanello

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati ISTAT[3] al 31 dicembre 2015 la popolazione straniera residente era di 50 persone (8,88%).

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1923 passa dalla provincia di Perugia in Umbria, alla provincia di Roma nel Lazio, e nel 1927, a seguito del riordino delle Circoscrizioni Provinciali stabilito dal regio decreto N°1 del 2 gennaio 1927, per volontà del governo fascista, quando venne istituita la provincia di Rieti, Cottanello passa a quella di Rieti.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2004 2009 Roberto Angeletti lista civica Sindaco
2009 in carica Franco Piersanti lista civica Sindaco

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 1º gennaio 2016.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  3. ^ Statistiche demografiche ISTAT

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Carmelo Maxia, Sulla posizione stratigrafica del cosiddetto Marmo Cottanello dei dintorni di Castiglione (Sabina), Roma, Tipografia dell'Università degli studi di Roma, 1948.
  • Carlo Fantozzi, Cenni storici su Cottanello e il suo territorio, Roma, Tipografia Aurora, 1999.
  • Mara Sternini, La villa romana di Cottanello, Bari, Edipuglia, 2000.
  • Cristina Ranucci (a cura di), L'eremo di San Cataldo: dalla ricerca alla conservazione, Roma, Miligraf, 2011, ISBN 978-88-96002-19-3.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN244291202
Lazio Portale Lazio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Lazio