100 metri piani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
100 metri piani
100m women Golden League 2007 in Zurich.jpg
L'arrivo di una gara di 100 metri donne.
Federazione IAAF
Contatto No
Genere Maschile e femminile
Indoor/outdoor Outdoor
Campo di gioco Pista di atletica leggera
Olimpico dal 1896 (uomini)
dal 1928 (donne)
Detentore titolo mondiale Maschile:
Giamaica Usain Bolt (2013)
Femminile:
Giamaica Shelly-Ann Fraser-Pryce (2013)
Detentore titolo olimpico Maschile:
Giamaica Usain Bolt (2012)
Femminile:
Giamaica Shelly-Ann Fraser-Pryce (2012)

I 100 metri piani sono una specialità sia maschile sia femminile dell'atletica leggera; sono una disciplina di velocità pura e fanno parte del programma olimpico sin dalla prima edizione del 1896 (dal 1928 per quanto riguarda le donne).

È la più corta gara outdoor dell'atletica leggera e di conseguenza anche la più veloce; considerati la regina dell'atletica leggera, si corrono su una pista rettilinea lungo una distanza di 100 m con partenza da fermo.

È una specialità che si basa sul sistema anaerobico alattacido e soprattutto su esplosività ed elasticità, caratteristiche fondamentali per ottenere eccellenti prestazioni.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Partenza[modifica | modifica sorgente]

I concorrenti si posizionano sui cosiddetti blocchi di partenza. La persona addetta a dare il via alla gara, dà prima il segnale vocale di imminenza dalla partenza ed in seguito spara un colpo in aria. In caso di falsa partenza, che si verifica se un atleta si muove prima dello sparo, l'atleta viene immediatamente squalificato. Tale regola è in vigore dal 1º gennaio 2010.[1]

Falsa partenza[modifica | modifica sorgente]

Dicesi falsa partenza quando un atleta si muove prima di 0,100 secondi dallo sparo. Il tempo è registrato da dei rilevatori di falsa partenza posizionati dietro i blocchi di partenza che individuano il momento in cui l'atleta si muove, quindi solleva il peso dai blocchi di partenza.

In una qualsiasi competizione di velocità, dal 2010, il concorrente o più che compiono la falsa partenza sono squalificati. Precedentemente, invece, chi commetteva la seconda falsa partenza era squalificato (anche se la prima era stata commessa da un altro corridore). Fino al 2001 veniva squalificato chi, dopo essere stato ammonito per aver commesso una falsa partenza, ne commetteva personalmente una seconda.

Ha suscitato molto scandalo Jon Drummond, nei Campionati del mondo di atletica leggera 2003 a Parigi, quando, in un quarto di finale dei 100 m è stato accusato di falsa partenza. Questi ha ripetuto di non essersi mosso e, nelle proteste, con il sostegno del pubblico, si è sdraiato nella corsia della pista rifiutandosi di essere eliminato dalla competizione, affermando di non aver commesso falsa partenza, nonostante il rilevatore segnalasse che fosse partito 0,058 secondi dopo lo sparo. Dopo un'ora di proteste, ha abbandonato la pista in lacrime. Dai successivi replay si capisce che Drummond effettivamente aveva ragione, anzi, tra i concorrenti era anche quello partito più tardi, la sua colpa era quella di aver alzato leggermente la punta del piede dai blocchi prima della partenza.

La corsa[modifica | modifica sorgente]

L'arrivo vittorioso di Pietro Mennea (sulla destra) alla finale dei 100 m ai campionati europei di Roma del 1974.

I concorrenti si alzano dai blocchi, con tempi di reazione rapidissimi e si portano verso il traguardo. Essendo la distanza più breve dell'atletica outdoor i tempi di percorrenza sono brevissimi, spesso inferiori ai 10 secondi. Frequentemente per conoscere il vincitore è necessario visionare il cosiddetto fotofinish. Il tempo viene rilevato al momento esatto del superamento della linea d'arrivo con il torso.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Nel 1912, alle Olimpiadi di Stoccolma, la IAAF registra il primo record mondiale ufficiale dei 100 metri: il 10"6 di Donald Lippincott.

Gli anni trenta vedono la prepotente entrata in scena degli atleti afroamericani: prima le "frecce nere" Tolan e Metcalfe, poi l'immenso Jesse Owens. Eddie Tolan, detto "l'espresso di mezzanotte", è il primo nero a stabilire il primato mondiale a 10"3; secondo i giudici, batte Metcalfe alle Olimpiadi di Los Angeles del 1932 per due centimetri e mezzo; in effetti il filmato sembrerebbe dare ragione a Metcalfe, che si prenderà la rivincita portando il record mondiale a 10"2. Finché, il 25 maggio 1935, durante un meeting universitario ad Ann Arbor, Jesse Owens scrive una delle pagine più memorabili della storia dell'atletica, in quello che verrà ricordato come "il giorno dei giorni". In questo giorno memorabile, Owens riesce a vincere quattro gare in quarantacinque minuti, e battendo ben tre primati mondiali. Tra tutti spicca l'8,13 m realizzato nel lungo, che resisterà 25 anni. La seconda grande impresa Owens la compie nel giugno del 1936, portando il record mondiale a 10"2.

Alle Olimpiadi di Londra del 1948, ancora un nero in primo piano e ancora un verdetto contrastato: quello che vede il sorprendente successo dell'ostacolista Dillard su Ewell, che dopo il traguardo esulta a lungo, convinto della vittoria. Sarà invece secondo. I bianchi torneranno a vincere nel 1952, a Helsinki, con Remigino, e nel 1956 con Bobby Joe Morrow, che a Melbourne si aggiudicherà sia i 100 che i 200. Ma se i bianchi vincono, i neri battono i record: sempre nel '56, Williams, Murchison e King portano il primato della distanza più breve a 10"1. Comincia la corsa al muro dei 10 secondi netti. Il primo che riuscirà nell'impresa sarà un bianco ma non un americano. Il 6 settembre 1958 il tedesco Armin Hary raggiunge lo storico risultato, ma il tempo non viene omologato perché la pista di Friedrichshafen è leggermente in discesa.

Si arriva così al 1960, l'anno dell'Olimpiade di Roma. Hary ripete l'impresa al meeting di Zurigo, due mesi prima dei Giochi, ma stavolta è lo starter che dice di aver sbagliato: avrebbe dovuto segnalare una partenza falsa perché il tedesco è partito in anticipo. Hary lo ammette ma chiede e ottiene di poter riprovare dopo mezz'ora. Risultato: ancora 10 secondi. Polemiche a non finire. Gli scettici sostengono che gli starter di Zurigo sono famosi per la loro magnanimità: con le loro partenze "lanciate" (caratterizzate da una minima pausa tra il "pronti" e lo sparo, e dunque prevedibili) favorirebbero i risultati di prestigio, a tutto vantaggio del prestigio del meeting. Fatto sta che, due mesi dopo, il tedesco mette tutti a tacere vincendo l'Olimpiade di Roma.

A Tokyo 1964, la medaglia d'oro dei 100 m va a Bob Hayes con un 10"06 che, in quanto automatico, viene considerato inferiore al tempo manuale di Hary.

I primi a scendere ufficialmente sotto i 10 secondi - sia pur ancora manuali - sono Jim Hines, Ronnie Ray Smith e Charles Greene, che corrono tutti e tre in 9"9 a Sacramento, durante i campionati statunitensi del 1968. Ma è all'Olimpiade di Città del Messico che, grazie anche all'altitudine e al tartan, il nuovo materiale sintetico usato per le piste, il primato viene fissato da Hines in un 9"95 automatico.

Per trovare degli sprinter bianchi di grande valore bisogna ricorrere all'immenso vivaio sovietico, dal quale spunta Valerij Borzov, che a Monaco di Baviera 1972 realizza una doppietta su 100 e 200, favorito anche dal fatto che gli statunitensi Hart e Robinson, capaci di un 9"9 manuale, non si sono presentati in tempo ai quarti di finale, avendo sbagliato orario.

Gli anni ottanta verranno segnati da una nuova stella che è intanto spuntata negli Stati Uniti: Carl Lewis. L'unico che riuscirà a mettere in dubbio la sua supremazia sarà il canadese Ben Johnson, che lo batterà più volte negli ultimi anni del decennio: ai mondiali di Roma 1987 e alle Olimpiadi di Seul 1988. In entrambe le occasioni Johnson disintegrerà il primato del mondo dei 100 m, scendendo prima a 9"83 e poi addirittura a 9"79. Tutto inutile, perché proprio all'Olimpiade Johnson risulterà positivo al controllo antidoping e, dopo aver riconosciuto di aver sempre usato prodotti proibiti, si vedrà cancellare dagli albi d'oro anche i risultati di Roma. Il primato dei 100 m tornerà dunque a Lewis, con il 9"92 di Seul. Record che poi lo stesso Lewis porterà a 9"86 nel 1991, ai mondiali di Tokyo.

Prima che si concluda l'era Lewis, il primato dei 100 m scende ancora: Leroy Burrell lo porta a 9"85 nel 1994, mentre ad Atlanta il canadese Donovan Bailey scende a 9"84. Dopo di lui ci sarà il 9"79 dello statunitense Maurice Greene, che vince l'oro di Sydney 2000. Nel 2005 inizia il dominio giamaicano, con il 9"77 di Asafa Powell, tempo che lui stesso otterrà in altre occasioni prima di limare nuovamente il tempo record sui 100 m, portandolo a 9"74 il 9 settembre 2007 a Rieti.

Record[modifica | modifica sorgente]

Il record mondiale maschile appartiene al giamaicano Usain Bolt con il tempo di 9"58, stabilito ai campionati del mondo di Berlino 2009. Il record femminile spetta invece alla statunitense Florence Griffith-Joyner con 10"49, tempo fatto registrare ai trials del 1988).

Maschili[modifica | modifica sorgente]

Usain Bolt, detentore del record mondiale e olimpico dei 100 metri.
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Progressione del record mondiale dei 100 metri piani maschili.

Statistiche aggiornate al 5 agosto 2012.[2]

Tempo Atleta Luogo Data
Record mondiale 9"58 Giamaica Usain Bolt Germania Berlino 16 agosto 2009
Record olimpico 9"63 Giamaica Usain Bolt Regno Unito Londra 5 agosto 2012
Record africano 9"85 Nigeria Olusoji Fasuba Qatar Doha 12 maggio 2006
Record asiatico 9"99 Qatar Samuel Francis Giordania Amman 26 luglio 2007
Record europeo 9"86 Portogallo Francis Obikwelu Grecia Atene 22 agosto 2004
Record nord-centro americano e caraibi 9"58 Giamaica Usain Bolt Germania Berlino 16 agosto 2009
Record sudamericano 10"00 Brasile Robson da Silva Messico Città del Messico 22 luglio 1988
Record oceaniano 9"93 Australia Patrick Johnson Giappone Mito 5 maggio 2003

Femminili[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Progressione del record mondiale dei 100 metri piani femminili.

Statistiche aggiornate al 9 febbraio 2014.[3]

Tempo Atleta Luogo Data
Record mondiale 10"49 Stati Uniti Florence Griffith-Joyner Stati Uniti Indianapolis 16 luglio 1988
Record olimpico 10"62 Stati Uniti Florence Griffith-Joyner Corea del Sud Seul 24 settembre 1988
Record africano 10"79 Nigeria Blessing Okagbare Regno Unito Londra 27 luglio 2013
Record asiatico 10"79 Cina Li Xuemei Cina Shanghai 18 ottobre 1997
Record europeo 10"73 Francia Christine Arron Ungheria Budapest 19 agosto 1998
Record nord-centro americano e caraibi 10"49 Stati Uniti Florence Griffith-Joyner Stati Uniti Indianapolis 16 luglio 1988
Record sudamericano 11"05 Brasile Ana Cláudia Silva Brasile Belém 12 maggio 2013
Record oceaniano 11"11 Australia Melissa Breen Australia Canberra 9 febbraio 2014

Legenda:

Record mondiale: record mondiale
Record olimpico: record olimpico
Record africano: record africano
Record asiatico: record asiatico
Record europeo: record europeo
Record nord-centro americano e caraibi: record nord-centro americano e caraibico
Record sudamericano: record sudamericano
Record oceaniano: record oceaniano

I migliori atleti[modifica | modifica sorgente]

Florence Griffith-Joyner, primatista mondiale dei 100 metri.

Uomini[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 5 settembre 2014.[4]

Tempo Atleta Luogo Data
1. 9"58 Giamaica Usain Bolt Germania Berlino 16 agosto 2009
2. 9"69 Stati Uniti Tyson Gay Cina Shanghai 20 settembre 2009
2. 9"69 Giamaica Yohan Blake Svizzera Losanna 23 agosto 2012
4. 9"72 Giamaica Asafa Powell Svizzera Losanna 2 settembre 2008
5. 9"77 Stati Uniti Justin Gatlin Belgio Bruxelles 5 settembre 2014
6. 9"78 Giamaica Nesta Carter Italia Rieti 29 agosto 2010
7. 9"79 Stati Uniti Maurice Greene Grecia Atene 16 giugno 1999
8. 9"80 Giamaica Steve Mullings Stati Uniti Eugene 4 giugno 2011
9. 9"82 Trinidad e Tobago Richard Thompson Trinidad e Tobago Port of Spain 21 giugno 2014
10. 9"84 Canada Donovan Bailey Stati Uniti Atlanta 27 luglio 1996

Donne[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 30 giugno 2012.[5]

Tempo Atleta Luogo Data
1. 10"49 Stati Uniti Florence Griffith-Joyner Stati Uniti Indianapolis 16 luglio 1988
2. 10"64 Stati Uniti Carmelita Jeter Cina Shanghai 20 settembre 2009
3. 10"65 Stati Uniti Marion Jones Sudafrica Johannesburg 12 settembre 1998
4. 10"70 Giamaica Shelly-Ann Fraser-Pryce Giamaica Kingston 29 giugno 2012
5. 10"73 Francia Christine Arron Ungheria Budapest 19 agosto 1998
6. 10"74 Giamaica Merlene Ottey Italia Milano 7 settembre 1996
7. 10"75 Giamaica Kerron Stewart Germania Berlino 17 agosto 2009
8. 10"76 Stati Uniti Evelyn Ashford Svizzera Zurigo 22 agosto 1984
8. 10"76 Giamaica Veronica Campbell-Brown Rep. Ceca Ostrava 31 maggio 2011
10. 10"77 Russia Irina Privalova Svizzera Losanna 6 luglio 1994

Le migliori prestazioni[modifica | modifica sorgente]

Maschili[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 23 agosto 2012.[4]

Tempo Atleta Luogo Data
1. 9"58 Giamaica Usain Bolt Germania Berlino 16 agosto 2009
2. 9"63 Giamaica Usain Bolt Regno Unito Londra 5 agosto 2012
3. 9"69 Giamaica Usain Bolt Cina Pechino 16 agosto 2008
3. 9"69 Stati Uniti Tyson Gay Cina Shanghai 20 settembre 2009
3. 9"69 Giamaica Yohan Blake Svizzera Losanna 23 agosto 2012
6. 9"71 Stati Uniti Tyson Gay Germania Berlino 16 agosto 2009
7. 9"72 Giamaica Usain Bolt Stati Uniti New York 21 maggio 2008
7. 9"72 Giamaica Asafa Powell Svizzera Losanna 2 settembre 2008
9. 9"74 Giamaica Asafa Powell Italia Rieti 9 settembre 2007
10. 9"75 Giamaica Yohan Blake Giamaica Kingston 29 giugno 2012

Femminili[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 30 giugno 2012.[5]

Tempo Atleta Luogo Data
1. 10"49 Stati Uniti Florence Griffith-Joyner Stati Uniti Indianapolis 16 luglio 1988
2. 10"61 Stati Uniti Florence Griffith-Joyner Stati Uniti Indianapolis 17 luglio 1988
3. 10"62 Stati Uniti Florence Griffith-Joyner Corea del Sud Seul 24 settembre 1988
4. 10"64 Stati Uniti Carmelita Jeter Cina Shanghai 20 settembre 2009
5. 10"65 Stati Uniti Marion Jones Sudafrica Johannesburg 12 settembre 1998
6. 10"67 Stati Uniti Carmelita Jeter Grecia Salonicco 12 settembre 2009
7. 10"70 Stati Uniti Florence Griffith-Joyner Stati Uniti Indianapolis 17 luglio 1988
7. 10"70 Stati Uniti Marion Jones Spagna Siviglia 22 agosto 1999
7. 10"70 Stati Uniti Carmelita Jeter Stati Uniti Eugene 4 giugno 2011
7. 10"70 Giamaica Shelly-Ann Fraser-Pryce Giamaica Kingston 29 giugno 2012

Gli atleti scesi sotto i 10 secondi[modifica | modifica sorgente]

Nei 100 m maschili un atleta in grado di rompere il muro dei 10 secondi ottiene grande prestigio a livello mondiale; attualmente sono stati 94 gli atleti capaci di correre la distanza sotto questa barriera.

# Data Atleta Tempo Età Record personale Note
1. 14 ottobre 1968 Stati Uniti Hines, JimJim Hines 9"95 a 22 anni e 34 giorni 9"95 (1968) Record mondiale
2. 11 agosto 1977 Cuba Leonard, SilvioSilvio Leonard 9"98 a 21 anni e 325 giorni 9"98 (1977)
3. 14 maggio 1983 Stati Uniti Lewis, CarlCarl Lewis 9"97 21 anni e 317 giorni 9"86 (1991)
4. 3 luglio 1983 Stati Uniti Smith, CalvinCalvin Smith 9"93 a 22 anni e 176 giorni 9"93 (1983) Record mondiale
5. 5 maggio 1984 Stati Uniti Lattany, MelMel Lattany 9"96 24 anni e 269 giorni 9"96 (1984)
6. 24 settembre 1988 Regno Unito Christie, LinfordLinford Christie 9"97 28 anni e 175 giorni 9"87 (1993)
7. 20 maggio 1989 Giamaica Stewart, RayRay Stewart 9"97 24 anni e 63 giorni 9"96 (1991)
8. 16 giugno 1989 Stati Uniti Burrell, LeroyLeroy Burrell 9"94 22 anni e 115 giorni 9"85 (1994)
9. 25 agosto 1991 Stati Uniti Mitchell, DennisDennis Mitchell 9"99 25 anni e 186 giorni 9"91 (1991)
10. 25 agosto 1991 Namibia Fredericks, FrankFrank Fredericks 9"95 23 anni e 327 giorni 9"86 (1996)
11. 11 settembre 1991 Stati Uniti Cason, AndreAndre Cason 9"99 22 anni e 234 giorni 9"92 (1993)
12. 4 aprile 1992 Nigeria Adeniken, OlapadeOlapade Adeniken 9"97 22 anni e 229 giorni 9"95 (1994)
13. 18 aprile 1992 Stati Uniti Marsh, MichaelMichael Marsh 9"93 24 anni e 258 giorni 9"93 (1992)
14. 18 aprile 1992 Nigeria Ezinwa, DavidsonDavidson Ezinwa 9"96 20 anni e 148 giorni 9"94 (1994)
15. 21 maggio 1993 Nigeria Effiong, DanielDaniel Effiong 9"99 20 anni e 338 giorni 9"98 (1993)
16. 22 luglio 1994 Stati Uniti Drummond, JonJon Drummond 9"99 25 anni e 316 giorni 9"92 (1997)
17. 22 aprile 1995 Canada Bailey, DonovanDonovan Bailey 9"99 27 anni e 127 giorni 9"84 (1996)
18. 15 giugno 1995 Canada Surin, BrunyBruny Surin 9"97 27 anni e 338 giorni 9"84 (1999)
19. 21 aprile 1996 Trinidad e Tobago Boldon, AtoAto Boldon 9"93 22 anni e 113 giorni 9"86 (1998)
20. 12 giugno 1997 Stati Uniti Greene, MauriceMaurice Greene 9"96 22 anni e 324 giorni 9"79 (1999)
21. 12 giugno 1997 Stati Uniti Streete-Thompson, KareemKareem Streete-Thompson 9"96 24 anni e 74 giorni 9"96 (1997)
22. 12 giugno 1997 Stati Uniti Montgomery, TimTim Montgomery 9"96 22 anni e 138 giorni 9"92 (1997)
23. 20 giugno 1997 Giamaica Spencer, PercivalPercival Spencer 9"98 22 anni e 116 giorni 9"98 (1997)
24. 13 luglio 1997 Nigeria Ogunkoya, SeunSeun Ogunkoya 9"97 19 anni e 197 giorni 9"92 (1998)
25. 9 agosto 1998 Stati Uniti Henderson, VincentVincent Henderson 9"95 25 anni e 293 giorni 9"95 (1998)
26. 11 settembre 1998 Barbados Thompson, ObadeleObadele Thompson 9"87 a 22 anni e 165 giorni 9"87 (1998)
27. 5 giugno 1999 Ghana Myles-Mills, LeonardLeonard Myles-Mills 9"98 26 anni e 27 giorni 9"98 (1999)
28. 13 giugno 1999 Regno Unito Chambers, DwainDwain Chambers 9"99 21 anni e 69 giorni 9"97 (1999)
29. 2 luglio 1999 Regno Unito Gardener, JasonJason Gardener 9"98 23 anni e 287 giorni 9"98 (1999)
30. 5 luglio 1999 Stati Uniti Harden, TimTim Harden 9"92 25 anni e 159 giorni 9"92 (1999)
31. 2 giugno 2000 Stati Uniti Miller, CobyCoby Miller 9"98 23 anni e 227 giorni 9"98 (2000)
32. 2 giugno 2000 Stati Uniti Williams, BernardBernard Williams 9"99 22 anni e 135 giorni 9"94 (2001)
33. 21 giugno 2000 Nigeria Obikwelu, FrancisFrancis Obikwelu 9"97 21 anni e 212 giorni 9"86 (2004)
34. 4 agosto 2001 Regno Unito Lewis-Francis, MarkMark Lewis-Francis 9"97 18 anni e 334 giorni 9"97 (2001) [6]
35. 12 aprile 2002 Stati Uniti Crawford, ShawnShawn Crawford 9"99 24 anni e 88 giorni 9"88 (2004)
36. 21 aprile 2002 Stati Uniti Johnson, Joshua J.Joshua J. Johnson 9"95 25 anni e 346 giorni 9"95 (2002)
37. 4 maggio 2002 Stati Uniti Lewis, BrianBrian Lewis 9"99 27 anni e 150 giorni 9"99 (2002)
38. 27 luglio 2002 Saint Kitts e Nevis Collins, KimKim Collins 9"98 26 anni e 113 giorni 9"97 (2013)
39. 5 maggio 2003 Australia Johnson, PatrickPatrick Johnson 9"93 30 anni e 221 giorni 9"93 (2003)
40. 19 luglio 2003 Nigeria Aliu, DejiDeji Aliu 9"98 27 anni e 239 giorni 9"95 (2003)
41. 15 agosto 2003 Stati Uniti Capel, JohnJohn Capel 9"97 24 anni e 261 giorni 9"95 (2004)
42. 15 agosto 2003 Stati Uniti Gatlin, JustinJustin Gatlin 9"97 21 anni e 186 giorni 9"79 (2012)
43. 15 agosto 2003 Stati Uniti Grimes, MickeyMickey Grimes 9"99 26 anni e 309 giorni 9"99 (2003)
44. 12 ottobre 2003 Nigeria Emedolu, UchennaUchenna Emedolu 9"97 27 anni e 25 giorni 9"97 (2003)
45. 12 giugno 2004 Giamaica Powell, AsafaAsafa Powell 9"99 21 anni e 202 giorni 9"72 (2008)
46. 14 giugno 2005 Ghana Zakari, AzizAziz Zakari 9"99 28 anni e 285 giorni 9"99 (2005)
47. 25 giugno 2005 Trinidad e Tobago Burns, MarcMarc Burns 9"96 22 anni e 169 giorni 9"96 (2005)
48. 25 giugno 2005 Trinidad e Tobago Brown, DarrelDarrel Brown 9"99 20 anni e 257 giorni 9"99 (2005)
49. 5 luglio 2005 Francia Pognon, RonaldRonald Pognon 9"99 22 anni e 231 giorni 9"99 (2005)
50. 22 luglio 2005 Stati Uniti Scott, LeonardLeonard Scott 9"94 25 anni e 184 giorni 9"91 (2006)
51. 25 maggio 2006 Nigeria Fasuba, OlusojiOlusoji Fasuba 9"93 21 anni e 320 giorni 9"85 (2006)
52. 21 luglio 2006 Stati Uniti Gay, TysonTyson Gay 9"97 23 anni e 346 giorni 9"69 (2009)
53. 18 agosto 2006 Stati Uniti Brunson, MarcusMarcus Brunson 9"99 28 anni e 116 giorni 9"99 (2006)
54. 24 aprile 2007 Bahamas Atkins, DerrickDerrick Atkins 9"98 23 anni e 109 giorni 9"91 (2007)
55. 8 giugno 2007 Stati Uniti Dix, WalterWalter Dix 9"93 21 anni e 128 giorni 9"88 (2010)
56. 26 luglio 2007 Qatar Francis, SamuelSamuel Francis 9"99 20 anni e 121 giorni 9"99 (2007)
57. 28 settembre 2007 Stati Uniti Spearmon, WallaceWallace Spearmon 9"96 22 anni e 278 giorni 9"96 (2007)
58. 10 maggio 2008 Stati Uniti Padgett, TravisTravis Padgett 9"96 21 anni e 149 giorni 9"89 (2008)
59. 17 maggio 2008 Giamaica Bolt, UsainUsain Bolt 9"76 21 anni e 270 giorni 9"58 (2009)
60. 18 maggio 2008 Trinidad e Tobago Thompson, RichardRichard Thompson 9"93 22 anni e 346 giorni 9"82 (2014)
61. 28 giugno 2008 Stati Uniti Martin, RodneyRodney Martin 9"95 25 anni e 189 giorni 9"95 (2008) [7]
62. 28 giugno 2008 Stati Uniti Jelks, MarkMark Jelks 9"99 24 anni e 79 giorni 9"99 (2008) [7]
63. 28 giugno 2008 Stati Uniti Patton, DarvisDarvis Patton 9"89 30 anni e 207 giorni 9"89 (2008) [7]
64. 28 giugno 2008 Stati Uniti Williams, IvoryIvory Williams 9"94 23 anni e 57 giorni 9"94 (2008) [7]
65. 22 luglio 2008 Giamaica Carter, NestaNesta Carter 9"98 22 anni e 285 giorni 9"78 (2010)
66. 15 agosto 2008 Paesi Bassi Martina, ChurandyChurandy Martina 9"99 24 anni e 43 giorni 9"91 (2012)
67. 16 agosto 2008 Giamaica Frater, MichaelMichael Frater 9"97 25 anni e 315 giorni 9"88 (2011)
68. 24 maggio 2009 Antigua e Barbuda Bailey, DanielDaniel Bailey 9"99 22 anni e 257 giorni 9"91 (2009)
69. 7 giugno 2009 Stati Uniti Rodgers, MikeMike Rodgers 9"94 24 anni e 44 giorni 9"85 (2011) [8]
70. 11 luglio 2009 Giamaica Blake, YohanYohan Blake 9"96 19 anni e 197 giorni 9"69 (2012) [9][10]
71. 28 agosto 2009 Giamaica Clarke, LeroneLerone Clarke 9"99 28 anni e 52 giorni 9"99 (2009)
72. 9 luglio 2010 Francia Lemaitre, ChristopheChristophe Lemaitre 9"98 20 anni e 28 giorni 9"92 (2011) [11]
73. 19 agosto 2010 Stati Uniti Kimmons, TrellTrell Kimmons 9"95 25 anni e 37 giorni 9"95 (2010) [12]
74. 29 agosto 2010 Stati Uniti Bailey, RyanRyan Bailey 9"95 21 anni e 138 giorni 9"88 (2010) [13]
75. 29 agosto 2010 Giamaica Forsythe, MarioMario Forsythe 9"99 24 anni e 303 giorni 9"95 (2010) [13]
76. 16 aprile 2011 Giamaica Mullings, SteveSteve Mullings 9"90 28 anni e 139 giorni 9"80 (2011) [14]
77. 23 aprile 2011 Zimbabwe Makusha, NgonidzasheNgonidzashe Makusha 9"97 24 anni e 43 giorni 9"89 (2011) [15]
78. 4 giugno 2011 Giamaica Ashmeade, NickelNickel Ashmeade 9"96 21 anni e 58 giorni 9"90 (2013) [16]
79. 4 giugno 2011 Trinidad e Tobago Bledman, KestonKeston Bledman 9"93 23 anni e 88 giorni 9"86 (2012) [17]
80. 10 giugno 2011 Stati Uniti Salaam, RakieemRakieem Salaam 9"97 21 anni e 66 giorni 9"97 (2011)
81. 30 giugno 2011 Norvegia Ndure, Jaysuma SaidyJaysuma Saidy Ndure 9"99 26 anni e 364 giorni 9"99 (2011)
82. 6 giugno 2012 Stati Uniti Adams, HarryHarry Adams 9"96 22 anni e 192 giorni 9"96 (2012)
83. 7 luglio 2012 Isole Cayman Hyman, KemarKemar Hyman 9"95 22 anni e 270 giorni 9"95 (2012)
84. 7 settembre 2012 Giamaica Bailey-Cole, KemarKemar Bailey-Cole 9"97 20 anni e 241 giorni 9"93 (2013)
85. 23 maggio 2013 Stati Uniti Young, IsiahIsiah Young 9"99 23 anni e 138 giorni 9"99 (2013)
86. 5 giugno 2013 Stati Uniti Locke, DentariusDentarius Locke 9"97 23 anni e 175 giorni 9"96 (2013)
87. 8 giugno 2013 Zimbabwe Mvumvure, GabrielGabriel Mvumvure 9"98 25 anni e 105 giorni 9"98 (2013)
88. 21 giugno 2013 Stati Uniti Silmon, CharlesCharles Silmon 9"98 21 anni e 352 giorni 9"98 (2013)
89. 13 luglio 2013 Regno Unito Dasaolu, JamesJames Dasaolu 9"91 25 anni e 311 giorni 9"91 (2013)
90. 13 luglio 2013 Francia Vicaut, JimmyJimmy Vicaut 9"95 21 anni e 136 giorni 9"95 (2013)
91. 12 aprile 2014 Sudafrica Magakwe, SimonSimon Magakwe 9"98 a 27 anni e 333 giorni 9"98 (2014)
92. 17 maggio 2014 Giamaica Brown, KemarleyKemarley Brown 9"93 21 anni e 301 giorni 9"93 (2014)
93. 8 giugno 2014 Regno Unito Ujah, ChijinduChijindu Ujah 9"96 20 anni e 95 giorni 9"96 (2014)
94. 13 giugno 2014 Stati Uniti Bromell, TrayvonTrayvon Bromell 9"97 18 anni e 338 giorni 9"97 (2014)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Matteo Moscati, Atletica dal 2010 squalifica dopo la prima falsa partenza, SportLive.it, 12 agosto 2009. URL consultato il 12 luglio 2010.
  2. ^ (EN) Records - 100 metres men, IAAF.org. URL consultato il 31 ottobre 2012.
  3. ^ (EN) Records - 100 metres women, IAAF.org. URL consultato il 27 marzo 2014.
  4. ^ a b (EN) Top lists - 100 metres men, IAAF.org. URL consultato il 5 settembre 2014.
  5. ^ a b (EN) Top lists - 100 metres women, IAAF.org. URL consultato il 31 ottobre 2012.
  6. ^ Mark Lewis-Francis ottenne il tempo di 9"97 quand'era ancora nella categoria juniores, tuttavia un problema all'anemometro impedì la rilevazione del vento. La IAAF pur non convalidando il tempo come record mondiale juniores lo mantiene inserito nelle liste all-time sia juniores sia assolute.
  7. ^ a b c d (EN) US Olympic Trials Men 100 Meter Dash Quarter Finals, USATF, 28 giugno 2008. URL consultato il 3 marzo 2009.
  8. ^ (EN) Kirby Lee, Phillips sails 8.74m in Eugene for best Long Jump in world since 1991 – IAAF World Athletics Tour, IAAF.org, 8 giugno 2009. URL consultato il 10 giugno 2009.
  9. ^ (EN) Andy Bull, Yohan Blake's 9.69sec puts Usain Bolt in the shade in Lausanne, guardian.co.uk, 23 agosto 2012. URL consultato il 29 agosto 2012.
  10. ^ (EN) Bob Ramsak, Gay powers back with 9.77 in Rome – REPORT - ÅF Golden League, IAAF.org, 10 luglio 2009. URL consultato il 20 luglio 2009.
  11. ^ (EN) Pierre Jean Vazel, Lemaitre - 9.98sec, IAAF.org, 9 luglio 2010. URL consultato il 10 luglio 2010.
  12. ^ (EN) 100 Metres 2nd Race Results, diamondleague-zurich.com, 19 agosto 2010. URL consultato il 19 agosto 2010.
  13. ^ a b (EN) Results - 100m Men - Heat 2, rietimeeting.com, 29 agosto 2010. URL consultato il 30 agosto 2010.
  14. ^ (EN) 100 Metres Dash Results, directathletics.com, 16 aprile 2011. URL consultato il 18 aprile 2011.
  15. ^ (EN) 100 Metres Dash Results, flashresults.com, 23 aprile 2011. URL consultato il 24 aprile 2011.
  16. ^ (EN) Tyson Gay runs world's fastest 100 this year in Central Florida meet, southflorida.sun-sentinel.com, 4 giugno 2011. URL consultato il 7 giugno 2011.
  17. ^ (EN) Keston Bledman blazes to 9.93, trackalerts.com, 4 giugno 2011. URL consultato il 7 giugno 2011.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

atletica leggera Portale Atletica leggera: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di atletica leggera