Pila (Italia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pila
comune
Pila – Stemma
Pila – Veduta
Pila vista dalle pendici orientali del Testone delle Tre Alpi
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
ProvinciaProvincia di Vercelli-Stemma.png Vercelli
Amministrazione
SindacoEnrico Cottura (lista civica) dal 27/05/2013
Territorio
Coordinate45°46′N 8°05′E / 45.766667°N 8.083333°E45.766667; 8.083333 (Pila)Coordinate: 45°46′N 8°05′E / 45.766667°N 8.083333°E45.766667; 8.083333 (Pila)
Altitudine686 m s.l.m.
Superficie8,69 km²
Abitanti141[1] (28-2-2017)
Densità16,23 ab./km²
FrazioniMicciolo, Failungo Inferiore
Comuni confinantiPettinengo (BI), Piode, Scopello
Altre informazioni
Cod. postale13020
Prefisso0163
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT002096
Cod. catastaleG666
TargaVC
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitantipilesi
PatronoSan Pietro
Giorno festivo29 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Pila
Pila
Sito istituzionale

Pila (Pila in piemontese) è un comune italiano di 141 abitanti della provincia di Vercelli, in Piemonte. È situato in Valsesia[2][3][4].

Nel territorio di Pila si può trovare un sentiero che arriva in alcune piccole frazioni. Il percorso giunge al Monte Castello che tocca i 1.804 m.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Pila è un piccolo paese del Piemonte situato nella parte nord-occidentale della provincia di Vercelli, nella Valsesia settentrionale[2][3][4]. Il territorio comunale di Pila presenta delle variazioni di altitudine molto accentuate: il fondovalle è posto a circa 686 metri di quota mentre il punto più alto, seppur disabitato, è situato a 1.912 metri sul livello del mare[2].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Non sono mai state recuperate notizie relative ai primi insediamenti nella zona: le prime documentazioni che menzionano Pila risalgono al 1217, periodo nel quale risulta essere sotto la giurisdizione del comune di Vercelli[2].

In seguito, dal 1350, Pila è sottoposta alla dominazione della famiglia nobiliare di Milano dei Visconti, fino al 1703, anno in cui i possedimenti sono ceduti a Vittorio Emanuele II di Savoia[2][3][4].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Tra i beni artistici di Pila vi sono alcuni edifici religiosi:

  • la chiesa di San Pietro: dove degli affreschi del quattrocento raffigurano apostoli e profeti. All'interno dell'edificio vi è un antico altare ligneo proveniente, probabilmente, dalla chiesa di Scopello;
  • la chiesa di Sant’Antonio: al cui interno sono presenti affreschi di epoca seicentesca;
  • l’oratorio di Santa Caterina: che presenta sulle pareti esterne affreschi raffiguranti alcuni santi.

Nel territorio di Pila, infine, c'è un percorso che, passando in alcune piccole frazioni, arriva al Monte Castello (1.804 m s.l.m.).

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Viste le ridotte dimensioni della comunità, non si registra un particolare tessuto economico. Quelle poche attività sono perlopiù agricole e si limitano alla pratica dell’allevamento, prediligendo l'avicoltura[2].

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 28 febbraio 2017.
  2. ^ a b c d e f Pila (VC), su italiapedia.it.
  3. ^ a b c Pila (Vercelli), su sapere.it.
  4. ^ a b c Pila, su invalsesia.wordpress.com.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN246307170 · GND: (DE4795819-4
Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte