Carlo Tagliabue

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Carlo Tagliabue (Mariano Comense, 13 gennaio 1898Monza, 5 aprile 1978) è stato un baritono italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studiò a Milano con Leopoldo Gennai e Annibale Guidotti, esordendo nel 1922 a Lodi come Amonasro in Aida.

Debuttò alla Scala nel 1930, divenendone una presenza fissa fino alla metà degli anni cinquanta, e svolgendo la carriera nei maggiori teatri d'Europa, degli USA (compreso il Metropolitan, dove apparve alla fine degli anni trenta) e del Sudamerica.

La sua ultima apparizione fu in Pagliacci a Forlì nel 1962. Si dedicò in seguito all'insegnamento (tra i suoi allievi Giangiacomo Guelfi, Enzo Sordello, Felice Schiavi), oltre a tenere sporadici concerti, di cui l'ultimo a Madrid nel 1968 all'Auditorio de la Enrisora, per Radio Juventud de Espana.

È sepolto nel Cimitero Monumentale di Milano a fianco della moglie, la ballerina classica Ginevra Pratolongo.

Vocalità e repertorio[modifica | modifica wikitesto]

Era dotato di una voce morbida e brunita, perfettamente timbrata in tutta l'estensione e in grado di eseguire impeccabili filati e mezzevoci, nonché di un fraseggio ampio e sicuro.

Specialista del teatro verdiano, si distinse come Rigoletto, Germont (La traviata), Conte di Luna (Il trovatore), Don Carlo (La forza del destino), di cui ci ha lasciato due incisioni. Affrontò anche diversi titoli wagneriani fra gli anni trenta e quaranta (quando venivano eseguiti in lingua italiana) e il repertorio moderno, "creando" in particolare il personaggio di Basilio ne La fiamma di Ottorino Respighi.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Incisioni in studio[modifica | modifica wikitesto]

Registrazioni dal vivo[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giovanni Marchisio, "Il balen del suo sorriso - C'era una volta il baritono Carlo Tagliabue", ed. Rugginenti, 2014 (in corso di pubblicazione)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 54333948

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie