Mollia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mollia
comune
Mollia – Stemma Mollia – Bandiera
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
ProvinciaProvincia di Vercelli-Stemma.png Vercelli
Amministrazione
SindacoClaudio Romagnoli (lista civica) dal 26/05/2014
Territorio
Coordinate45°49′N 8°02′E / 45.816667°N 8.033333°E45.816667; 8.033333 (Mollia)Coordinate: 45°49′N 8°02′E / 45.816667°N 8.033333°E45.816667; 8.033333 (Mollia)
Altitudine880 metri s,l,m, m s.l.m.
Superficie13,92 km²
Abitanti93[1] (28-2-2017)
Densità6,68 ab./km²
FrazioniCasa Capietto, Casacce, Curgo, Goreto, Grampa, Otra Sesia, Piana Fontana, Piana Toni, Piana Viana
Comuni confinantiAlto Sermenza, Boccioleto, Campertogno, Riva Valdobbia
Altre informazioni
Cod. postale13023
Prefisso0163
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT002078
Cod. catastaleF297
TargaVC
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climaticazona F, 3 448 GG[2]
Nome abitantimolliesi
Patronosan Giovanni Battista
Giorno festivo24 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Mollia
Mollia
Sito istituzionale

Mollia (La Mòja in valsesiano; In d'Molliu in walser[3]) è un comune italiano di 93 abitanti della provincia di Vercelli, in Piemonte. Il paese è noto per aver dato i natali ad Agostini Molino, imprenditore tessile e senatore del Regno di Sardegna che, inseguito al matrimonio della figlia Palmira con il barone Giovanni Andreis, fece costruire a metà Ottocento una villa intitolata “Villa Andreis” che rimase di proprietà dei baroni fino al 1950 anno in cui venne venduta.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 28 febbraio 2017.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Sergio Gilardino, I Walser e la loro lingua dal grande nord alle Alpi. Dizionario della lingua walser di Alagna Valsesia, Magenta, Centro Studi Zeisciu, 2008
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
Controllo di autoritàVIAF (EN239681226
Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte