David Slade

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
David Slade

David Slade (26 settembre 1969) è un regista britannico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha iniziato la sua carriera lavorando nel mondo dei videoclip, collaborando con Aphex Twin, Tori Amos, Stone Temple Pilots e Muse. Dopo aver realizzato nel 2004 il cortometraggio Do Geese See God?, nel 2005 dirige il suo primo lungometraggio Hard Candy, sul delicato tema della pedofilia che guadagna 7 milioni di dollari a fronte di un budget di meno di un milione e conquista la critica.

Nel 2007 dirige l'horror-splatter a tema vampiresco 30 giorni di buio, tratto da un'omonima graphic novel di Steve Niles e prodotto da Sam Raimi. La pellicola è di nuovo un successo a fronte di un budget di 30 milioni di dollari guadagna, incluse le vendite di DVD, più di cento milioni di dollari.

Slade è stato ingaggiato dalla Summit Entertainment per dirigere Eclipse,[1] terzo film della saga di Twilight scritta da Stephenie Meyer. L'uscita del film è avvenuta il 30 giugno 2010.

Attualmente è impegnato nella realizzazione della serie televisiva Hannibal sia in veste di produttore che in veste di regista di diversi episodi.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Lungometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • I Smell Quality (1994, cortometraggio)
  • Do Geese See God? (2004, cortometraggio)
  • Meat Dog: What's fer Dinner (2008, cortometraggio)

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Videoclip[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

  • Meat Dog: What's fer Dinner (2008, cortometraggio)

Produttore[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Meat Dog: What's fer Dinner (2008, cortometraggio)

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) David Slade to Direct Summit Entertainment's The Twilight Saga: Eclipse, summit-ent.com. URL consultato il 23-04-2009.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 85939020 · LCCN: no2005016425