Yamaha DT

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Yamaha DT
Yamaha DT230 Lanza 1.jpg
Yamaha DT 230
Costruttore Flag of Japan.svg Yamaha Motor
Tipo Fuoristrada
Produzione dal 1968
Modelli simili Husqvarna WRE
Honda CRM
KTM LC2
Aprilia ETX
Note dal 2007 solo la versione 50 è rimasta in produzione

La Yamaha DT è una motocicletta prodotta per il fuoristrada, ma non per uso agonistico, della casa Yamaha Motor, nella sola motorizzazione a due tempi.

Introduzione[modifica | modifica wikitesto]

Questo motociclo può essere confuso con la Yamaha WR, che esteticamente è simile, ma che è per uso agonistico e adotta soluzioni diverse, più improntate per l'uso competitivo, inoltre adopera in motore diverso.

Rispetto al modello "WR", il DT ha un telaio con architettura più classica, un impianto frenante meno estremo, forcelle tradizionali, un serbatoio più capiente, una sella più sagomata per facilitare la seduta e un impianto di scarico più silenzioso.

50[modifica | modifica wikitesto]

Prodotta dal 2003 sia nella versione enduro "R" che motard "SM" / "X".

80[modifica | modifica wikitesto]

Prodotta dal 1973 al 1998 nella sola versione enduro.

100[modifica | modifica wikitesto]

Prodotta dal 1972 al 1996 nella sola versione enduro.

125[modifica | modifica wikitesto]

Questa moto è stata prodotta in più serie dal 1974 al 2006, la prima serie, prodotta dal 74 al 82 aveva un approccio classico, mentre dal '83 ha assunto forme moderne, rimanendo in produzione fino al 2006.

Nel 1980 si passa dal sistema doublecross al sistema telelever, e nel 1984 si passa definitamente al sistema monocross. Nel 1984 si adotta il sistema di raffreddamento a liquido e l'impianto frenante anteriore diventa a disco, nel 1986 diventa completamente a disco.

Nel 1990, il motore passa dalle misure 56x50 a 56x50,7, con il blocco motore derivato dalla Yamaha TZR.

La moto, nella seconda serie, venne prodotta in diverse versioni, la "R", ovvero fuoristrada, la "X", motard, e la "Ténéré" dedicata ai terreni sabbiosi e desertici.

L'ultimo modello delle DT 125 venne prodotto nell'arco di tempo 2004-2006, presentandosi con emissioni di classe euro 2, cerchi 17"/17" nella versione supermotard (DT125X) e 21"/18" nella versione cross (DT125R), e un motore dalle buone prestazioni.

Una particolarità di questo modello è la facilità di incremento delle prestazioni, ottenibile mettendo a Massa (elettronica) il limitatore di giri che aveva appunto la funzione di limitare i giri massimi, quindi la potenza massima della moto a 11 kW per motivi legali.

175[modifica | modifica wikitesto]

Questa moto è stata prodotta in più serie dal 1974 al 2000

Si differenzia dalla versione 125 per il solo motore, dove il cilindro è stato ampliato a 66 mm, prendendo le misure 66x50, poi nel 90 le misure 66x50,7.

180[modifica | modifica wikitesto]

Prodotta dal 1980 al 1997 nella sola versione enduro.

200[modifica | modifica wikitesto]

Yamaha DT 200 R

Questa moto è stata prodotta dal 1984 al 1992 e si differenzia dalla versione da 174 per via della corsa maggiorata a 57 mm, prendendo le misure 66x57

230[modifica | modifica wikitesto]

Questa moto è stata prodotta dal 1977 al 1999 con il motore derivato dalla 250, con la riduzione dell'alesaggio, prendendo le misure 66.8x64 mm

250[modifica | modifica wikitesto]

Yamaha DT-1 250 1968

Questa moto è stata prodotta in più serie dal 1968 al 1981, la prima serie dal 1968 al 1972 aveva caratteristiche prettamente classiche, mentre dal 1974 assunse forme più moderne, pur distanti dalle evoluzioni successive.

Per tutta la sua storia venne prodotta con il motore nelle misure 70x64 mm

360-400[modifica | modifica wikitesto]

Prodotta dal 1972 al 1974 nella versione da 360 con le misure 80x70 mm, mentre dal 1974 al 1978 venne prodotta nella versione 400, con l'aumento dell'alesaggio, prendendo le misure 85х70 mm

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Caratteristiche tecniche - Yamaha DT 50 R del 2008
Dimensioni e pesi
Ingombri (lungh.×largh.×alt.) 2.050 × 850 × 1.160 mm
Altezze Sella: 900 mm - Minima da terra: 347 mm
Interasse: 1.350 mm Massa a vuoto: 104 kg Serbatoio: 6 l
Meccanica
Tipo motore: motore a due tempi monocilindrico Raffreddamento: a liquido
Cilindrata 49,7 cm³ (Alesaggio 40,3 x Corsa 39 mm)
Distribuzione: lamellare Alimentazione: carburatore Dell'Orto PHBN 16
Potenza: 2,1 kW a 6.750 rpm Coppia: 3,3 N·m a 5.250 rpm Rapporto di compressione: 12:1
Frizione: multidisco a bagno d'olio Cambio: sequenziale a 6 marce (sempre in presa)
Accensione elettronica CDI
Trasmissione primaria ad ingranaggi
secondaria a catena
Avviamento a pedale
Ciclistica
Sospensioni Anteriore: Forcella tradizionale / Posteriore: Monoammortizzatore
Freni Anteriore: a disco da 240 mm / Posteriore: a disco da 220 mm
Pneumatici anteriore: 80/90-21 ; posteriore: 110/80-18
Fonte dei dati: [senza fonte]
Caratteristiche tecniche - Yamaha DT 125 1980
Dimensioni e pesi
Ingombri (lungh.×largh.×alt.) 2.110 × 865 × 1.165 mm
Altezze Sella: 830 mm - Minima da terra: 260 mm
Interasse: 1.340 mm Massa a vuoto: 98 kg Serbatoio: 9,5 l
Meccanica
Tipo motore: motore a due tempi monocilindrico Raffreddamento:
Cilindrata 123 cm³ (Alesaggio 56 x Corsa 50 mm)
Distribuzione: lamellare Alimentazione: carburatore Mikuni VM 24
Potenza: 15cv a 7000 rpm Coppia: Rapporto di compressione: 7,2:1 (a luci chiuse)
Frizione: multidisco a bagno d'olio Cambio: sequenziale a 6 marce (sempre in presa)
Accensione elettronica CDI
Trasmissione primaria ad ingranaggi
secondaria a catena
Avviamento a pedale
Ciclistica
Sospensioni Anteriore: Forcella tradizionale / Posteriore: Monoammortizzatore
Freni Anteriore: freno a tamburo / Posteriore: freno a tamburo
Pneumatici anteriore da 2.75 21" 4PR;
posteriore da 4.10 18" 4PR
Fonte dei dati: http://www.yamaha-motor.com.my/museum.aspx
Caratteristiche tecniche - Yamaha DT 125 R del 2005 (X)
Dimensioni e pesi
Ingombri (lungh.×largh.×alt.) (2.139 mm) 2.210 × 795 × (1.121 mm) 1.200 mm
Altezze Sella: (886 mm) 900 mm - Minima da terra: (271 mm) 300 mm
Interasse: (1.396 mm) 1.415 mm Massa a vuoto: in ordine di marcia (134 kg) 126 kg Serbatoio: 10,7 l
Meccanica
Tipo motore: motore a due tempi monocilindrico Raffreddamento: a liquido
Cilindrata 124 cm³ (Alesaggio 56 x Corsa 50,7 mm)
Distribuzione: lamellare Alimentazione: carburatore Mikuni TM28
Potenza: Coppia: Rapporto di compressione: 6,7:1 (a luci chiuse)
Frizione: multidisco a bagno d'olio Cambio: sequenziale a 6 marce (sempre in presa)

1°: 12/34 (2.833) 2°: 1630 (1.875) 3°: 17/24 (1.412) 4°: 21/24 (1.143) 5°: 23/22 (0.957) 6°: 22/18 (0.818)

Accensione elettronica CDI
Trasmissione primaria ad ingranaggi 22/71 (3.227)
secondaria a catena 16/57 (3.563)
Avviamento Solo elettrico
Ciclistica
Sospensioni Anteriore: Forcella tradizionale / Posteriore: Monoammortizzatore
Freni Anteriore: a disco da 240 mm / Posteriore: a disco da 220 mm
Pneumatici Versione R; anteriore: 80/90-21 48P o 1.60x21; posteriore: 110/80-18 58P o 1.85x18
Versione X; anteriore: 120/70-17 58H o 3.00x17; posteriore: 140/70-17 66H o 3.50x17
Fonte dei dati: [senza fonte]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]