Yamaha Motor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Yamaha Motor Co. Ltd
Logo
Stato Giappone Giappone
Tipo Azienda pubblica
Fondazione 1º luglio 1955 a Iwata
Sede principale Iwata
Persone chiave Takashi Kajikawa, presidente
Settore Veicoli
Prodotti
Fatturato 1.582.046 milioni di Yen (2006)
Dipendenti 41.958 (2006)
Sito web www.yamaha-motor.co.jp/

La Yamaha Motor Co. Ltd è un'azienda produttrice di veicoli motorizzati, motoveicoli e motori marini. Nasce il 1º luglio 1955 come scorporo dalla Yamaha Corporation, a sua volta inizialmente Nippon Gakki nata nel 1897 e impostasi come costruttrice di organi e pianoforti.

Attualmente la Yamaha è la seconda azienda produttrice di moto al mondo in ordine di grandezza, dopo la connazionale Honda.

Compagine azionaria[modifica | modifica wikitesto]

Al 31 dicembre 2006 la proprietà della compagnia vedeva come principali azionisti:

  • Yamaha Corporation (22.55%)
  • Toyota Motor Corporation (4.37%)
  • Japan Trustee Services Bank, Ltd. (trust account) (4.23%)
  • The Master Trust Bank of Japan, Ltd. (trust account) (4.19%)
  • Mizuho Trust & Banking Co., Ltd., Employee Retirement Benefit Trust (3.82%)
  • Nomura Securities Co., Ltd. (3.47%)
  • The Shizuoka Bank, Ltd. (2.03%)
  • State Street Bank and Trust Company 505103 (1.91%)
  • The Bank of New York, Treaty Jasdec Account (1.60%)
  • Investors Bank and Trust Company (1.55%)

Il 21 maggio 2007 con un comunicato congiunto, è stata notificata la messa in vendita, da parte del maggior azionista, di un congruo numero di azioni della Yamaha Motor Co. rappresentante il 7,8% del capitale sociale[1]

Modelli di moto[modifica | modifica wikitesto]

In ordine alfabetico

Le corse motociclistiche[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Yamaha Racing.

La Yamaha si è impegnata nel mondo delle corse fin dall'anno di nascita, nel quale vinse la 3ª edizione della prestigiosa corsa in salita sul circuito del Monte Fuji con la "YA-1", primo modello costruito dalla casa. La divisione sportiva dell'azienda motociclistica è denominata Yamaha Racing'.

Le corse automobilistiche[modifica | modifica wikitesto]

La Yamaha è stata costruttrice di motori per Mondiale di Formula 1, fornendo varie scuderie, dal 1989 al 1997.

Nel 1997, come motorista della Arrows, sfiorò la vittoria nel Gran Premio d'Ungheria, perso da Damon Hill all'ultimo giro. Il secondo posto resta comunque tra i risultati migliori nei Gran Premi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comunicato stampa

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]