Amad Diallo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Amad Diallo
Nazionalità Costa d'Avorio Costa d'Avorio
Italia Italia
Altezza 173 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Manchester Utd
Carriera
Giovanili
2013-2015Boca Barco
2015-2020Atalanta
Squadre di club1
2019-2021Atalanta4 (1)
2021-Manchester Utd0 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 7 gennaio 2021

Amad Diallo (Abidjan, 11 luglio 2002) è un calciatore ivoriano con passaporto italiano, attaccante del Manchester Utd.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È fratello di Hamed Junior Traorè, calciatore del Sassuolo arrivato in Italia insieme a lui.[1]

Nel settembre 2020 ha cambiato legalmente il suo nome da Amad Diallo Traorè ad Amad Diallo,[2] mentre alla fine di dicembre dello stesso anno ha ottenuto la nazionalità italiana.[3] Nello stesso anno è stata resa nota un'inchiesta della procura di Parma che oltre ad indagare sulla veridicità degli atti che hanno permesso il suo arrivo in Italia, mette in dubbio la sua parentela con Hamed.[4]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Esterno offensivo adattabile anche a mezzala, è ambidestro e dotato di una buona visione di gioco. Giocatore molto dinamico e rapido, trova la sua collocazione ideale dietro a una prima punta, come ala in un tridente.[5]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nato ad Abidjan, arriva in Italia ancora bambino con la famiglia ed inizia a tirare i primi calci al pallone con il Boca Barco, squadra di Bibbiano. Nel dicembre 2014 si mette in luce ad un torneo natalizio dove erano presenti gli osservatori di alcune squadre di Serie A fra cui l'Atalanta, che lo acquista l'anno seguente.[5]

Nelle giovanili del club bergamasco si conferma come uno dei giocatori più promettenti scalando rapidamente le gerarchie fino ad essere aggregato in pianta stabile in Primavera nell'annata 2018-2019. Al termine della stagione conquista il Campionato Primavera contribuendo alla causa con 6 gol ed altrettanti assist in 26 presenze. Inizia l'annata seguente vincendo la Supercoppa Primavera da protagonista grazie a due assist nella vittoria per 2-1 contro la Fiorentina[6] e confermandosi ad alti livelli anche in campionato.

Il 27 ottobre 2019 riceve la prima convocazione in prima squadra, in occasione dell'incontro di campionato contro l'Udinese. Entrato in campo al 77' come sostituto di Josip Iličić, sei minuti più tardi segna la rete del definitivo 7-1 grazie ad un sinistro dopo una progressione palla al piede partendo da destra. Questo ha fatto di lui il primo giocatore classe 2002 ad andare a segno nel massimo campionato italiano,[7][8] nonché il 14º più giovane di sempre.[9]

Il 5 ottobre 2020 l'Atalanta comunica di aver raggiunto un accordo con il Manchester Utd per la cessione del giocatore a partire da gennaio 2021;[10][11] l'accordo sarebbe stato raggiunto sulla base di 25 milioni di euro più 15 milioni di bonus.[12] Con i nerazzurri esordisce in Champions League il 1º dicembre 2020 nel pareggio interno per 1-1 contro il Midtjylland.[13][14] Si tratta della seconda presenza stagionale con i bergamaschi, dopo quella del 28 novembre precedente nella sconfitta interna per 2-0 contro il Verona. Il 7 gennaio 2021 il Manchester Utd comunica di aver perfezionato l'acquisto del giocatore.[15]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 7 gennaio 2021.

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2019-2020 Italia Atalanta A 3 1 CI 0 0 UCL 0 0 - - - 3 1
2020-gen. 2021 A 1 0 CI - - UCL 1 0 - - - 2 0
Totale Atalanta 4 1 0 0 1 0 - - 5 1
gen.-giu. 2021 Inghilterra Manchester Utd PL 0 0 FACup+CdL 0+0 0+0 UEL 0 0 - - - 0 0
Totale carriera 4 1 0 0 1 0 - - 5 1

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Atalanta: 2018-2019, 2019-2020
Atalanta: 2019

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Juve, non solo Hamed Traoré: Paratici pronto ad ingaggiare anche il fratello, su 90min.com, 14 giugno 2019.
  2. ^ Amad Traoré cambia nome: il gioiellino dell'Atalanta ora è Diallo, su goal.com. URL consultato il 28 ottobre 2020.
  3. ^ (EN) Amad Diallo: Winger gets Italian passport ahead of transfer to Manchester United from Atalanta, su skysports.com. URL consultato il 4 gennaio 2021.
  4. ^ Armando Di Landro, «Il talento dell’Atalanta Traore portato in Italia illegalmente»: indagati i finti genitori, su bergamo.corriere.it, 11 luglio 2020. URL consultato il 13 gennaio 2021.
  5. ^ a b Amad Traorè: talento ivoriano classe 2002, su worldfootballscouting.com, 26 settembre 2018.
  6. ^ Supercoppa Primavera Atalanta-Fiorentina: Traore devastante, dea altro successo, su sprintesport.it, 28 ottobre 2019.
  7. ^ Atalanta, Amad Traoré: chi è il primo classe 2002 a segnare in serie A, su corriere.it, 28 ottobre 2019.
  8. ^ Amad Traoré nella storia: è il primo classe 2002 in gol in Serie A, su it.eurosport.com, 27 ottobre 2019.
  9. ^ Amad Traoré, gol in Atalanta-Udinese: è il primo 2002 a segnare in Serie A, su sport.sky.it, 28 ottobre 2019.
  10. ^ Accordo col Manchester United per Diallo, su atalanta.it, 5 ottobre 2020. URL consultato il 6 ottobre 2020.
  11. ^ (EN) Diallo to join Manchester United in January, su manutd.com, 5 ottobre 2020. URL consultato il 6 ottobre 2020.
  12. ^ L'Atalanta dà spettacolo anche sul mercato, su sport.sky.it, 5 ottobre 2020. URL consultato il 6 ottobre 2020.
  13. ^ UCL Atalanta-Midtjylland 1-1, su atalanta.it, 2 dicembre 2020. URL consultato il 3 dicembre 2020.
  14. ^ Esordio in Champions League per Amad Diallo, su atalanta.it, 2 dicembre 2020. URL consultato il 3 dicembre 2020.
  15. ^ (EN) Confirmed: Amad Diallo is now a Manchester United player, su manutd.com, 7 gennaio 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]