Chester Bennington

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chester Bennington
Chester Bennington in concerto con i Linkin Park nel 2009
Chester Bennington in concerto con i Linkin Park nel 2009
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Alternative metal[1]
Alternative rock[2]
Hard rock[2]
Nu metal[1]
Rap rock[1]
Periodo di attività 1996 – in attività
Strumento voce, chitarra, tastiera, sintetizzatore, percussioni
Etichetta Warner Bros., Machine Shop
Gruppo attuale Linkin Park, Stone Temple Pilots, Dead by Sunrise
Gruppi precedenti Grey Daze
Album pubblicati 16
Studio 11 (9 + 2 remix)
Live 2
Raccolte 3
Gruppi e artisti correlati Julien-K

Chester Charles Bennington (Phoenix, 20 marzo 1976) è un cantautore, polistrumentista e attore statunitense, famoso principalmente per essere il frontman del gruppo musicale Linkin Park e più recentemente anche dei Stone Temple Pilots, oltre che del side-project Dead by Sunrise.

Nel 2006, Bennington è stato inserito alla posizione 46 nella classifica dei 100 migliori cantanti metal di tutti i tempi stilata da Hit Parader.[3]

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Primi anni[modifica | modifica sorgente]

Figlio di un poliziotto e di un'infermiera, trascorse i suoi primi vent'anni in Arizona.

I suoi genitori divorziarono nel 1987, lasciandolo insieme ad un fratello e due sorelle. Dopo aver scelto di stare col padre, fu incoraggiato dal fratello maggiore ad ascoltare gruppi come Foreigner, Loverboy e Rush, che cita tutti come propri ispiratori. A due anni aveva già imparato dal fratello a cantare una canzone, Hot Blooded dei Foreigner.

Costretto dalla sua situazione familiare a spostarsi in varie città dell'Arizona (Scottsdale, Tolleson, Tempe), Bennington iniziò a fumare marijuana all'età di 11 anni. Non ebbe un'infanzia facile: da bambino fu molestato sessualmente, ebbe dipendenza da cocaina e a 18 anni fu arrestato per possesso di marijuana. Dovette inoltre saltare da un liceo all'altro (Centennial High School, Greenway High School), finché nel 1995 non si diplomò alla Washington High School. In tarda adolescenza, cominciò a lavorare come barista alla Bean Tree coffee house. Quando era più giovane ha praticato canto ogni giorno fino ad ottenere la voce che egli ha ora. Si fa notare per un suono con una tonalità alta e spesso gridato.

Nel 1993, ispirato dalle sue band preferite (Depeche Mode e Stone Temple Pilots)[4] e spinto dal suo sogno di diventare un cantante, Bennington (che aveva già cominciato a suonare il pianoforte nella prima adolescenza) avviò una propria carriera musicale come cantante dei Grey Daze, che ottennero discreta popolarità solo negli Stati Uniti, e che con lui pubblicarono due album: Wake Me (1994) e ...No Sun Today (1996). Nel 1998, Bennington abbandonò il gruppo.

Linkin Park[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Linkin Park.
Chester in concerto con i Linkin Park nel 2010

Nel 1998, a causa dell'abbandono di Mark Wakefield, gli Xero avviarono insieme a Jeff Blue la ricerca di un cantante. Blue contattò proprio Bennington, che dopo tre giorni dalla chiamata, eseguì un provino al telefono. Bennington venne successivamente convinto a trasferirsi a Los Angeles, dove sarebbe stato definitivamente scelto dagli Xero dopo alcuni provini, in cui mostrò una vocalità non comune a tutti. Nel 1999 gli Xero cambiarono nome in Hybrid Theory e pubblicarono l'EP omonimo nello stesso anno. Fu grazie a questo disco e ad alcuni concerti che riuscirono a firmare un contratto con la Warner Bros. Records verso la fine dell'anno.

Dopo aver cambiato nome in Linkin Park per la quasi omonimia con gli inglesi Hybrid, il 24 ottobre 2000 pubblicarono l'album d'esordio Hybrid Theory, che contò soprattutto sui singoli One Step Closer, Crawling e In the End. Hybrid Theory divenne il disco più di successo del genere nu metal, con più di 27 milioni di copie in tutto il mondo[5]

Dead by Sunrise e Stone Temple Pilots[modifica | modifica sorgente]

Nel 2006, Bennington decise di creare un progetto solista con la collaborazione dei due chitarristi degli Orgy Ryan Shuck ed Amir Derakh, chiamandolo inizialmente "Snow White Tan" (in riferimento a una parte del brano di David Bowie Ziggy Stardust) e successivamente cambiato in Dead by Sunrise. Il loro album d'esordio, dal titolo Out of Ashes, era previsto per il 2007 ma a causa degli impegni di Bennington con i Linkin Park per la pubblicazione del terzo album studio Minutes to Midnight e del tour promozionale del disco, la sua pubblicazione avvenne soltanto il 13 ottobre 2009.

Il 18 maggio 2013 Bennington si è esibito con i Stone Temple Pilots al KROQ Weenie Roast, portando al debutto un brano inedito intitolato Out of Time.[6] In una video-intervista successiva al concerto, Bennington ha dichiarato di essere il nuovo cantante del gruppo, senza abbandonare comunque i Linkin Park, che ritiene il suo gruppo principale.[7] Il 15 luglio gli Stone Temple Pilots hanno annunciato un tour, che avrà luogo nel Nord America a partire dal mese di settembre,[8] e un EP, intitolato High Rise e pubblicato l'8 ottobre 2013.[9]

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Nel 1996 Bennington conobbe una sua fan, Samantha, mentre lavorava ad un fast food Burger King, ed il 31 ottobre dello stesso anno si sposarono. Da questo matrimonio ebbero un figlio, Draven Sebastian, nato il 19 aprile 2002. I due divorziarono il 2 maggio 2005, e Bennington si risposò il 31 dicembre dello stesso anno con la modella Talinda Bentley, apparsa su Playboy mentre studiava al California Institute of Technology. Il 16 marzo dell'anno successivo, Talinda gli diede il secondogenito Tyler Lee. Negli ultimi anni la coppia adottò Jaime (figlio di Bennington e di Elka Brand, una donna conosciuta prima della relazione con Samantha) e Isaiah (fratello di Jaime, avuto dalla donna e da un altro uomo). Il 14 ottobre 2007, durante il concerto tenuto dai Linkin Park a Melbourne, Bennington si fratturò un polso dopo aver fatto un salto. Nonostante l'infortunio, continuò l'esibizione sino alla fine sopportando il dolore.

Nel settembre 2011 Bennington confermò che Talinda era in attesa di due gemelle, nate poi l'11 novembre 2011.[10] Attualmente Bennington risiede con la famiglia a Los Angeles, dove hanno sede i Linkin Park, mentre Draven Sebastian vive con la madre Samantha.

Bennington è inoltre un appassionato di tatuaggi.[11] Ogni suo tatuaggio per lui ha un significato e una storia: Il suo primo tatuaggio, ossia quello sulla spalla sinistra, dei pesci (il suo segno zodiacale), l'ha fatto a 18 anni. Le sue braccia sono quasi interamente ricoperte di disegni, tra cui delle fiamme sui polsi, i pesci, una ragnatela con un teschio e una rosa. Sulla schiena ha un enorme disegno, sulla zona lombare si è fatto tatuare la scritta "Linkin Park" (scritta fatta da un amico di Chester in seguito ad una scommessa persa con lui) mentre sul polpaccio ha il tatuaggio di un soldato con le ali di libellula, immagine nella copertina dell'album Hybrid Theory.

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Chester Bennington in concerto con i Linkin Park nel 2013

Con i Grey Daze[modifica | modifica sorgente]

Con i Linkin Park[modifica | modifica sorgente]

Con i Dead by Sunrise[modifica | modifica sorgente]

Con gli Stone Temple Pilots with Chester Bennington[modifica | modifica sorgente]

Collaborazioni[modifica | modifica sorgente]

Anno Artista Titolo Album di provenienza
2001 Stone Temple Pilots featuring Chester Bennington Wonderful (Live) The Family Values 2001 Tour
2002 Chester Bennington System Queen of the Damned (Music from the Motion Picture)
Cyclefly featuring Chester Bennington Karma Killer Crave
DJ Lethal featuring Chester Bennington State of the Art
2004 Handsome Boy Modeling School featuring Lord Finesse, Mike Shinoda
Chester Bennington, Rahzel, Qbert, Grand Wizard Theodore & Jazzy Jay
Rock N' Roll (Could Never Hip Hop Like This) Part 2 White People
2005 Z-Trip featuring Chester Bennington Walking Dead Shifting Gears
Mötley Crüe featuring Chester Bennington Home Sweet Home (rifacimento)
2007 Young Buck featuring Chester Bennington Slow Ya Roll Buck the World
2008 Chris Cornell featuring Chester Bennington Hunger Strike (Live from Projekt Revolution 2008) Songs from the Underground
2010 A Decade Underground
Santana featuring Chester Bennington & Ray Manzarek Riders on the Storm (originariamente interpretata dai The Doors) Guitar Heaven: The Greatest Guitar Classics of All Time

Apparizioni in film e video musicali[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Linkin Park in Allmusic, All Media Network. URL consultato il 31 agosto 2013.
  2. ^ a b (EN) Dead by Sunrise in Allmusic, All Media Network. URL consultato il 31 agosto 2013.
  3. ^ (EN) OZ, Hit Parader’s Top 100 Metal Vocalists of All Time, HearYa.com, 4 dicembre 2006. URL consultato il 3 dicembre 2012.
  4. ^ (EN) Chester Bennington in Allmusic, All Media Network.
  5. ^ (EN) LINKIN PARK ANNOUNCED AS SATURDAY HEADLINER + FALL OUT BOY AS MAIN SUPPORT, DownloadFestival.co.uk, 5 novembre 2013. URL consultato il 12 agosto 2014.
  6. ^ (EN) Steve Baltin, Chester Bennington Fronts Stone Temple Pilots at KROQ Weenie Roast, RollingStone.com, 19 maggio 2013. URL consultato il 19 maggio 2013.
  7. ^ (EN) Video; Chester Talks Stone Temple Pilots, ChesterBNetwork.com, 19 maggio 2013. URL consultato il 19 maggio 2013.
  8. ^ (EN) Tour Announced, EP This Fall!, StoneTemplePilots.com, 15 luglio 2013. URL consultato il 16 luglio 2013.
  9. ^ (EN) STP With Chester Bennington Announce Debut EP, StoneTemplePilots.com, 29 agosto 2013. URL consultato il 30 agosto 2013.
  10. ^ (EN) Confirmation of Bennington twins, Linkinlady.net. URL consultato il 2 febbraio 2012.
  11. ^ Chester Bennington Biography, www.metal.com
  12. ^ Chester Bennington - IMDb
  13. ^ Adema's UNSTABLE - Ready for the Road ! - Free Online Library
  14. ^ Attention Deficit Delirium » Blog Archive » Chester Bennington in “SAW 3D” Trailer

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 73268099 LCCN: n2005083528