Erik ten Hag

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Erik ten Hag
Erik ten Hag 2017.jpg
Erik ten Hag nel 2017
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Altezza 182 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Squadra Manchester Utd
Termine carriera 2002 - giocatore
Carriera
Giovanili
19??-19??non conosciuta SV Bon Boys
19??-19??Twente
Squadre di club1
1989-1990Twente14 (0)
1990-1992De Graafschap54 (6)
1992-1994Twente45 (2)
1994-1995RKC Waalwijk31 (2)
1995-1996Utrecht30 (2)
1996-2002Twente162 (3)
Carriera da allenatore
2002-2006TwenteGiovanili
2006-2009TwenteVice
2009-2012PSVVice
2012-2013Go Ahead Eagles
2013-2015Bayern Monaco II
2015-2017Utrecht
2017-2022Ajax
2022-Manchester Utd
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 1º luglio 2022

Erik ten Hag (Haaksbergen, 2 febbraio 1970) è un allenatore di calcio ed ex calciatore olandese, di ruolo difensore, tecnico del Manchester United.

Da allenatore ha vinto una Regionalliga (2013-2014) con il Bayern Monaco II e tre Campionati olandesi (2018-2019, 2020-2021, 2021-2022), due Coppe olandesi (2018-2019, 2020-2021) e una Supercoppa olandese (2019) con l'Ajax.

A livello individuale, invece, è stato premiato per tre volte con il Rinus Michels Award (2016, 2019, 2021).

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Centrale difensivo o mediano, conta più di 300 presenze in Eredivisie. Nel 2001, con il Twente, ha vinto la Coppa dei Paesi Bassi, suo unico trofeo da calciatore.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver fatto il vice di Steve McClaren al Twente e il vice di Fred Rutten al Twente e al PSV, nella stagione 2012-2013 è richiesto dall'azionista del club Marc Overmars per allenare la prima squadra del Go Ahead Eagles,[1] nella seconda divisione olandese. La formazione termina il campionato in sesta posizione e accede ai play-off per la promozione in Eredivisie: ten Hag sconfigge Dordrecht, VVV-Venlo e Volendam e ottiene la promozione.

A fine stagione è chiamato alla guida del Bayern Monaco II, in quarta serie. Al primo anno vince il girone bavarese e accede al play-off per la promozione al terzo livello contro il Fortuna Colonia: dopo aver perso 1-0 all'andata, le riserve del Bayern passano 2-0 in casa e al 94' arriva la rete del 2-1 che qualifica gli avversari per la regola dei gol in trasferta. Nella stagione 2014-2015 ten Hag è secondo nel girone bavarese dietro al Kickers Würzburg e non accede al play-off.

Utrecht[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate del 2015 accetta l'incarico dell'Utrecht, riportando la squadra nelle zone alte della classifica.[2] Alla prima stagione, elimina il PSV ai quarti e raggiunge la finale di Coppa dei Paesi Bassi contro il Feyenoord, perdendo l'incontro per 2-1. Nella stagione 2016-2017 partecipa alla sua prima competizione UEFA per club disputando l'UEFA Europa League, torneo nel quale l'Utrecht non riesce a passare i turni preliminari, escluso dallo Zenit San Pietroburgo 2-0 dopo aver vinto l'andata di misura.[3]

Ajax[modifica | modifica wikitesto]

A fine dicembre 2017 si dimette dall'incarico di allenatore dell'Utrecht per trasferirsi sulla panchina dell'Ajax. Al termine della stagione arriva secondo in campionato dietro al PSV.

Nella stagione successiva, dopo aver superato facilmente i turni preliminari di Champions League,[4][5][6] finisce nel girone con AEK Atene, Benfica e Bayern Monaco. Nonostante gli sfavori del pronostico, gli olandesi riescono ad accedere agli ottavi di finale come secondi classificati.[7][8] In tale turno l'Ajax affronta i campioni in carica del Real Madrid, perdendo la gara di andata per 2-1. Nella partita di ritorno, giocata il 5 marzo, i Lancieri rimontano lo svantaggio vincendo per 1-4 allo stadio Santiago Bernabéu,[9] stabilendo inoltre la più grande sconfitta interna nella storia europea del Real Madrid.[10][11][12][13] Il 16 aprile seguente, ai quarti di finale, grazie all'1-1 interno e alla vittoria a Torino per 1-2, elimina la Juventus accedendo così in semifinale contro il Tottenham.[14][15] Nonostante la vittoria di misura nella gara di andata (0-1),[16] nella partita di ritorno l'Ajax viene eliminato grazie ad un rocambolesco 2-3 finale.[17] Il 5 maggio vince tuttavia il suo primo trofeo con il club olandese, ovvero la Coppa nazionale, battendo il Willem II per 0-4.[18] Il successo riporta l'Ajax a vincere un trofeo dopo cinque anni e a distanza di nove dall'ultima affermazione nella competizione.[18] Dieci giorno dopo vince anche il campionato con 86 punti, tre in più rispetto al PSV.[19] A fine stagione, dopo esser stato premiato con il Rinus Michels Award come miglior allenatore dell’Eredivisie, prolunga il contratto con l’Ajax fino al 2022.[20]

Inizia la stagione 2019-2020 vincendo la Supercoppa contro il PSV per 2-0. In Europa il cammino è meno fortunato dell'anno precedente: in Champions League arriva terzo ai gironi, non superando così il turno, mentre in Europa League viene eliminato ai sedicesimi dal Getafe. Nella Coppa nazionale, invece, viene sconfitto dall’Utrecht in semifinale. Nonostante il primo posto in campionato, il 24 aprile 2020 la federazione olandese, a causa della pandemia di COVID-19, decide di sospendere la competizione e non assegnare il titolo.

Nel corso della stagione 2020-2021 la squadra di ten Hag mette a segno molti record: la vittoria esterna per 0-13 contro il VVV-Venlo del 24 ottobre diventa la più larga di sempre in Eredivisie battendo il record del 1972 (Ajax-Vitesse 12-1) mentre, la settimana seguente, con il 5-2 rifilato al Fortuna Sittard l'Ajax raggiunge le 250 reti in campionato, eguagliando il record raggiunto da Johan Cruijff in 82 partite. Il 17 gennaio 2021, in occasione del Klassieker con il Feyenoord, tocca le 100 vittorie con l’Ajax; curioso è che anche la prima gara vinta da ten Hag fosse proprio contro i rivali di Rotterdam.[21] Il 18 aprile, grazie alla vittoria per 2-1 contro il Vitesse, conquista per la seconda volta la Coppa nazionale.[22] Il 30 aprile rinnova con l’Ajax fino al 2023[23] mentre, due giorni dopo, vince il suo secondo campionato con tre turni di anticipo. Tra le altre cose stabilisce il primato della media punti più alta mai fatta registrare da un tecnico nella storia dell’Eredivisie: in 100 panchine di Ajax ha raccolto 2,43 punti di media sopravanzando Aad de Mos (2,41) e Ernst Happel (2,37).[24]

Inizia la stagione 2021-2022 perdendo la Supercoppa olandese contro il PSV con un netto 0-4, ricevendo tuttavia per la terza volta il Rinus Michels Award.[25] Dopo aver superato a punteggio pieno il gruppo C della UEFA Champions League,[26] viene eliminato dalla massima competizione europea per mano del Benfica agli ottavi di finale (3-2 tra andata e ritorno).[27] Il 17 aprile 2022 perde la finale di Coppa nazionale, sempre contro il PSV.[28] Conclude l'annata vincendo per la terza volta, la seconda consecutiva, il campionato, con una giornata di anticipo rispetto alla fine del torneo.[29] Termina la sua esperienza con i lancieri con sei trofei vinti in quattro anni e mezzo.

Manchester United[modifica | modifica wikitesto]

Il 21 aprile 2022 viene annunciato nuovo tecnico del Manchester Utd, a partire dalla stagione successiva, in sostituzione di Ralf Rangnick.[30][31] L'olandese firma un contratto triennale.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche da allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 13 novembre 2022. In grassetto le competizioni vinte.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale % Vittorie Piazzamento
Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P G V N P %
2012-2013 Paesi Bassi Go Ahead Eagles EE 30+6[32] 13+4 9+1 8+1 CO 3 1 1 1 - - - - - - - - - - 39 18 11 10 46,15 (prom.)
2013-2014 Germania Bayern Monaco II RLB 36+2[32] 25+1 4+0 7+1 - - - - - - - - - - - - - - - 38 26 4 8 68,42
2014-2015 RLB 34 22 6 6 - - - - - - - - - - - - - - - 34 22 6 6 64,71
Totale Bayern Monaco II 72 48 10 14 - - - - - - - - - - - - 72 48 10 14 66,67
2015-2016 Paesi Bassi Utrecht ED 34+4[33] 15+1 8+2 11+1 CO 6 5 0 1 - - - - - - - - - - 44 21 10 13 47,73
2016-2017 ED 34+4[33] 18+3 8+0 8+1 CO 4 3 1 0 - - - - - - - - - - 42 24 9 9 57,14
lug.-dic. 2017 ED 17 8 4 5 CO 2 1 0 1 UEL 6[34] 2 3 1 - - - - - 25 11 7 7 44,00 Dimis.
Totale Utrecht 93 45 22 26 12 9 1 2 6 2 3 1 - - - - 111 56 26 29 50,45
dic. 2017-2018 Paesi Bassi Ajax ED 16 12 2 2 CO - - - - - - - - - - - - - - 16 12 2 2 75,00 Sub.
2018-2019 ED 34 28 2 4 CO 6 5 1 0 UCL 18[34] 10 6 2 - - - - - 58 43 9 6 74,14
2019-2020 ED 25 18 2 5 CO 4 3 0 1 UCL+UEL 10[35]+2 5+1 3+0 2+1 SO 1 1 0 0 42 28 5 9 66,67 [36]
2020-2021 ED 34 28 4 2 CO 5 5 0 0 UCL+UEL 6+6 2+4 1+1 3+1 - - - - - 51 39 6 6 76,47
2021-2022 ED 34 26 5 3 CO 5 4 0 1 UCL 8 6 1 1 SO 1 0 0 1 48 36 6 6 75,00
Totale Ajax 143 112 15 16 20 17 1 2 50 28 12 10 2 1 0 1 215 158 28 29 73,49
2022-2023 Inghilterra Manchester Utd PL 14 8 2 4 FACup+CdL 0+1 0+1 0 0 UEL 6 5 0 1 - - - - - 21 14 2 5 66,67 in corso
Totale carriera 358 230 59 69 36 28 3 5 62 35 15 12 2 1 0 1 458 294 77 87 64,19

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Twente: 2000-2001

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]
Bayern Monaco II: 2013-2014 (Girone Baviera)
Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Ajax: 2018-2019, 2020-2021
Ajax: 2018-2019, 2020-2021, 2021-2022
Ajax: 2019

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2016, 2019, 2021

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (NL) Overmars commissaris bij Go Ahead Eagles [Overmars Commissioner at Go Ahead Eagles], in Voetbal International, Amsterdam, 11 aprile 2005. URL consultato il 7 marzo 2014.
  2. ^ (DE) Bayern München II, su kicker.de, kicker. URL consultato l'11 giugno 2015.
  3. ^ Europa League playoff: Mancini ok col brivido. Ajax e Fenerbahçe fuori, gazzetta.it.
  4. ^ Champions, l'Ajax vola con Ziyech. Celtic, Edouard scatenato, gazzetta.it.
  5. ^ Champions League, terzo turno preliminare: fuori lo Spartak di Carrera, ok Ajax e Benfica, gazzetta.it.
  6. ^ Champions League: tris Ajax, colpo Aek. Pari in Young Boys-D. Zagabria, gazzetta.it.
  7. ^ Champions League: United e Bayern bloccati sul pari, colpaccio Benfica, gazzetta.it.
  8. ^ Champions League: Sané stellare, City primo. Ajax e Bayern danno spettacolo: il pari premia i bavaresi, gazzetta.it.
  9. ^ Champions League, Real Madrid-Ajax 1-4: impresa degli olandesi, spagnoli fuori, gazzetta.it.
  10. ^ (EN) Real Madrid 1-4 Ajax: Champions League at a glance, uefa.com.
  11. ^ Real Madrid-Ajax 1-4, gol e highlights. Show olandese al Bernabeu, sport.sky.it.
  12. ^ (ES) El Ajax golea al Madrid y lo deja fuera de la Champions League, elpais.com.
  13. ^ (FR) Cristiano Ronaldo parti, générations, cadres... Comment le Real Madrid, étrillé par l'Ajax (1-4), en est arrivé là, francefootball.fr.
  14. ^ Champions, Juve: la lezione Ajax e quella di Agnelli, gazzetta.it.
  15. ^ Juve-Ajax 1-2: gol di CR7, ma Van de Beek e De Ligt ribaltano. Juve eliminata, gazzetta.it.
  16. ^ Tottenham-Ajax 0-1: il gol di Van de Beek decide la semifinale di andata, gazzetta.it.
  17. ^ Tottenham pazzesco: vince 3-2 al 96' in casa dell'Ajax e vola in finale, gazzetta.it.
  18. ^ a b Olanda, l’Ajax vince la Coppa d'Olanda. È il primo titolo dell’era Ten Hag, gazzetta.it.
  19. ^ (EN) Avi Creditor, Ajax clinches Eredivisie title, domestic double, su Sports Illustrated. URL consultato il 4 novembre 2021.
  20. ^ Ajax: ten Hag rinnova fino al 2022 - Sportmediaset, su sportmediaset.mediaset.it. URL consultato il 20 giugno 2019.
  21. ^ (NL) De honderd overwinningen van Erik ten Hag, su ajax.nl. URL consultato il 19 gennaio 2021.
  22. ^ Ajax-Vitesse 2-1: i lancieri vincono la Coppa d'Olanda, su footballnews24.it, 18 aprile 2021.
  23. ^ (NL) Ten Hag blijft bij Ajax: 'We willen topclubs in Europa ergeren', su ajax.nl. URL consultato il 1º maggio 2021.
  24. ^ Alex Cordolcini, Ajax, scudo dell’ultimo titolo, in La Gazzetta dello Sport, 13 maggio 2021, p. 31.
  25. ^ (EN) Anonym, Ten Hag wins Rinus Michels Award, Lawyer receives oeuvre prize | tellerreport.com, su tellerreport.com. URL consultato il 16 agosto 2021.
  26. ^ UEFA.com, Le partite di martedì: Atlético agli ottavi, cade il Milan, Liverpool e Ajax a punteggio pieno, su it.uefa.com, 7 dicembre 2021. URL consultato il 21 aprile 2022.
  27. ^ Sky Sport, Ajax-Benfica LIVE, su sport.sky.it. URL consultato il 21 aprile 2022.
  28. ^ Calcio: 2-1 ad Ajax, Psv Eindhoven vince Coppa d'Olanda - Sport, su Agenzia ANSA, 17 aprile 2022. URL consultato il 21 aprile 2022.
  29. ^ (EN) Season round-up | League champions for the 36th time is in the bag, su ajax.nl. URL consultato l'11 maggio 2022.
  30. ^ (EN) Official statement: Erik ten Hag, su manutd.com. URL consultato il 21 aprile 2022.
  31. ^ (EN) Ajax and Manchester United agree deal for Erik ten Hag, su english.ajax.nl. URL consultato il 21 aprile 2022.
  32. ^ a b Play-off promozione.
  33. ^ a b Play-off per l'accesso in UEFA Europa League.
  34. ^ a b 6 partite per l'accesso alla fase a gironi.
  35. ^ 4 partite per l'accesso alla fase a gironi.
  36. ^ Sospensione per COVID-19.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]