Dakota Fanning

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hannah Dakota Fanning

Hannah Dakota Fanning, meglio conosciuta semplicemente come Dakota Fanning (Conyers, 23 febbraio 1994), è un'attrice statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Dakota Fanning nasce a Conyer, in Georgia, il 23 febbraio 1994, figlia di Joy Arrington,[1] che ha praticato tennis professionalmente e di Steve J. Fanning, che ha giocato in una lega minore di baseball per i St. Louis Cardinals. Suo nonno materno è il giocatore di football Rick Arrington e sua zia è la reporter di ESPN e Fox Sports Jill Arrington. Dakota ha una sorella più piccola, anch'essa attrice, Elle.

Dakota si è diplomata alla North Hollywood's Campbell Hall Episcopal High School nel nord di Hollywood[2], in California e attualmente frequenta l'Università a New York.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Dakota Fanning a Londra per la première di La guerra dei mondi (giugno 2005)

Gli inizi[modifica | modifica sorgente]

Appassionata di recitazione fin da quando era bambina, inscena spesso spettacoli alla playhouse dov'è iscritta. I suoi genitori, vista la particolare attitudine e i consigli degli amici, decidono di far intraprendere alla figlia la carriera di attrice.

I Fanning quindi passano sei settimane a Los Angeles, dove Dakota viene scelta tra tantissimi bambini per lavorare nello spot pubblicitario di una celebre marca di detersivo. Considerato che la carriera della bambina inizia a procedere bene, i Fanning decidono quindi di trasferirsi definitivamente vicino Hollywood, e dopo il trasloco Dakota viene scritturata per un ruolo nella commedia I gattoni e nel cortometraggio Father Xmas, oltre a partecipare ad un episodio della prima serie di C.S.I: "Blood Drops", ma è con il film Mi chiamo Sam che la bambina si impone all'attenzione del pubblico e della critica.[3]

2002-2003[modifica | modifica sorgente]

Dopo il film con Sean Penn e Michelle Pfeiffer, che le valse anche una nomination agli Screen Actors Guild Awards, Dakota ottiene un ruolo nel thriller 24 ore, quindi recita nei panni di una giovanissima Reese Witherspoon in Tutta colpa dell'amore e come Katie nel film Hansel & Gretel. Nel 2002 arriva forse il ruolo più impegnativo della sua carriera, quello di una piccola aliena nella serie televisiva Taken prodotta da Steven Spielberg.[3]

La Fanning ha ricoperto ruoli molto importanti in due film usciti nel 2003, interpretando una bambina viziata contrapposta alla tata immatura (interpretata da Brittany Murphy) in Le ragazze dei quartieri alti, e Sally in Il gatto... e il cappello matto.

Dakota Fanning ha prestato la voce a quattro progetti animati durante questo periodo: come Satzuki nella versione inglese pubblicata dalla Disney de Il mio vicino Totoro, come Kim Possible in età prescolare per il film di animazione Kim Possible: A Sitch in Time, come bambina in un episodio de I Griffin ed infine come giovane Wonder Woman in un episodio della Justice League Unlimited.

Partecipa al videoclip di "Across the Universe" di Rufus Wainwright.

2004-2005[modifica | modifica sorgente]

Nel 2004 recita accanto a Denzel Washington nel thriller Man on Fire - Il fuoco della vendetta, quindi in Nascosto nel buio accanto a Robert De Niro dopo il quale presta la voce a Lilo in Lilo & Stitch 2 - Che disastro Stitch!. Ottiene anche una parte nel film 9 vite da donna di Rodrigo Garcia.

Dakota Fanning interpreta la protagonista nel film Dreamer - La strada per la vittoria (film ispirato ad una storia vera) dopo il quale arriva il ruolo di Rachel Ferrier ne La guerra dei mondi ancora con Steven Spielberg. Dopo aver terminato La guerra dei mondi (pubblicato dopo Dreamer) Dakota inizia immediatamente le riprese de La tela di Carlotta e presta la voce alla protagonista del film d'animazione Coraline e la porta magica, pubblicato nel 2009.

2006-2007[modifica | modifica sorgente]

Nel 2007 prende piede una polemica su Internet e sui giornali che incolpa la Fanning di aver preso parte ad un film, Hounddog (girato durante l'estate del 2006), che suscita irritazione da parte di molti per le scene di violenza sessuale e abuso di minore alle quali l'attrice ha partecipato. La madre dell'allora dodicenne Dakota e l'agente dichiararono che il film rappresentava un punto di svolta per l'attrice e ribadirono di sperare che l'interpretazione valesse un Oscar alla bambina.[4] Dopo Hounddog interpreta Anne Hagen in Winged Creatures - Il giorno del destino (marzo e aprile 2007) e Lacy nel cortometraggio Cutlass (luglio 2007). Da settembre a dicembre del 2007 gira Push, un film che parla di persone con poteri paranormali ambientato ad Hong Kong.

2008-2009[modifica | modifica sorgente]

La Fanning alla première di Eclipse

Nel marzo del 2008 Dakota e la sorella Elle vennero scelte per il ruolo delle due giovani sorelle in La custode di mia sorella accanto a Cameron Diaz, ma le due rifiutarono quando Dakota apprese che avrebbe dovuto rasare i capelli per l'interpretazione. Furono immediatamente rimpiazzate da Sofia Vassilieva e Abigail Breslin[5] A febbraio del 2008 Dakota Fanning inizia le riprese de La vita segreta delle api, adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo di Sue Monk Kidd. Ambientato nella Carolina del Sud del 1964, la storia è incentrata su una ragazza, Lily Owens, che scappa da una vita solitaria e da una complicata relazione col padre fuggendo con la sua tata ed unica amica (interpretata da Jennifer Hudson, con la quale la Fanning aveva già lavorato in Winged Creatures) fino a giungere in una città della Carolina del Sud dove le due ragazze vengono accolte in casa da un eccentrico trio di sorelle apicultrici (interpretate da Queen Latifah, Sophie Okonedo e Alicia Keys).

A inizio 2009 la giovane attrice prende parte al film New Moon, secondo capitolo della saga di Twilight, nel ruolo del vampiro Jane, membro del corpo di guardia dei Volturi. La Fanning interpreta lo stesso ruolo anche l'anno successivo nel terzo capitolo, Eclipse, e prenderà parte anche ai successivi capitoli della saga sempre nei panni del vampiro Jane.

Nell'estate del 2009 Dakota Fanning interpreta Cherie Currie nel film The Runaways, che narra la storia dell'omonimo gruppo rock composto esclusivamente da membri di sesso femminile, recitando nuovamente al fianco di Kristen Stewart (con cui ha girato anche New Moon e Eclipse), la quale veste i panni di Joan Jett. Cherie Currie è stata la voce principale del gruppo dal 1975 al 1977.

2010-oggi[modifica | modifica sorgente]

Nel 2010 inizia a girare la prima parte del capitolo finale della saga di Twilight, The Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 1, uscito il 16 novembre 2011. L'anno successivo, il 14 novembre, è uscita la seconda parte del film The Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 2.

Nel 2011 viene scelta per essere testimonial del profumo Oh Lola di Marc Jacobs[6], campagna che è stata censurata in Gran Bretagna[7]. Nel 2013 è protagonista del film Night Moves, presentato alla 70ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, accanto a Jesse Eisenberg[8].

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica sorgente]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Dakota Fanning è stata doppiata da:

  • Giulia Franceschetti in Friends, Il gatto... e il cappello matto, Man on fire - Il fuoco della vendetta, Nascosto nel buio, Dreamer - La strada per la vittoria, Winged Creatures - Il giorno del destino, La vita segreta delle api
  • Erica Necci in Le ragazze dei quartieri alti, La guerra dei mondi, La tela di Carlotta, Push, The Twilight Saga: New Moon, The Twilight Saga: Eclipse, The Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 2
  • Sofia Ciccarone in Mi chiamo Sam
  • Rossa Caputo in 24 ore
  • Claudia Mazza in 9 vite da donna
  • Benedetta Gravina in Taken

Da doppiatrice è sostituita da:

Premi[modifica | modifica sorgente]

Irish Film and Television Awards

Nickelodeon Kids' Choice Awards (Blimp Award)

Critics' Choice Movie Awards

Academy of Science Fiction, Fantasy & Horror Films, USA (Saturn Award)

Las Vegas Film Critics Society Awards (Sierra Awards)

Festival internazionale del film di Locarno (Pardo di Bronzo)

  • 2005 Miglior attrice (condiviso con gli altri membri del cast), 9 vite da donna (2005)

Relly Awards

  • 2005 Miglior giovane talento

MTV Movie Awards (MTV Movie Award)

Satellite Awards (Special Achievement Award)

Young Artist Awards (Young Artist Award)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Sarah Tieck, Dakota Fanning: Talented Actress, pag 6, ABDO, 2010. ISBN 9781604539714.
  2. ^ Dakota Fanning si è diplomata gossippando.it
  3. ^ a b Movieplayer.it
  4. ^ [1],cinefile
  5. ^ Abigail Breslin Is My Sister's Keeper, Rotten Tomatoes
  6. ^ Dakota Fanning per Marc Jacobs 16 giugno 2011
  7. ^ Polemiche per Marc Jacobs, censurata la campagna di Oh! Lola con Dakota Fanning
  8. ^ Venezia 2013, Jesse Eisenberg e Dakota Fanning eco-terroristi in Night Moves, bestmovie.it, 31 agosto 2013. URL consultato il 1º settembre 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 85560122 LCCN: no2002103925