Steve Mullings

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Steve Mullings
Steve Mullings Berlin 2009.jpg
Steve Mullings ai Mondiali 2009 di Berlino.
Dati biografici
Nazionalità Giamaica Giamaica
Altezza 176 cm
Peso 67 kg
Atletica leggera Atletica leggera
Dati agonistici
Specialità Velocità
Record
60 m indoor 6"59 (2004)
100 m 9"80 (2011)
200 m 19"98 (2009)
200 m indoor 20"72 (2004)
Carriera
Nazionale
2007- Giamaica Giamaica
Palmarès
Mondiali 1 1 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 21 novembre 2011

Steve Mullings (Saint Elizabeth, 28 novembre 1982) è un atleta giamaicano, specializzato nella velocità. È stato campione mondiale della staffetta 4×100 metri a Berlino 2009.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Ha iniziato la sua carriera internazionale ai Giochi panamericani giovanili, dove è riuscito ad ottenere una medaglia di bronzo.

Nel 2004 si laureò campione giamaicano dei 200 metri, ma non poté partecipare ai Giochi della XXVIII Olimpiade di Atene poiché risultò positivo al testosterone un test antidoping effettuato dopo i trials giamaicani,[1][2] in seguito al quale fu squalificato per due anni.[3]

Il 14 agosto 2011 risulta nuovamente positivo ad una sostanza proibita ad un test antidoping effettuato dopo i campionati nazionali giamaicani del giugno precedente.[4]

Progressione[modifica | modifica sorgente]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
2007 Mondiali Giappone Osaka 4×100 metri[5] Argento Argento 38"02
2009 Mondiali Germania Berlino 200 metri 19"98 Record personale
4×100 metri Oro Oro 37"31 Record dei Campionati

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Mullings fails second test, BBC Sport, 6 agosto 2004. URL consultato il 14 agosto 2011.
  2. ^ ATENE 2004. Atletica, Mulling positivo all'antidoping, Sport.it, 4 maggio 2006. URL consultato il 14 agosto 2011.
  3. ^ (EN) Sprinter Mullings gets doping ban, BBC Sport, 28 maggio 2005. URL consultato il 14 agosto 2011.
  4. ^ (EN) Anna Kessel, Jamaican sprinter Steve Mullings 'tests positive' for banned substance, guardian.co.uk, 11 agosto 2011. URL consultato il 14 agosto 2011.
  5. ^ In questa occasione Steve Mullings ha corso unicamente in batteria.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]