Prarolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Prarolo
comune
Prarolo – Stemma
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
ProvinciaProvincia di Vercelli-Stemma.svg Vercelli
Amministrazione
SindacoDario Caldera (Uniti) dal 30-5-2006
Territorio
Coordinate45°16′56.25″N 8°28′41.22″E / 45.282293°N 8.478118°E45.282293; 8.478118 (Prarolo)
Altitudine117 m s.l.m.
Superficie11,54 km²
Abitanti721[1] (31-12-2020)
Densità62,48 ab./km²
Comuni confinantiAsigliano Vercellese, Palestro (PV), Pezzana, Vercelli
Altre informazioni
Cod. postale13012
Prefisso0161
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT002104
Cod. catastaleG985
TargaVC
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)[2]
Cl. climaticazona E, 2 776 GG[3]
Nome abitantiprarolesi
Patronosanta Maria Assunta
Giorno festivo15 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Prarolo
Prarolo
Prarolo – Mappa
Posizione del comune di Prarolo all'interno della provincia di Vercelli
Sito istituzionale

Prarolo (Plarö in piemontese) è un comune italiano di 721 abitanti della provincia di Vercelli in Piemonte.

Monumenti e luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa della Beata Vergine Assunta

Sita nel centro del paese, la Chiesa della Beata Vergine Assunta fu edificata nel 1628 su commissione del cardinale Federico Borromeo. Nello stesso anno fu costruita anche una cappella dedicata ai santi Paolo e Grato.[4]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2020.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ http://www.chieseitaliane.chiesacattolica.it/chieseitaliane/AccessoEsterno.do?mode=guest&type=auto&code=28811
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN240169824
Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Piemonte