Cesare Valletti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Cesare Valletti (Roma, 18 dicembre 1922Genova, 13 maggio 2000) è stato un tenore italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Studiò con Tito Schipa e debuttò a Bari nel 1947 come Alfredo nella Traviata.

Cominciò ad acquisire notorietà interpretando Il turco in Italia nel 1950 al Teatro Eliseo di Roma, nella storica ripresa dell'opera rossiniana diretta da Gianandrea Gavazzeni, con Maria Callas e Mariano Stabile. Seguì, nello stesso anno, il debutto con Falstaff alla Scala, dove apparve regolarmente fino al 55, anno in cui, ancora con la Callas, partecipò a una storica edizione de La sonnambula, diretta da Leonard Bernstein con la regia di Luchino Visconti.

Sempre accanto alla Callas cantò in Traviata alla Royal Opera House di Londra nel 1958. In Europa fu presente inoltre a Vienna, Salisburgo, Glyndebourne. Apparve anche in Messico e Argentina.

Del 1953 fu il debutto negli Stati Uniti, alla San Francisco Opera, nel Werther accanto a Giulietta Simionato, e dello stesso anno l'esordio al Metropolitan nel Don Giovanni. Fu presente regolarmente al Met fino al 1960 con svariati titoli, tra cui Il flauto magico, Il barbiere di Siviglia, L'elisir d'amore, Don Pasquale. Il divorzio dal massimo teatro statunitense avvenne in modo piuttosto traumatico, in seguito ad incomprensioni con il sovrintendente Rudolf Bing, che ne decise la sostituzione durante le prove di un'edizione dell'Elisir d'amore.

Successivamente non accettò più di tornare al Met continuando la carriera prevalentemente in Italia, con una predilezione per il Maggio Musicale Fiorentino, e ritirandosi ufficialmente dalle scene nel 1967, ma apparendo per l'ultima volta l'anno successivo al "Festival Caramoor" di New York nell'Incoronazione di Poppea.

Valletti fu essenzialmente tenore di grazia, tra i più apprezzati dagli anni cinquanta ai sessanta, in grado di spingersi occasionalmente (come ad esempio in Traviata), con apprezzabili risultati, nel repertorio del tenore lirico.

Dopo il ritiro dalle scene collaborò nell'industria della famiglia parmense della moglie Nicoletta Braibanti.

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Incisioni in studio[modifica | modifica sorgente]

Registrazioni dal vivo[modifica | modifica sorgente]

musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica