Lenta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lenta
comune
Lenta – Stemma
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
ProvinciaProvincia di Vercelli-Stemma.png Vercelli
Amministrazione
SindacoRizzi Giuseppe detto Pino (lista civica Lenta nel Cuore) dal 26/05/2013
Territorio
Coordinate45°33′N 8°23′E / 45.55°N 8.383333°E45.55; 8.383333 (Lenta)Coordinate: 45°33′N 8°23′E / 45.55°N 8.383333°E45.55; 8.383333 (Lenta)
Altitudine219 m s.l.m.
Superficie18,97 km²
Abitanti871[1] (21-08-2014)
Densità45,91 ab./km²
Comuni confinantiCarpignano Sesia (NO), Gattinara, Ghemme (NO), Ghislarengo, Rovasenda
Altre informazioni
Cod. postale13035
Prefisso0163
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT002068
Cod. catastaleE528
TargaVC
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitantilentesi
PatronoSant'Olimpio-
Giorno festivoIl 16 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Lenta
Lenta
Sito istituzionale

Lenta (Lenta in piemontese) è un comune italiano di 866 abitanti della provincia di Vercelli, in Piemonte.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Nella storia di Lenta, la popolazione non ha mai subito grandi variazioni. Abitanti censiti[2]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Tra il 1879 e il 1933 Lenta fu servita dalla tranvia Vercelli-Aranco.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Sindaco: Rizzi Giuseppe

Il deposito dei carri armati[modifica | modifica wikitesto]

Tra le risaie del Vercellese, a pochi chilometri da Arborio, in una base dell'Esercito sono accatastati quasi 3000 mezzi corazzati che ne fanno la più grande concentrazione di veicoli corazzati del mondo. Contrariamente agli altri paesi occidentali, per quasi vent'anni l'Italia non si è liberata dei tank tolti dal servizio. Stando ai documenti sui trattati del disarmo internazionale nel 2012 l'Italia aveva a disposizione 1.173 carri armati e 3.071 cingolati da combattimento. Si tratta di VCC-1, novecento Leopard di fabbricazione tedesca e prodotti in Italia su licenza, trecento M-60, duecento M-109, tremila cingolati M-113 di ogni variante ma anche mezzi recenti, messi da parte a causa della spending review, come centinaia di blindo Centauro e Puma. La maggioranza risale all'ultima fase della Guerra fredda, ma molti sono più recenti. Questa invasione si è concentrata proprio sulla base di Lenta, nel Vercellese: oltre tre milioni di metri quadrati, circondati da nove chilometri di reticolati, dove c’erano veicoli corazzati buttati ovunque, con alberi e cespugli che avvolgevano i cannoni. Alcuni parcheggi erano stati invasi dall’acqua delle risaie in cui i carri da 40 tonnellate erano sprofondati. La sicurezza precaria; i rischi ambientali altissimi, in una zona che è parco naturale.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [Dati Ufficio Anagrafe del Comune di Lenta - www.comune.lenta.vc.it ] - Popolazione residente al 21 agosto 2014.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  3. ^ Alberto Angela, Superquark: Superquark - Puntata del 23/07/2015, Rai 1, 23 luglio 2015, a 00 h 44 min 09 s. URL consultato il 15 ottobre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN236472773
Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte