Salita al Calvario

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La salita al Calvario è un episodio della passione di Gesù narrato nei Vangeli canonici (Matteo 27,31-34; Marco 15,20-23; Luca 23,26-33; Giovanni 19,17-18).

L'episodio[modifica | modifica wikitesto]

La vicenda è raccontata brevemente dai Vangeli, e ampliata particolarmente da Luca. Cristo, deriso e sanguinante, fu rivestito dei suoi abiti, caricato della croce e costretto a portare la croce sul monte Calvario, dove fu crocifisso. Secondo i Vangeli sinottici, lungo il doloroso cammino, Gesù fu aiutato a portare la croce da Simone di Cirene.

Solo Luca riporta l'incontro di Gesù schiacciato sotto il peso della croce con alcune donne che erano scoppiate in pianto e a costoro egli preannuncia la futura caduta di Gerusalemme redarguendole di non far ricadere le loro lacrime su di lui ma sulla rovina che sarebbe ricaduta su loro stesse e sui loro figli.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]