Cravagliana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cravagliana
comune
Cravagliana – Stemma
Cravagliana – Bandiera
Cravagliana – Veduta
Cravagliana – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
ProvinciaProvincia di Vercelli-Stemma.svg Vercelli
Amministrazione
SindacoLuca Debernardi (lista civica) dal 4-10-2021
Territorio
Coordinate45°51′N 8°12′E / 45.85°N 8.2°E45.85; 8.2 (Cravagliana)
Altitudine615 m s.l.m.
Superficie34,86 km²
Abitanti268[1] (31-12-2021)
Densità7,69 ab./km²
FrazioniBocciolaro, Brugaro, Brugarolo, Canera, Colla, Dietro Sella, Ferrera, Giavinali, Grassura, Gula, Meula, Molino-Bellaria, Nosuggio, Ordrovago, Pianaronda, Roncaccio, Saliceto, Sassello Inferiore, Sassello Superiore, Selva, Valbella Inferiore, Valbella Superiore, Voj
Comuni confinantiBalmuccia, Cervatto, Fobello, Rimella, Rossa, Valstrona (VB), Varallo, Vocca
Altre informazioni
Cod. postale13020
Prefisso0163
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT002048
Cod. catastaleD132
TargaVC
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)[2]
Cl. climaticazona F, 3 104 GG[3]
Nome abitanticravaglianesi
PatronoMaria SS. Assunta
Giorno festivo15 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Cravagliana
Cravagliana
Cravagliana – Mappa
Cravagliana – Mappa
Posizione di Cravagliana all'interno della provincia di Vercelli
Sito istituzionale

Cravagliana (Cravajan-a in piemontese) è un comune italiano di 268 abitanti della provincia di Vercelli in Piemonte. Si trova nella val Mastallone, una valle laterale della Valsesia.

Il paese ha dato i natali a Giovanni Battista Lorenzo Bogino e Giacomo Ginotti. Inoltre è il paese di origine del noto poeta ottocentesco Giuseppe Regaldi, noto anche per la forte amicizia con Giosuè Carducci e per la partecipazione all'inaugurazione del Canale di Suez.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Il clima di Cravagliana è tipico della fascia alpina-prealpina continentale, abbondantemente piovoso, con una media di precipitazioni annuali di circa 2000 mm., concentrati nei periodi primaverili e autunnali, a carattere prevalentemente nevoso d'inverno. Le temperature non rilevano particolari anomalie, con minime assolute talvolta sotto i -10 °C d'inverno, e massime oltre i 30 °C d'estate.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma e il gonfalone del comune di Cravagliana sono stati concessi con decreto del presidente della Repubblica del 13 maggio 1957.[4]

«Campo di cielo, al ponte di rosso, con lo sfondo di due monti, al corso d'acqua scorrente sotto il ponte, il tutto al naturale, sormontato da una stella d'oro. Ornamenti esteriori da Comune.»

Il gonfalone è un drappo di azzurro.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

La carica di primo cittadino è ricoperta da Monica Leone, eletta per la prima volta nel giugno 2016.

Itinerari[modifica | modifica wikitesto]

Dalla Grassura, paesino poco distante dalla frazione di Nosuggio, parte la mulattiera che raggiunge la Meula (sentiero n° 574, m. 919, 45 min.), frazione quasi disabitata. Da qui si può proseguire per l'Alpe Camplasco (1360 m s.l.m., sentiero n°576, 1 h e 40 min.) che comunica dall'altro versante con una frazione del comune di Cervatto. Dall'Alpe Camplasco si può proseguire raggiungendo il Pizzo Tracciora (1917 m s.l.m., sentiero 576-400, 2 h 50 min.) passando per Villa Banfi (1606 m s.l.m., 1 h e 30 min.)

Un altro itinerario è quello che parte da Pianaronda (691 m s.l.m.) e raggiunge la Bocchetta di Vocca.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2021 (dato provvisorio).
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ Cravagliana, decreto 1957-05-13 DPR, concessione di stemma e gonfalone, su Archivio Centrale dello Stato.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN123350887 · LCCN (ENn2002155856 · J9U (ENHE987007480077405171
  Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Piemonte