Gran Premio di Gran Bretagna 1997

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gran Bretagna Gran Premio di Gran Bretagna 1997
606º GP del Mondiale di Formula 1
Gara 9 di 17 del Campionato 1997
Silverstone 1997.jpg
Data 13 luglio 1997
Circuito Circuito di Silverstone
Percorso 5.141 km / 3.194 US mi
pista permanente
Distanza 59 giri, 308.355 km/ 191.603 US mi
Clima soleggiato
Risultati
Pole position Giro più veloce
Canada Jacques Villeneuve Germania Michael Schumacher
Williams in 1:21.598 Ferrari in 1:24.480
(nel giro 34)
Podio
1. Canada Jacques Villeneuve
Williams
2. Francia Jean Alesi
Benetton
3. Austria Alexander Wurz
Benetton

Il Gran Premio di Gran Bretagna 1997 fu il nono appuntamento della stagione di Formula 1 1997. Disputatosi il 13 luglio sul circuito di Silverstone, ha visto la vittoria di Jacques Villeneuve su Williams, seguito da Jean Alesi e da Alexander Wurz.

Qualifiche[modifica | modifica wikitesto]

Alla vigilia del Gran Premio di Inghilterra Eddie Jordan annuncia che dal prossimo anno le sue vetture monteranno motori Mugen-Honda. I V10 giapponesi saranno in esclusiva per due anni e abbandoneranno la Prost.

Nelle prove tornano a dominare le Williams: Villeneuve è il più veloce davanti al compagno di squadra Frentzen, Häkkinen, Michael Schumacher, Ralf Schumacher e Coulthard.

La mattina nel Warm-Up piove e l'eroe di casa Damon Hill è il più veloce, ma la gioia per una possibile sorpresa nel pomeriggio dura poco.

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos N Pilota Costruttore Tempo Gap
1 3 Canada Jacques Villeneuve Williams-Renault 1:21.598
2 4 Germania Heinz-Harald Frentzen Williams-Renault 1:21.732 +0.134
3 9 Finlandia Mika Häkkinen McLaren-Mercedes 1:21.797 +0.199
4 5 Germania Michael Schumacher Ferrari 1:21.977 +0.379
5 11 Germania Ralf Schumacher Jordan-Mugen-Honda 1:22.277 +0.679
6 10 Regno Unito David Coulthard McLaren-Mercedes 1:22.279 +0.681
7 6 Regno Unito Eddie Irvine Ferrari 1:22.342 +0.754
8 8 Austria Alexander Wurz Benetton-Renault 1:22.344 +0.756
9 16 Regno Unito Johnny Herbert Sauber-Petronas 1:22.368 +0.780
10 12 Italia Giancarlo Fisichella Jordan-Peugeot 1:22.371 +0.783
11 17 Francia Jean Alesi Benetton-Renault 1:22.392 +0.804
12 1 Regno Unito Damon Hill Arrows-Yamaha 1:23.271 +1.683
13 14 Italia Jarno Trulli Prost-Mugen-Honda 1:23.366 +1.768
14 15 Giappone Shinji Nakano Prost-Mugen-Honda 1:23.887 +2.289
15 23 Danimarca Jan Magnussen Stewart-Ford 1:24.067 +2.469
16 2 Brasile Pedro Diniz Arrows-Yamaha 1:24.239 +2.641
17 19 Finlandia Mika Salo Tyrrell-Ford 1:24.478 +2.880
18 20 Giappone Ukyo Katayama Minardi-Hart 1:24.553 +2.955
19 18 Paesi Bassi Jos Verstappen Tyrrell-Ford 1:25.010 +3.412
20 21 Brasile Tarso Marques Minardi-Hart 1:25.154 +3.556
21 22 Brasile Rubens Barrichello Stewart-Ford 1:25.525 +3.927
22 17 Argentina Norberto Fontana Sauber-Petronas Senza tempo

Gara[modifica | modifica wikitesto]

Quando le ventidue vetture si schierano brilla il sole e ci sono 24 gradi. Alla fine del giro di formazione, sulla vettura di Frentzen si spegne il motore: la procedura di partenza deve essere ripetuta e il pilota tedesco deve schierarsi in fondo al gruppo. Alla seconda partenza Villeneuve è il più veloce davanti a Michael Schumacher, Coulthard e Häkkinen. Più indietro, Katayama perde il controllo della sua Minardi e va a sbattere contro le barriere; al primo giro si ritira anche Frentzen, dopo un contatto con Verstappen. Al termine del primo passaggio Villeneuve transita sul traguardo davanti a Michael Schumacher, Coulthard, Häkkinen, Herbert (autore di un ottimo scatto al via), Ralf Schumacher e Irvine. I commissari non riescono a spostare la monoposto incidentata di Katayama ed entra in pista la Safety Car.

La corsa riparte al 5º giro; subito Fisichella sopravanza Wurz, portandosi alle spalle dell'altra Benetton di Alesi, che il pilota romano supera nel corso dell'undicesima tornata. La situazione nelle prime posizioni è stabile, con Villeneuve e Schumacher che prendono il largo, mentre Coulthard fa da tappo sul resto del gruppo. Al 20º passaggio Magnussen è il primo a fermarsi per il rifornimento; il pilota danese è imitato un giro più tardi da Villeneuve, la cui sosta è però rallentata da un problema nel fissaggio di una ruota anteriore della sua Williams: a causa di questo inconveniente il pilota canadese rimane fermo per 33"6. Michael Schumacher passa così al comando della gara; alle sue spalle, Coulthard fatica parecchio a tenere dietro il compagno di squadra Häkkinen, che nel corso del 28º giro lo sorpassa, portandosi in seconda posizione. Villeneuve comincia la sua rimonta, ma si blocca dietro ai due piloti della Benetton, partiti per effettuare un solo pit stop; per sorpassarli, dovrà aspettare il loro rifornimento.

Mentre Coulthard si ferma ai box per l'unica sosta prevista, Michael Schumacher conduce davanti a Häkkinen, Alesi, Wurz e Villeneuve; al 36º passaggio, il pilota della Ferrari effettua la sua seconda sosta ai box, ma appena ripartito è costretto al ritiro a causa del grippaggio di un cuscinetto di una ruota posteriore. Al 43º giro si ritira anche Herbert per noie elettriche, contemporaneamente Fisichella esce di pista, riuscendo però a riprendere la corsa. Una tornata più tardi, anche Irvine deve ritirarsi a causa della rottura del semiasse, avvenuta mentre occupava la seconda posizione. Grazie all'abbandono di Schumacher, Häkkinen si porta al comando della gara, davanti a Villeneuve, Alesi, Wurz, Coulthard e Ralf Schumacher; tuttavia, il motore Mercedes tradisce il finlandese, costringendolo al ritiro nel corso del 53º passaggio. Al penultimo giro si rompe anche il Mugen di Nakano, che lascia così un insperato sesto posto a Damon Hill, al primo punto con la Arrows. Non ci sono altri avvenimenti degni di nota e Villeneuve vince davanti ad Alesi, Wurz, Coulthard, Ralf Schumacher e Hill. Il canadese dà alla Williams la vittoria numero 100 nella storia del team inglese, portandosi a soli quattro punti dalla vetta della classifica guidata da Schumacher.

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos N Pilota Costruttore Giri Tempo/Ritiro Griglia Punti
1 3 Canada Jacques Villeneuve Williams - Renault 59 1:28:01.665 1 10
2 7 Francia Jean Alesi Benetton - Renault 59 +10.205 11 6
3 8 Austria Alexander Wurz Benetton - Renault 59 +11.296 8 4
4 10 Regno Unito David Coulthard McLaren - Mercedes 59 +31.229 6 3
5 11 Germania Ralf Schumacher Jordan - Peugeot 59 +31.880 5 2
6 1 Regno Unito Damon Hill Arrows - Yamaha 59 +1:13.552 12 1
7 12 Italia Giancarlo Fisichella Jordan - Peugeot 58 +1 giro 10
8 14 Italia Jarno Trulli Prost - Mugen-Honda 58 +1 giro 13
9 17 Argentina Norberto Fontana Sauber - Petronas 58 +1 giro 14
10 21 Brasile Tarso Marques Minardi - Hart 58 +1 giro 21
11 15 Giappone Shinji Nakano Prost - Mugen-Honda 57 Motore 15
Ritirato 9 Finlandia Mika Häkkinen McLaren - Mercedes 52 Motore 3
Ritirato 23 Danimarca Jan Magnussen Stewart - Ford 50 Motore 16
Ritirato 18 Paesi Bassi Jos Verstappen Tyrrell - Ford 45 Motore 20
Ritirato 6 Regno Unito Eddie Irvine Ferrari 44 Semiasse 7
Ritirato 19 Finlandia Mika Salo Tyrrell - Ford 44 Motore 18
Ritirato 16 Regno Unito Johnny Herbert Sauber - Petronas 42 Problema elettrico 9
Ritirato 5 Germania Michael Schumacher Ferrari 38 Cuscinetto ruota 4
Ritirato 22 Brasile Rubens Barrichello Stewart - Ford 37 Motore 22
Ritirato 2 Brasile Pedro Diniz Arrows - Yamaha 29 Motore 17
Ritirato 4 Germania Heinz-Harald Frentzen Williams - Renault 0 Collisione con J.Verstappen 2
Ritirato 20 Giappone Ukyo Katayama Minardi - Hart 0 Incidente 19

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Costruttori[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Team Punti
1 Italia Ferrari 65
2 Regno Unito Williams - Renault 62
3 Italia Benetton - Renault 35
4 Regno Unito McLaren - Mercedes 24
5 Francia Prost - Mugen-Honda 16
6 Irlanda Jordan - Peugeot 15
7 Svizzera Sauber - Petronas 8
8 Regno Unito Stewart - Ford 6
9 Regno Unito Tyrrell - Ford 2
10 Regno Unito Arrows - Yamaha 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

Salvo indicazioni diverse le classifiche sono tratte da Sito di The Official Formula 1. URL consultato il 27 settembre 2008.

Campionato mondiale di Formula 1 - Stagione 1997
Flag of Australia.svg Flag of Brazil.svg Flag of Argentina.svg Flag of San Marino.svg Flag of Monaco.svg Flag of Spain.svg Flag of Canada.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Austria.svg Flag of Luxembourg.svg Flag of Japan.svg Flag of Europe.svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
1996
Gran Premio di Gran Bretagna
Edizione successiva:
1998
Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1