Monteleone Sabino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monteleone Sabino
comune
Monteleone Sabino – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Lazio Coat of Arms.svg Lazio
Provincia Provincia di Rieti-Stemma.png Rieti
Amministrazione
Sindaco Angelo Paolo Marcari (lista civica) dal 16/05/2011
Territorio
Coordinate 42°14′N 12°51′E / 42.233333°N 12.85°E42.233333; 12.85 (Monteleone Sabino)Coordinate: 42°14′N 12°51′E / 42.233333°N 12.85°E42.233333; 12.85 (Monteleone Sabino)
Altitudine 496 m s.l.m.
Superficie 19,04 km²
Abitanti 1 224[1] (01-01-2016)
Densità 64,29 ab./km²
Frazioni Ginestra Sabina
Comuni confinanti Frasso Sabino, Poggio Moiano, Poggio San Lorenzo, Rocca Sinibalda, Torricella in Sabina
Altre informazioni
Cod. postale 02033
Prefisso 0765
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 057041
Cod. catastale F541
Targa RI
Cl. sismica zona 2B (sismicità media)
Cl. climatica zona E, 2 187 GG[2]
Nome abitanti monteleonesi
Patrono santa Vittoria
Giorno festivo seconda domenica di maggio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Monteleone Sabino
Monteleone Sabino
Monteleone Sabino – Mappa
Posizione del comune di Monteleone Sabino nella provincia di Rieti
Sito istituzionale

Monteleone Sabino è un comune italiano di 1.224 abitanti della provincia di Rieti, in Lazio.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Monteleone Sabino sorge a 496 metri di altezza sul livello del mare, sulle propaggini meridionali dei monti Sabini.

Il fiume Farfa scorre nel territorio comunale.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il paese è di origine altomedievale[3], mentre sul suo territorio si trova l'antica città sabina di Trebula Mutuesca, luogo di importanti ritrovamenti di reperti.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Il Santuario di Santa Vittoria

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

  • Santuario di Santa Vittoria[4] a cui è legata una leggenda.

Siti archeologici[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Istruzione[modifica | modifica wikitesto]

Musei[modifica | modifica wikitesto]

  • Museo archeologico dedicato ai reperti sabini.

Cucina[modifica | modifica wikitesto]

  • Piatto tipico: Fettuccine alla trebulana
  • Dolce tipico: Ciambelletto all'anice

Persone legate al paese[modifica | modifica wikitesto]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Agricoltura[modifica | modifica wikitesto]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Strade[modifica | modifica wikitesto]

L'arteria di collegamento di maggiore importanza per Monteleone è la Strada statale 4 Via Salaria, che collega il comune a Roma e al capoluogo Rieti.

Monteleone si trova a circa cinque chilometri dalla Salaria. Al paese si accede con una tortuosa strada di circa tre chilometri; ai suoi piedi scorre il vecchio tracciato della Salaria (oggi strada provinciale n. 43 "Salaria Vecchia"), che si collega al tracciato moderno della statale in località Ponte Buida (poco prima di Osteria Nuova). Nella stessa località ha inizio inoltre la Strada statale 314 Licinese.

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

Monteleone non è servito da alcuna linea ferroviaria; la stazione più vicina è quella di Fara Sabina-Montelibretti, che dista circa 28 km, posta sulla ferrovia Firenze-Roma (linea lenta) e servita dal servizio regionale FL1, con un treno per Roma ogni 15 minuti. Il paese avrebbe dovuto essere collegato dalla Ferrovia Salaria (Roma-Rieti-Ascoli Piceno-San Benedetto del Tronto), che fu più volte progettata sin dalla fine dell'Ottocento ma mai realizzata. La costruzione della ferrovia Rieti-Passo Corese, che completerebbe il tratto Rieti-Roma, è prevista dalla legge obiettivo[6] ed è tuttora oggetto di discussione.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1923 passa dalla provincia di Perugia in Umbria, alla provincia di Roma nel Lazio, e nel 1927, a seguito del riordino delle Circoscrizioni Provinciali stabilito dal regio decreto N°1 del 2 gennaio 1927, per volontà del governo fascista, quando venne istituita la provincia di Rieti, Monteleone Sabino passa a quella di Rieti.

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Monteleone Sabino è gemellato con:

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Fa parte della XX Comunità montana dei Monti Sabini.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 1° gennaio 2016.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Storia di Monteleone Sabino sul sito del Comune.
  4. ^ Il Santuario sul sito del Comune
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ Nuova linea ferroviaria Passo Corese-Rieti (scheda n. 68), su Sistema Informativo Legge Opere Strategiche. URL consultato il 16 marzo 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN157187005 · GND: (DE4290232-0
Lazio Portale Lazio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Lazio