Miriam Pirazzini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Miriam Pirazzini (Castelfranco Veneto, 21 agosto 1918 – ...) è stata un mezzosoprano italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Dopo essersi formata presso l'Istituto musicale "Francesco Canneti" di Vicenza ed alla scuola di Luigi Ricci a Roma, debuttò nel 1944 nella capitale come Laura nella Gioconda, iniziando una brillante carriera protrattasi per circa un ventennio, durante il quale apparve nei maggiori teatri italiani, compresa La Scala.

Nel 1945 interpretò, insieme a Beniamino Gigli, Maria Caniglia e Giulio Neri, una storica Messa di requiem di Giuseppe Verdi, diretta dal maestro Serafin, nel Belvedere della Città del Vaticano.

Si esibì ripetutamente con Maria Callas, a partire da Aida a Rovigo nel 1948 e in seguito all'Arena di Verona, al Teatro dell'Opera di Roma (Il trovatore) e a Venezia (Medea). Fu inoltre presente (in sostituzione di Fedora Barbieri) alla famosa recita di Norma nel 1958 a Roma, che dovette essere interrotta per l'abbandono della Callas dopo il primo atto.

Fu di frequente partner anche di Magda Olivero, in particolare in recite di Adriana Lecouvreur a Lisbona (1956), Palermo (1959), Caracas (1961).

L'incisione di Madama Butterfly in cui interpreta il ruolo di Suzuki vinse il Grammy Award nel 1962.

Cronologia[modifica | modifica sorgente]

Alla Scala di Milano nel 1951 debutta come Maffio Orsini nella prima rappresentazione di Lucrezia Borgia (opera).

Nel 1952 a Firenze canta nella prima assoluta dell’opera Don Chisciotte di Vito Frazzi, nel 1955 è stata ospite del Teatro San Carlos di Lisbona, nel 1948 e nel 1957 e nel 1958 con Franco Corelli al festival delle Terme di Caracalla a Roma è Amneris in Aida, nel 1961 a Dublino ha interpretato Adalgisa nella Norma e nel 1964 a Belfast ha cantato nel ruolo di Azucena ne Il trovatore.

Nel 1953 all'Arena di Verona è Amneris in Aida, con Maria Callas e Mario Del Monaco.

Al Teatro La Fenice di Venezia nel 1948 è Ulrica in Un ballo in maschera con Del Monaco e Tito Gobbi, nel 1953 canta nell'Oratorio Il Natale del Redentore di Don Lorenzo Perosi con il Coro dell'Accademia nazionale di Santa Cecilia diretta dal compositore e nel 1954 è Neris in Medea con Maria Meneghini Callas.

Al Teatro Verdi (Trieste) nel 1951 è Mrs Quickly in Falstaff (Verdi) con Renato Capecchi, nel 1956 La Principessa Eboli in Don Carlos con Rolando Panerai e nel 1957 Marguerite ne La damnation de Faust.

Al Teatro dell'Opera di Roma nel 1952 è Amneris in Aida, nel 1953 è Azucena ne Il trovatore con Maria Meneghini Callas e Giacomo Lauri Volpi diretta Gabriele Santini. Nel 1959 è Sinaide nella ripresa nel di Moïse et Pharaon con Boris Christoff.

Nel Teatro Comunale di Firenze nel 1954 è Fenena nella ripresa di "Nabucco" diretta da Tullio Serafin con Anita Cerquetti, Gobbi e Christoff, nel 1955 è Meg Page nella ripresa di "Falstaff" con Renata Tebaldi e la Barbieri e nel 1962 è Frade nella prima rappresentazione di "Il Dibuk" di Lodovico Rocca.

Nel 1958 è Amneris nella ripresa nel Teatro Comunale di Bologna di "Aida" con Ivo Vinco.

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 43047650