Discorso della Montagna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il discorso della Montagna. Dipinto di Carl Heinrich Bloch.

Il cosiddetto Discorso della Montagna è un sermone rivolto da Gesù ai suoi discepoli e ad una grande folla, riportato nel Vangelo secondo Matteo 5,1-12. Tradizionalmente si pensa che Gesù abbia rivolto questo discorso su una montagna al nord del mar di Galilea, vicino a Cafarnao.

È sovente paragonato con quello simile ma più corto del Vangelo secondo Luca: 6,17-49, detto Discorso della Pianura. Alcuni commentatori pensano che si tratti dello stesso discorso, altri credono che Gesù predicasse cose simili in varie circostanze e altri ancora pensano che Matteo e Luca vi abbiano raccolto vari insegnamenti separati di Gesù.

Il discorso della montagna è una esplicitazione e un approfondimento dei Dieci Comandamenti che vengono completati da Gesù Cristo e arricchiti da un significato universale. Per molti pensatori, come Lev Tolstoj[1], Martin Luther King[2][3] e Mahatma Gandhi[4], questo discorso contiene i principali valori della fede cristiana.

Parti del discorso della Montagna[modifica | modifica wikitesto]

  • Le beatitudini: sono la parte più conosciuta di tutto il discorso: 5,1-12
  • Sale della terra e luce del mondo: 5,13-16
  • Compimento della legge: 5,17-19
  • Nuova giustizia, ingiuria, offerta, perdono: 5,20-48
  • Concupiscenza, ripudio, adulterio: 5,27-32
  • Istruzioni sul giuramento: 5,33-37
  • Amare i propri nemici: 5,38-48
  • Non giudicare: 7,1-5
  • Non profanare le cose sante: 7,6
  • Efficacia della preghiera: 7,7-14
  • I falsi profeti: 7,15-20
  • I veri discepoli: 7,21-28

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 1892 - Il Regno di Dio è in voi, Marco Valerio Editore, Torino, 2001 (ISBN 88-88132-34-1)
  2. ^ Martin Luther King, amare i propri nemici. (archiviato dall'url originale il ).
  3. ^ Martin Luther King: La scelta della nonviolenza da Fulvio Cesare Manara. Memoria di un volto: Martin Luther King. Acli di Bergamo, 2002.
  4. ^ Il giovane Gandhi: maturazione del pensiero etico-religioso di Marte Preite Martinez. Rivista del Dipartimento di Culture Comparate dell’Università per Stranieri di Perugia

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • St. Augustine of Hippo. Commentary on Sermon on Mount. Tradotto da William Findlay. http://www.newadvent.org/fathers/1601.htm
  • Betz, Hans Dieter. Essays on the Sermon on the Mount. Traduzione di Laurence Welborn. Philadelphia: Fortress Press, 1985.
  • Kissinger, Warren S. The Sermon on the Mount: A History of Interpretation and Bibliography. Metuchen: Scarecrow Press, 1975.
  • Knight, Christopher. The Hiram Key. Century Books, Random House, 1996
  • Kodjak, Andrej. A Structural Analysis of the Sermon on the Mount. New York: M. de Gruyter, 1986.
  • Lapide, Pinchas. The Sermon on the Mount, Utopia or Program for Action? Tradotto dal tedesco da Arlene Swidler. Maryknoll: Orbis Books, 1986.
  • Lambrecht, Jan, S.J. The Sermon on the Mount. Michael Glazier: Wilmington, DE, 1985.
  • McArthur, Harvey King. Understanding the Sermon on the Mount. Westport: Greenwood Press, 1978.
  • Prabhavananda, Swami. Sermon on the Mount According to Vedanta. 1991 ISBN 0-87481-050-7
  • Stevenson, Kenneth. The Lord's prayer: a text in tradition. Fortress Press, 2004. ISBN 0-8006-3650-3.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]